390 CONDIVISIONI
22 Giugno 2022
8:22

Denunciate tre bulle fra i 15 e 17 anni: picchiavano le coetanee per rubare soldi e smartphone

Tre minorenni sono state denunciate per rapina e violenza privata: per giorni hanno girato le vie della movida a Crema derubando e picchiando loro coetanee.
A cura di Giorgia Venturini
390 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Andavano in giro nella notte ad aggredire ragazzine con calci e pugni per farsi consegnare soldi e smartphone. Così per giorni tre giovani ragazze, aiutate da un coetaneo maschio, tutte tra i 15 e i 17 anni terrorizzavano le vie della movida di Crema. Ora per loro è scattata la denuncia: sono indagate dalla Procura del Tribunale per i minorenni di Brescia per rapina aggravata, furto aggravato, lesioni, violenza privata e percosse.

Come agivano le tre bulle

Dalle indagini degli agenti è emerso che la prima rapina risale alla sera del 5 febbraio quando in via Mazzini a Crema il gruppo della ragazzine indagate si è avvicinato a una minorenne che stava acquistando un pacchetto di sigarette a un distributore automatico: una delle tre bulle ha strappato di mano alla loro vittima una banconota da 5 euro che aveva in mano mentre un'altra le ha sferrato un pugno in faccia. Poi sono fuggite via. Il giorno successivo il colpo è stato messo a segno in piazza Garibaldi: qui hanno preso a schiaffi due giovani di 16 anni che stavano passeggiando. In pochi secondi le hanno aggredite con calci e pugni per rubar loro cellulare e soldi. Per una delle due vittime è stato necessario il trasporto in ospedale da cui è stata dimessa con 10 giorni di prognosi.

E ancora: nella stessa notte la violenza del trio di bulle si è scagliata contro una ragazzina di 13 anni, mentre lo scorso 19 marzo le tre hanno bloccato e assalito due 15enni sempre in piazza Garibaldi. Non sempre procedevano alla rapina, a volte volevano dimostrare la loro violenza. Gli agenti di polizia sono riusciti a identificarle grazie alle immagini delle telecamere di video sorveglianza della zona riuscendo così anche a ricostruire ogni loro spostamento. Ora le tre indagate dovranno chiarire tutto alla polizia.

390 CONDIVISIONI
Spende centinaia di euro in cosmetici e pedaggi, poi finge di essere vittima di frode: denunciata
Spende centinaia di euro in cosmetici e pedaggi, poi finge di essere vittima di frode: denunciata
“Dacci i soldi o buchiamo tuo figlio”, arrestati per estorsione e spaccio due fratelli di 14 e 15 anni
“Dacci i soldi o buchiamo tuo figlio”, arrestati per estorsione e spaccio due fratelli di 14 e 15 anni
Tenta di rapinare una ragazza in corso Como, denunciata una minorenne
Tenta di rapinare una ragazza in corso Como, denunciata una minorenne
Giallo sull'omicidio di Gianna Del Gaudio, il marito durante l'interrogatorio:
Giallo sull'omicidio di Gianna Del Gaudio, il marito durante l'interrogatorio: "Ho visto l'assassino"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni