15 Aprile 2022
19:30

Pranzo di Pasqua 2022: i menù gourmet dei ristoranti di Milano, dall’antipasto al dolce

Il menù del pranzo di Pasqua 2022 a Milano. Ecco cinque ristoranti (più uno) che propongono piatti e dolci diversi dal solito: dall’uovo di Sadler&Knam alla colomba dello chef Canzian.
A cura di Enrico Spaccini

La Pasqua in questo 2022 avrà un sapore speciale un po' per tutti. E non sarà solo una questione di cucina. Sebbene la pandemia di Covid-19 sia ancora una presenza fissa nella nostra quotidianità, quest'anno potremo uscire di casa e andare a pranzare da parenti, amici, o anche fuori. Mascherina a portata di mano e gel igienizzante in tasca, si può anche valutare l'idea di fare il tradizionale pranzo di Pasqua in un ristorante. E se si abita nella città di Milano o, magari, si vuole organizzare una gita fuori porta nel capoluogo lombardo, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Tra ristoranti stellati Michelin e terrazze panoramiche, oltre alla location da valutare c'è anche il menù. Ecco a voi una lista di 5 ristoranti (più uno) che propongono alla carta piatti ricercati, abbinamenti culinari fuori dall'ordinario e pietanze tradizionali riviste con occhi da chef.

1. Sadler – Naviglio Pavese

L’uovo di cioccolata Sadler&Knam
L’uovo di cioccolata Sadler&Knam

Tra i 15 ristoranti stellati di Milano, Sadler è l'unico che ha previsto un intero menù dedicato al pranzo di Pasqua. Si comincia con un'insalata di astice accompagnata da carciofi e salsa al pesto (prezzo 32 euro). Il primo continua con la linea verde dell'antipasto, offrendo delle lasagne vegetariane con verdure di primavera (16 euro). Per il secondo, invece, si punta forte sulla carne: agnellone arrosto al vermentino, servito con patate, puntarelle cipollotti e aromi selvatici (23 euro). Per chiudere, la Colomba by Sadler. Prodotta dalla pasticceria Marisa del Maestro Pasticcere Lucca Cantarin, mantiene il tradizionale candito d'arancio. La vaniglia, però, è la Bourbon del Madagascar. Da sola, ha un prezzo di 35 euro. Per chi vuole, poi, c'è anche l'uovo di cioccolato frutto della collaborazione tra il maître chocolatier Ernst Knam e lo chef Claudio Sadler. Il cioccolato è il "Fondente Señorita", quello al latte "Perù Pachiza" e il bianco alla vaniglia è di Tahiti. Costo: 65 euro.

2. Ristorante Acanto – Hotel Principe di Savoia, piazza della Repubblica

Il giardino del ristorante (Acanto)
Il giardino del ristorante (Acanto)

Ben diverse le scelte del Ristorante Acanto, all'interno dell'hotel a cinque stelle Principe di Savoia. Il brunch pasquale (dai 55 ai 130 euro, rispettivamente prezzi per bambini e adulti) qui è all'insegna del mare e dei latticini. Per antipasto, infatti, è prevista un'ampia offerta di frutti di mare, con polipo al pepe rosa e pesce spada marinato, oltre al prosciutto crudo di Parma stagionato 24 mesi e a una selezione di salumi, formaggi e bocconcini di bufala campana. Da accompagnare, s'intende, con focacce ripiene, torta pasqualina e di scarola. Prima di passare alla pasta, un'insalata di pollo con mele rosse e rucola, un'altra greca, la Nizzarda, cous cous e verdure alla griglia non guastano di sicuro. Il primo piatto ci sono dei taglioni con ragù d'astice, oppure dei conchiglioni al forno con ragù, mozzarella e besciamella. Per secondo si può scegliere tra una parmigiana di melanzane, una tagliata di tonno o capretto al forno con patate. Come dolce, non manca l'uovo di Pasqua artigianale preparato dal mastro pasticcere. Il tutto accompagnato da una coppa di champagne e un calice di vino santo Antinori, inclusi nel prezzo.

3. Armani Bamboo Bar – via Alessandro Manzoni, 31

La sala da pranzo di Armani Bamboo Bar
La sala da pranzo di Armani Bamboo Bar

L'ambiente minimal ed elegante del Bamboo Bar al settimo piano dell'Armani hotel di Milano potrebbe non far pensare all'atmosfera di Pasqua, con i bambini che scartano le uova in fretta e furia cercando la sorpresa tra il cioccolato. Tuttavia, anche qui si può consumare un pranzo dedicato alla festa. Si parte con un uovo pasqualino cotto a bassa temperatura, per poi passare al riso 100 per cento Carnaroli della Riserva San Massimo con asparagi, robiola e terriccio alla liquirizia. Immancabile l'agnello con patate e carciofi. Infine sì, uova di cioccolato. Nel costo del menu (90 euro) non sono incluse le bevande.

4. Mi View – Portello

I ravioli ripieni di fonduta con ragù di capretto
I ravioli ripieni di fonduta con ragù di capretto

Inutile dire che al Mi View di Portello il piatto forte sono i ravioli. Confermatissimi dallo scorso anno, sono ripieni di fonduta, arricchito con emulsione di "Vacche Rosse" e ragù di capretto. Lo chef Cristian Spagnoli ha pensato di iniziare il suo pranzo di Pasqua all'ultimo piano del World Join Center con uovo di quaglia e luppolo. Si passa poi al fiore di zucchina ripieno e concassè di pomodoro e timo. C'è poi lo sformato di asparago bianco e l'Halibut con zabaione salato al cardamomo con sformato di Grana Padano e crocchetta. Per primo, oltre ai ravioli ripieni, anche il riso Carnaroli al Parmigiano Reggiano stravecchio con crema di asparagi rosa di Mezzago. Per secondo sella di agnello, cicorino novello e cotto crudo di carciofo. Per finire, pastiera 2022 e colomba artigianale. Il tutto a un costo compreso tra i 110 e i 140 euro.

5. DanielCanzian Ristorante – Brera

La colomba con albicocca arrosto
La colomba con albicocca arrosto

Le prime immagini della colomba alle albicocche arrosto avevano iniziato a girare sui profili social dello chef Daniel Canzian già qualche giorno fa. Un dolce diventato ormai tradizionale nel menu di Pasqua dell'allievo di Gualtiero Marchesi. La sala da pranzo del suo ristorante a Brera, nel centro di Milano, è elegante ed è accompagnata anche da un piccolo dehor per sfruttare il bel tempo. La prima voce della carta recita "Chicche e bon-bon di apertura": cannoli di polenta, baccalà mantecato, torta pasqualina, crostatina al parmigiano e piselli. Si passa poi agli scampi in guazzetto primaverile di ortaggi, asparagi "en plein air" e mezzelune di patata alle ortiche, con caviale e prosecco. Anche da Canzian non manca l'agnello: qui agli agrumi, sedano rapa e mentuccia. Si chiude con tiramisù e fragole di bosco, oltre che con la ormai tipica colomba alle albicocche arrosto. Costo del menù pasquale: 90 euro.

6. Spica restaurant – Porta Venezia

Spica Restaurant
Spica Restaurant

Lo Spica Restaurant è il "più uno" di questa lista. Tra chef stellati, ristoranti di lusso e nomi altisonanti, chi vuole passare una Pasqua diversa dal solito a Milano troverà di certo soddisfazione. La chef indiana Ritu Dalmia e l'italiana Viviana Varese hanno creato con il ristorante Spica un posto dove riunire diverse culture, tradizioni e cucine. Per l'occasione, hanno ripensato al loro tipico brunch dal sapore internazionale fondendolo con la cultura italiana della Pasqua. Piatti e sapori da tutto il mondo riuniti sulla stessa tavola. Ci sarà modo di assaggiare il bao: il panino tipico di Taiwan ripieno con il frutto della pianta tropicale del giaco, pomodori e cipollotto a forma di uovo. Poi si potrà mangiare i dim sum cinesi con asparagi e castagne, oppure agnello e salsa di ostriche, ma anche gli arancini siciliani ripieni di barbabietole e formaggio di capra. Per il piatto principale si può scegliere tra il chivito hamburger (il piatto nazionale dell'Uruguay con carne di manzo), la zuppa con noodles, carote, fagioli e uovo (dalla Birmania), l'orata con salsa al curry verde e riso Jasmine, oppure le lasagne di patate ai quattro formaggi e noci. Nonostante i molti viaggi, per dolce c'è la colomba con crema pasticcera e ovetti di cioccolato. Costo più contenuto rispetto alle altre proposte: 30 euro.

Le 15 migliori piscine all'aperto di Milano per l'estate 2022
Le 15 migliori piscine all'aperto di Milano per l'estate 2022
Fuorisalone 2022, gli eventi e le feste a Milano nel weekend
Fuorisalone 2022, gli eventi e le feste a Milano nel weekend
Milano si prepara per il Pride 2022: anche i tram si colorano di arcobaleno
Milano si prepara per il Pride 2022: anche i tram si colorano di arcobaleno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni