Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

I contagi in Lombardia continuano ad aumentare, i dati dell'ultimo bollettino, quello di ieri martedì 27 ottobre hanno infatti fatto registrare un impennata dei nuovi casi di Coronavirus che sono stati 5.035 a fronte di un numero di tamponi effettuati pari a 29.960. Numeri che consegnano un'altra preoccupante percentuale che riguarda proprio il rapporto tra tamponi effettuati e positività al virus che ieri è arrivata al 16,8 per cento.

E se si guarda ai dati degli ultimi giorni in Lombardia si può notare come questa percentuale sia aumentata in maniera costante a partire dal 16 ottobre quando si attestava al 7,9 per cento. In soli dieci giorni il rapporto tra numero di tamponi e positività riscontrate è più che raddoppiato registrando una crescita quotidiana che non ha mai accennato a fermarsi. "Il virus si sta diffondendo, è evidente – il commento a Fanpage.it del virologo Fabrizio Pregliasco – è un indicatore non piacevole della diffusione del virus. Però è anche vero che questa percentuale ci permette di standardizzare la diffusione del numero di casi: in questo senso possiamo dire che più positivi troviamo e meno c'è la possibilità di contagio perché sappiamo che ci sono e dove sono".

Secondo Pregliasco però il dato importante a cui guardare per capire il tasso di contagiosità attuale del virus è l'Rt: "È questo che ci fornisce risposte più chiare a livello statistico ed è questo che deve diminuire", ha spiegato. Secondo il virologo inoltre i nuovi positivi in Lombardia sono buona parte di quelli asintomatici o pauci sintomatici che durante la prima ondata sono stati trascurati: "Se pensiamo a un iceberg possiamo dire che a marzo abbiamo affrontato la parte esterna che ci ha travolto ma abbiamo lasciato sott'acqua la parte di ghiaccio non visibile, ora invece stiamo affrontando anche quella. È necessaria però una razionalizzazione dei tamponi rapidi per garantirne l'esecuzione: i cittadini non devono essere ansiosi in questo senso e chiedere tamponi anche ove non  necessario".

Rapporto tamponi effettuati e positività in Lombardia

16 ottobre: 7,9%
17 ottobre: 9,1%
18 ottobre: 9,6%
19 ottobre: 11,5%
20 ottobre: 9,3%
21 ottobre: 11,3%
22 ottobre: 11,5%
23 ottobre: 13,2%
24 ottobre: 15,1%
25 ottobre: 16,3%
26 ottobre: 16,7%
27 ottobre: 16,9%