Ha inchiodato il marito installando microspie e telecamere nascoste in tutta la casa. I dispositivi hanno immortalato i momenti in cui i sospetti si tramutavano in realtà, riprendendo il padre mentre molestava la loro bambina di quattro anni. Così, con tutta la documentazione composta di file video, si è recata alla Caserma dei carabinieri di Legnano e ha denunciato il marito, incastrandolo.

Marito molesta la figlia, moglie lo riprende e lo denuncia

Stando a quanto riporta La Prealpina, la donna sarebbe stata allertata da un'amica che, nei giorni antecedenti alla denuncia e all'installazione delle telecamere dentro le proprie mura di casa, le avrebbe comunicato di aver visto il padre della piccola, un uomo di 32 anni, molestarla. La decisione della madre è stata quindi presa in seguito a questa segnalazione, senza interrogare la piccola su comportamenti strani del padre per non esporla ulteriormente. Dopo la denuncia sporta dalla consorte, il marito è stato arrestato nella giornata di venerdì 9 aprile e condotto in carcere dai militari, d'accordo con il pubblico ministero di Busto Arsizio. Il 32enne verrà interrogato dal giudice per le indagini preliminari nella giornata di domani, lunedì 12 aprile. Secondo quanto comunicato, i carabinieri – dopo la denuncia della donna – hanno convocato l'amica della madre della piccola per ascoltare la sua testimonianza. Raccolti elementi a sufficienza, i militari hanno analizzato i video trovando pieni riscontri in relazione al racconto della donna. Dopo la visione dei medesimi filmati, il pubblico ministero incaricato ha disposto il provvedimento di fermo per l'uomo.