Corte dei Re Magi di Milano. Dalla pagina Facebook di Amici dei Magi di Sant’Eustorgio
in foto: Corte dei Re Magi di Milano. Dalla pagina Facebook di Amici dei Magi di Sant’Eustorgio

Dopo la Prima al Teatro alla Scala e il concerto di Capodanno in piazza Duomo, a Milano anche lo storico corteo dei Re Magi paga dazio alla pandemia di Covid. O meglio, come per i primi due eventi, la pandemia ha costretto gli organizzatori a rivedere la modalità: si terrà infatti in forma simbolica mercoledì 6 gennaio dopo la messa delle 11 nella basilica di Sant'Eustorgio e non mancherà l'omaggio dei Magi. A mancare invece saranno le decine di figuranti in costume che di solito animano il corteo. I milanesi potranno assistere alla cerimonia in formato ridotto di quest'anno solo seguendo la diretta streaming sui canali social dell'associazione "Amici dei Magi".

Una piccola cerimonia in diretta streaming

Seppur in altre modalità e in tono minore, Milano non rinuncia quindi al corteo della festa dell'Epifania, una delle tradizioni più amate dai milanesi. Risale infatti al XIV secolo la nascita di questa manifestazione per le vie della città, che solo un'altra volta nella storia è stata annullata: era il 1576 e all'epoca era la peste ad aver messo in ginocchio la Lombardia. Oggi però si può far affidamento alla tecnologia e alla diretta in streaming per non cancellare completamente in questo anno particolare la tradizione. In tempi normali invece il corteo parte il giorno dell'Epifania da piazza Duomo e si ferma a San Lorenzo dove ad attenderlo ci sono figuranti che interpretano Erode e la sua scorta. Per poi giungere fino alla basilica di Sant'Eustorgio: qui viene di solito allestito un palco con i personaggi della Sacra Famiglia a cui i Magi portano i loro doni. Al termine della manifestazione è tradizione che i milanesi si facciano fotografare con i partecipanti al corteo in costume storico. Tutto questo mercoledì non sarà possibile per colpa del Coronavirus.