Da oggi, lunedì 26 aprile 2021, anche la Lombardia come buona parte d'Italia è in zona gialla. Entrano in vigore le nuove norme previste dal nuovo decreto "riaperture" del Governo Draghi e si allentano le restrizioni per quanto riguarda diversi aspetti della vita sociale: dagli spostamenti alla scuola, dai bar e ristoranti all'attività di cinema, teatri e musei che riaprono, anche se con misure molto rigide. Ecco dunque di seguito tutte le nuove regole in vigore da oggi.

Resta il coprifuoco alle 22: cosa cambia per spostamenti e visite

In zona gialla ci si può spostare liberamente all'interno della regione e tra altre regioni gialle, ma sempre rispettando il coprifuoco che resta fissato dalle 22 alle 5 del mattino. Ci si potrà spostare anche nelle regioni in zona arancione e rossa ma solo se minuti del pass vaccinale: lo può ottenere chi è già stato vaccinato, chi ha avuto il Covid o chi farà un tampone con esito negativo entro 48 ore dallo spostamento. Restano sempre consentiti spostamenti, anche durante il coprifuoco, ma solo per comprovati motivi di necessità, salute o lavoro. Resta sempre consentito anche il rientro al domicilio o alla residenza.

Cambiano le regole anche per le visite a parenti e amici: sono consentite, una volta al giorno, a massimo 4 persone oltre il nucleo familiare che si va a trovare, oltre a eventuali minori o disabili a carico. Consentito anche raggiungere le seconde case.

Riaprono anche a cena bar e ristoranti, ma all'aperto

Tornano ad accogliere i clienti al loro interno bar e ristoranti. Lo potranno fare sia a pranzo sia a cena (fino alle 22, inizio del coprifuoco), ma solo se dotati di tavoli all'aperto. Massimo 4 le persone che potranno sedere assieme attorno a ogni tavolo: non consentito al momento il servizio al bancone nei bar. Resta invece sempre consentito il servizio da asporto o a domicilio.

Scuola: superiori in presenza dal 70 al 100 per cento

Aumenta la percentuale di studenti che potrà seguire le lezioni a scuola in presenza. Si riduce infatti la didattica a distanza anche per gli studenti delle superiori: in base alle nuove regole tutti gli istituti superiori dovranno garantire la frequenza delle lezioni in presenza a una percentuale dal 70 al 100 per cento degli studenti. Anche per le università, le lezioni e tutte le attività, come gli esami, dovranno essere effettuati prioritariamente in presenza.

Riaprono cinema, teatri e musei

In zona gialla riaprono, finalmente, anche cinema, teatri, musei e sale concerto. Lo potranno fare rispettando i rigidi protocolli previsti: capienza limitata al 50 per cento, fino a un massimo di 500 spettatori al chiuso e 1000 all'aperto, spettatori seduti a un metro di distanza tra loro e con obbligo di mascherina, controllo della temperatura.

In zona gialla tornano gli sport di contatto

Novità importante, infine, anche per chi fa sport. Tornano infatti gli sport di contatto: via libera dunque al calcetto tra amici. Per le piscine all'aperto bisognerà aspettare invece il 15 maggio, mentre per le palestre bisognerà aspettare il primo giugno: ma bisognerà chiaramente capire se la Lombardia sarà allora zona gialla.