Scoppia un focolaio Covid nella comunità psichiatrica Villa Cristo Re a Cremona. Qui quasi tutti gli ospiti sono risultati positivi, tranne due che sono risultati negativi al tampone: di contagiati due sono morti. Altri 13, tra operatori e personale sanitario, sono stati contagiati. Questi i numeri della terza ondata Covid nella comunità, risparmiata dal virus sia durante la prima che la seconda ondata. Subito la struttura si è attivata per cercare di fermare i contagi: gli operatori sanitari risultati positivi, come riporta "Cremona oggi", sono stati sostituiti da altre persone vaccinate contro il Covid provenienti da altre strutture. Stando alle prime ipotesi il virus potrebbe essere entrato nella struttura portato da un ospite al rientro da un day hospital all’ospedale. La struttura poi precisa che i due decessi riguardano persone in condizioni di salute già compromesse: per altri quattro ospiti è stato necessario il ricovero, uno di questi sarebbe in gravi condizioni.

Il mese scorso focolaio Covid all'Istituto Tumori di Milano

Solo il mese scorso sei pazienti della struttura complessa di Urologia dell'Istituto dei Tumori di Milano sono risultati contagiati dal virus Sars-Cov-2: l'infezione potrebbe essere avvenuta all'interno del presidio, in quanto al momento degli ingressi, tra il 3 e il 22 febbraio, erano stati tutti sottoposti ai test diagnostici che avevano evidenziato la negatività. Il reparto poi è stato sanificato per consentire le operazioni chirurgiche mentre i ricoverati non contagiati sono stati, si legge in una nota, "trasferiti e isolati in stanze singole in altre due aree" della stessa struttura. I positivi, invece, sono stati trasferiti in reparti dedicati Covid di altri ospedali.