La nuova Porta Genova
in foto: La nuova Porta Genova

Porta Genova si rifà il look. Protagoniste del nuovo restyling del piazzale sono lunghe strisce bianche e blu che attraversano tutto lo spazio davanti alla stazione. Ma non è che l'ultimo intervento estetico nell'ambito del progetto "Piazze aperte" del Comune di Milano: la zona era stata riconfigurata e parzialmente pedonalizzata nel 2019 con un intervento di urbanistica e ora gli ultimi lavori hanno completato l'opera. Negli ultimi giorni sono state ripristinate le colorazioni già presenti sul manto stradale, è stato raddoppiato il numero di piante esistenti e sono stati verniciati i vasi.

I lavori rientrano nel più ampio progetto del Comune di Milano "Piazze aperte"

A prendersi cura della piazza a strisce bianche e blu sono tornati dopo un anno i volontari di Retake Milano che hanno ridato una nuova verniciatura. Finito il loro intervento, la manutenzione ordinaria dell'area per tutti i prossimi 12 mesi spetta invece all'agenzia Zack Goodman, attraverso la cooperativa sociale Opera in Fiore. Nei lavori appena conclusi però c'è il contributo di molti in città: da Mapei Spa, che ha fornito le vernici, Colombo Edil-Restauri e la Ditta Angioletto Borri per la messa in opera e CarreraJeans per la fornitura di guanti e mascherine agli operatori. Insomma, un lavoro di squadra che ha dato nuova vita a Porta Genova. Piazzale di Porta Genova non è però che uno dei tanti luoghi scelto da "Piazze aperte": un progetto basato sull'idea di spazio pubblico come luogo di incontro e socializzazione. Comune di Milano ha voluto puntare su nuove sedute, piante e spazi per le biciclette, attraversamenti più sicuri e meno traffico, negozi più accessibili e un nuovo volto alla piazza. Ora si cerca la nuova Piazza aperta.