Il teatro lirico di Milano (Fonte: assessore Filippo Del Corno)
in foto: Il teatro lirico di Milano (Fonte: assessore Filippo Del Corno)

Il Teatro Lirico di via Larga a Milano riaprirà a ottobre. Sono infatti terminati i lavori di restauro. Ad annunciarlo è stato l'assessore comunale alla Cultura Filippo del Corno che, in un post su Facebook, scrive: "Il cantiere è concluso. Dopo le finiture e le attività di collaudo, il Teatro Lirico di Milano aprirà il sipario". L'11 giugno la struttura sarà intitolata ufficialmente a Giorgio Gaber.

Il teatro è chiuso dal 1999

Dopo diversi rinvii, bandi e ricorsi i lavori – che sono costati sedici milioni di euro – sono finalmente terminati. Il teatro è chiuso dal 1999 e finalmente a ottobre rivedrà la luce. La struttura sarà gestita da Stage Entertainment che, come spiegato sempre dall'assessore, dovrà curare le finiture. La società gestisce già il Teatro Nazionale. In totale potranno assistere agli spettacoli 1.517 persone. La platea ne potrà ospitare 798, la galleria 505, la prima balconata 120 e la seconda 36. Il teatro avrebbe dovuto essere aperto nel 2018 salvo poi rinviare ulteriormente e adattare la struttura alle nuove normative anti-Covid.

Perché i lavori sono stati rallentati

A rallentare i lavori sono stati diverse questioni. Prima fra tutte la scoperta di ingenti quantità di amianto. A questa si sono aggiunte le questioni giuridiche: il Tar infatti accolse il ricorso del secondo classificato al bando per la gestione del Teatro che poi fu ribaltato dal Consiglio di Stato. Infine la questione degli arredi che toccherà proprio a Stage Entertainment sistemare. Dopo quattro anni di ritardi, la struttura però finalmente riaprirà e il Lirico tornerà ad offrire spettacoli e balletti.