Insegnante positiva al coronavirus e due classi in quarantena. Succede a Desenzano del Garda (Brescia) dove una professoressa delle medie è risultata positiva al tampone ed è scattato l'isolamento per i suoi studenti. Nella stessa città nei giorni scorsi si era già verificato un caso anche alle scuole superiori. In quel caso il contagiato era uno studente.

Desenzano, positiva un'insegnante delle scuole medie

Circa cinquanta studenti di seconda e terza dell’Istituto comprensivo "Valerio Catullo" sono rimasti a casa e proseguiranno le lezioni a distanza in attesa di essere sottoposti a tampone. Come riporta il Giornale di Brescia, fino a venerdì scorso l’insegnante non aveva sintomi e aveva fatto regolarmente lezioni. In seguito con i primi sintomi è scattato il protocollo.

Studenti in quarantena, ma i genitori potranno andare a lavorare

I genitori degli studenti che sono stati messi in quarantena precauzionale potranno invece continuare ad andare al lavoro e svolgere le proprie attività. Questo in base a quanto ha deciso Regione Lombardia, che attraverso una comunicazione dell’assessorato al Welfare ha precisato nei giorni scorsi le nuove linee guida per la gestione del contagio a scuola. Solo in caso di tampone positivo scatterà la quarantena per famigliari conviventi e contatti stretti.

Sono 30.257 i tamponi effettuati in Lombardia a bambini e ragazzi in età scolare fino al 18 settembre e in totale sono 439 le positività accertate, pari all'1,45 per cento (69 per il nido, 71 per le scuole dell'infanzia, 92 per le primarie, 66 per le secondarie di primo grado e 439 per le secondarie di secondo grado.