194 CONDIVISIONI
24 Giugno 2022
9:01

“Dacci i soldi o buchiamo tuo figlio”, arrestati per estorsione e spaccio due fratelli di 14 e 15 anni

Due fratelli di 14 e di 15 anni sono stati arrestati per spaccio ed estorsione di danni di un ragazzo e di sua madre: il giovane aveva comprato dai due fratelli della droga ma era in ritardo con il pagamento. I fratelli chiamavano e si presentavano sotto casa minacciando di usare la violenza.
A cura di Giorgia Venturini
194 CONDIVISIONI

"Dammi i soldi altrimenti buchiamo tuo figlio". Così due fratelli di 14 e di 15 anni minacciavano via messaggio la madre di un loro coetaneo che non aveva pagato ancora la droga da loro procurata. Chat e messaggi sono stati resi pubblici dai carabinieri di Monza che hanno fatto scattare le indagini sui due fratelli dopo che la madre del loro "cliente" aveva trovato il coraggio di andare in caserma per denunciare le estorsioni. Poco tempo dopo i militari della Compagnia di Desio hanno arrestato in flagranza di reato il 14enne e il 15enne: davanti al giudice dovranno rispondere di estorsione aggravata, spaccio di sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di coltelli.

I messaggi e le chiamate di minaccia

Dalle indagini è emerso che il figlio della donna era sotto minaccia da parte di due coetanei dai quali aveva acquistato in precedenza della marijuana per uso personale. Il debito era di 150 euro: per ottenere il prima possibile i soldi i due fratelli inondavano di messaggi intimidatori il loro cliente. Così la vittima ha raccontato tutto alla madre. Intanto le minacce e intimidazioni andavano avanti: i due giovani spacciatori erano arrivati persino a citofonare e a chiamare più volte al giorno a casa della loro vittima. Al telefono spesso rispondeva la madre: alla donna i due adolescenti ribadivano il debito del figlio e chiedevano l'immediato pagamento. In caso contrario "buchiamo tuo figlio". Spaventata la donna ha così trovato il coraggio di andare dai carabinieri e denunciare tutto.

L'intervento dei carabinieri e l'arresto

La donna ha raccontato ai militari che aveva organizzato un incontro con i due giovani per saldare il debito. I due fratelli si erano presentati all’incontro armati con coltelli a serramanico ben nascosti nel marsupio. I carabinieri sono intervenuti immediatamente e hanno sequestrato le armi dei giovani spacciatori. E ancora: uno di loro è stato anche trovato in possesso di 16 dosi di hashish nonché del denaro contante poco prima ricevuto dalla donna. Soldi che sono stati poi riconsegnati alle vittime. Su disposizione della Procura dei Minorenni di Milano, ora i due fratelli adolescenti si trovano in una comunità.

194 CONDIVISIONI
Si tuffa nel lago di Garda per aiutare il figlio 14enne e sparisce: si cerca un 51enne
Si tuffa nel lago di Garda per aiutare il figlio 14enne e sparisce: si cerca un 51enne
Minaccia la nonna di 92 anni con un coltello per farsi dare 40 euro da spendere in droga, arrestato
Minaccia la nonna di 92 anni con un coltello per farsi dare 40 euro da spendere in droga, arrestato
Si tuffa nel lago di Garda per salvare il figlio e non riemerge: si cerca ancora il corpo
Si tuffa nel lago di Garda per salvare il figlio e non riemerge: si cerca ancora il corpo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni