Minuti di grande concitazione e paura a Crema, in provincia di Cremona. L'addetto alla sicurezza di un centro commerciale ha richiamato due clienti perché non indossavano la mascherina, che è obbligatoria negli spazi al chiuso. È bastato questo per scatenare una rissa all'interno dell'ipermercato presente nel centro commerciale Gran Rondò. L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 27 settembre. Stando a quanto riportano le testate locali "La Provincia di Crema" e "Zona locale Crema" e a quanto si può vedere in alcuni video pubblicati su Instagram da un testimone oculare della vicenda, i due uomini che sono stati rimproverati non hanno affatto preso bene il richiamo e hanno iniziato a dare in escandescenze: hanno lanciato in aria i cestelli della spesa e hanno aggredito l'addetto alla sicurezza, che si è difeso. Ne è nato un parapiglia generale, tra clienti che urlavano e che cercavano di bloccare e calmare i contendenti.

La polizia è intervenuta per placare gli animi: i due aggressori sono stati denunciati

Dopo i primi momenti di concitazione i due "trasgressori" senza mascherina sono usciti dall'ipermercato. La vicenda sembrava essere finita lì, ma ha avuto invece una coda: i due sono infatti ritornati, e uno si è avvicinato minacciosamente all'addetto alla sicurezza brandendo un cric. A quel punto la situazione rischiava di degenerare: per fortuna nel frattempo qualcuno aveva avvertito la polizia di Stato, che è riuscita a separare i contendenti e a evitare che la situazione potesse peggiorare. I due aggressori sono stati portati in commissariato e denunciati.