Gli sarebbe esplosa la sigaretta elettronica tra le mani e lo scoppio gli ha provocato delle ustioni su mani, gambe e genitali: è successo a Milano nella mattinata di oggi, lunedì 18 gennaio. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha trasportato l'uomo in codice giallo all'ospedale Niguarda.

Il 36enne è stato trasportato in codice giallo all'ospedale Niguarda

Poco prima delle 7:55 del mattino la centrale dell'agenzia regionale emergenza urgenza ha ricevuto la richiesta di aiuto di un 36enne. L'uomo ha raccontato di essersi provocato diverse ustioni a causa dell'esplosione della sua sigaretta elettronica che probabilmente era tenuta nella tasca dei pantaloni. La centrale di Areu ha così inviato in via Giovanni Boccaccio un'autombulanza. Il personale sanitario ha medicato il 36enne che presentava ustioni di primo e secondo grado alla mano sinistra, all'arto inferiore ai genitali. L'uomo è stato quindi trasportato in codice giallo all'ospedale Niguarda.

Esplode la sigaretta elettronica che aveva in tasca, ustioni per una ragazza

Un episodio simile è avvenuto a febbraio 2020 anche a Torre del Greco, in provincia di Napoli. Una donna aveva nella tasca del suo giubbotto una sigaretta elettronica quando a un certo punto il dispositivo è esploso. Lo scoppio ha generato una fiammata che ha ustionato la ragazza alle mani. Sul posto è arrivata un'ambulanza del 118 che ha trasportato la giovane all'ospedale Agostino Maresca di Torre del Greco dove ha eseguito tutti gli accertamenti del caso. Fortunatamente le ustioni riportate non erano gravi. La donna, dopo essere stata medicata, è stata quindi dimessa senza nessun tipo di conseguenza.