video suggerito
video suggerito
La fuga di Giacomo Bozzoli

Giacomo Bozzoli potrebbe essere in Marocco: l’ipotesi della fuga in nave dalla Spagna

Da Marbella, dove ha salutato compagna e figlio, Giacomo Bozzoli potrebbe aver preso una nave ed essere arrivato in Marocco. Qui sarebbe davvero difficile individuarlo.
973 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Continuano senza sosta le ricerche di Giacomo Bozzoli, il 39enne condannato anche dalla Corte di Cassazione per l'omicidio dello zio Mario. Ormai sono otto giorni che si è dato alla latitanza e non ha deciso di tornare in Italia neanche quando la compagna e il figlio di 9 anni, che inizialmente erano fuggiti con lui, hanno fatto rientro a Soiano del lago, in provincia di Brescia, dove la famiglia viveva prima della condanna. Da Marbella, in Spagna, dove è stato rintracciato l'ultima volta, secondo gli inquirenti Bozzoli potrebbe aver preso una nave per il Marocco, dove si troverebbe ora.

Giacomo Bozzoli potrebbe essere in Marocco

I carabinieri del comando provinciale di Brescia, coordinati dal Colonnello Francesco Tocci, stanno lavorando su due differenti piani. Da un lato provano a inseguire Bozzoli, monitorando le registrazioni dei suoi documenti, le immagini delle telecamere che potrebbero immortalarlo (anche se non si esclude che abbia cambiato le proprie sembianze proprio per non essere identificato) e gli spostamenti della sua Maserati Levante, che attualmente sembra scomparsa nel nulla. Dall'altro lato i militari dell'Arma stanno provando a ricostruire le sue amicizie e le sue connessioni con l'estero, perché questo potrebbe dargli un indizio su come restringere il campo di ricerca.

Al momento i dati dicono che sarebbe partito da casa, in provincia di Brescia, il 23 giugno, quando la sua auto è stata rilevata alle prime ore del mattino girare fra diverse località sul lago di Garda. Poi dovrebbe essere partito alla volta di Marbella, località di mare nel sud della Spagna, dove aveva prenotato un hotel per dieci giorni di vacanza con compagna e figlio. Ma prima avrebbe fatto due tappe: una Cannes, probabilmente per spezzare il viaggio, l'altra a Valencia, per far visitare l'oceanografico al figlio, come regalo anticipato del prossimo compleanno, che avverrà a breve.

Dopo Marbella, però, moglie e figlio sono rientrati, da soli, in Italia e di lui si sono perse completamente le tracce: anche la sua auto, una Maserati Levante, è stata vista una sola volta delle telecamere, ma quando non era ancora latitante, ovvero prima della sentenza della Cassazione. E ore dov'è finita? L'ipotesi più accreditata in questo momento è in Marocco, insieme a lui.

La fuga in nave

Marbella si trova esattamente difronte al Marocco: in traghetto ci vogliono poche ore per passare da un continente all'altro. Ma soprattutto, da Marbella, in un'oretta si arriva a Gibilterra. E da lì di ore di navigazione non ne servono neanche due per espatriare. E di traghetti, navi mercantili e metodi per arrivare sull'altra sponde ce ne sono davvero tanti, soprattutto per chi ha una grande disponibilità economica (come Bozzoli) o magari un'auto da lasciare in pegno. Per questo non si esclude che possa essersi imbarcato per il Marocco e lì prenderlo potrebbe essere davvero difficile.

973 CONDIVISIONI
39 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views