È morto a Milano all'età di 93 anni Giordano Zucchi, imprenditore del settore tessile e per 60 anni alla guida del gruppo Zucchi/Bassetti, che si occupa di produzione e vendita di articoli per il letto, l’arredamento, il bagno e il mare, la cucina.

Morto a Milano l'imprenditore Giordano Zucchi, aveva 93 anni

I funerali si tengono oggi nella basilica di Sant'Ambrogio, a Milano, come riportato da Il Giorno. Dopo aver compiuto gli studi classici, Zucchi si era laureato all'Università Bocconi (che nel 1988 lo ha nominato "Bocconiano dell'anno") e aveva iniziato a lavorare nella ditta di famiglia. Insieme ai fratelli Rolando e Manlio, infatti, ha rappresentato la seconda generazione dell'azienda Vincenzo Zucchi spa, fondata nel 1920 per produrre lenzuola e tovaglie di lino e misto lino e divenuta negli anni leader nel settore della biancheria per la casa. Nel 1953 l'azienda diventa Spa e Giordano Zucchi è nominato amministratore delegato per la prima volta insieme al fratello Rolando.

Leader dell'azienda di famiglia, dagli anni Ottanta ha guidato il gruppo Zucchi/Bassetti

A metà anni Ottanta la svolta: nel 1986 l'azienda acquisì la rivale Bassetti, dando vita al più importante gruppo italiano del tessile, il cui quartier generale era a Rescaldina, nel Milanese. Da oltre 30 anni il gruppo è uno dei più importanti produttori di biancheria per la casa d'Europa. Cavaliere del lavoro, Zucchi è stato per 15 anni membro del Consiglio Superiore nella Banca d'Italia a Roma e presidente del Consiglio di Reggenza della sede di Milano.

Tra gli azionisti del gruppo c'è anche Gianluigi Buffon: il calciatore della Juventus è entrato nel 2009 con il 2% e negli anni è arrivato a detenere un ruolo strategico nella compagine azionaria. Nel 2016 il gruppo viene acquistato dal fondo francese Astrance Capital.