Terrorizzavano i coetanei con aggressioni, furti e pestaggi. Tre minorenni, tra i 15 e i 17 anni, sono stati denunciati dai carabinieri a Mantova perché ritenuti i componenti di una baby gang dedita a rapine e aggressioni nella zona di piazza Virgiliana, nel centro storico cittadino.

Pestaggi e rapine a coetanei: scoperta baby gang a Mantova

I tre giovanissimi, di origine magrebina e residenti in città, sono stati denunciati alla Procura per i minori di Brescia per i reati di rapina, furto aggravato, percosse e lesioni. Altri quattro ragazzi, sempre extracomunitari e minorenni, sono stati identificati e nei prossimi giorni verranno denunciato per gli stessi reati. L'ultima violenta azione del gruppo risale al 18 luglio scorso, quando ha aggredito altri cinque ragazzi rubando loro le biciclette e picchiandoli fino a far finire due di loro al pronto soccorso dell'ospedale Poma con contusioni e lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 15 e in due giorni.

Ragazzini terrorizzati, le denunce dei genitori e le indagini

Le indagini sono partite proprio da questo ultimo episodio, che ha provocato la preoccupazione di residenti e dei genitori dei ragazzi che frequentano la zona. Le denunce delle vittime dell'aggressione e del pestaggio hanno permesso ai carabinieri di mettersi sulle tracce del gruppo di giovanissimi. Dopo aver ascoltato i testimoni e attraverso l'analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della zona, i militari hanno avviato i controlli nelle aree frequentate dai ragazzi e hanno ricostruito la composizione del gruppo. In pochi giorni sono così riusciti a raccogliere elementi di prova a carico dei tre ragazzi denunciati.