1 Ottobre 2021
13:13

Laura Ziliani, una delle figlie arrestate scriveva: “Piango ogni giorno, ho sperato fino all’ultimo”

“Piango ogni giorno e fino all’ultimo ho sperato fosse ancora viva”:è uno dei commenti di Silvia Zani, una delle figlie di Laura Ziliani – l’ex vigilessa scomparsa l’8 maggio da Temù (Brescia) – arrestata insieme alla sorella Paola e al fidanzato Mirto per l’omicidio e l’occultamento di cadavere della madre. La ragazza avrebbe tentato di depistare le indagini postando alcuni commenti su YouTube.
A cura di Ilaria Quattrone

"Sono io che sono troppo frustrata per l'orribile morte di una persona come lei, per cui piango ogni giorno e fino all'ultimo ho sperato fosse ancora viva": è un altro dei commenti comparsi sotto un video di "Estate in Diretta" postato sul canale YouTube della Rai. Le parole arrivano da Silvia Zani, una delle figlie di Laura Ziliani – l'ex vigilessa scomparsa l'8 maggio da Temù (Brescia) – arrestata insieme alla sorella Paola e al fidanzato Mirto per l'omicidio e l'occultamento di cadavere della madre.

Silvia su YouTube: Laura era straordinaria

La 27enne riserva molte critiche al servizio: "Questo semplicismo e pressappochismo sulla sua vita mi fa tristezza. Laura era straordinaria". Il suo potrebbe essere stato un vano tentativo di depistare le indagini condotte dagli inquirenti della Procura di Brescia. I commenti infatti risalgono a un mese fa quando il corpo di Ziliani era stato trovato e i tre erano stati appena iscritti al registro degli indagati. Questo dei commenti non sarebbe l'unico tentativo di depistaggio. Durante le ricerche della donna avrebbero piazzato scarpe e jeans con la speranza che le forze dell'ordine credessero alla teoria dell'incidente in montagna e della sparizione.

I depistaggi

Poi, una volta arrivata la notifica del sequestro del cellulare, hanno consegnato ai carabinieri tre telefoni nuovi che non corrispondevano a quelli utilizzati prima dell'atto. Dopo alcuni settimane, hanno fornito quelli che erano stati usati in quel periodo ma tutti e tre erano stati resettati alle impostazioni di fabbrica rendendoli praticamente inutili a fini investigativi. O ancora, in una conversazione intercettata, Mirto raccontava a un amico teorie secondo le quali Laura fosse indebitata da tempo e probabilmente si sarebbe data alla fuga. Debiti che però, sulla base degli accertamenti degli inquirenti, erano inesistenti.

Dall'allarme agli appelli in lacrime: chi sono le figlie arrestate dell'omicidio di Laura Ziliani
Dall'allarme agli appelli in lacrime: chi sono le figlie arrestate dell'omicidio di Laura Ziliani
Dalla scomparsa all'arresto delle due figlie: cosa si sa sull'omicidio di Laura Ziliani
Dalla scomparsa all'arresto delle due figlie: cosa si sa sull'omicidio di Laura Ziliani
L’ultima telefonata di Laura Ziliani all’amica: “Era fiera delle sue figlie”
L’ultima telefonata di Laura Ziliani all’amica: “Era fiera delle sue figlie”
2.012 di Videonews
Assessore Grandi: "Non sappiamo se Inter e Milan hanno i soldi per il nuovo stadio"
Il neo assessore all'Ambiente del Comune di Milano ha parlato a Fanpage.it dei progetti per la città, con un focus sul nuovo impianto.
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni