In Lombardia sono stati registrati 1484 nuovi casi di Coronavirus su 18.777 tamponi effettuati. È quanto emerge dal consueto bollettino di lunedì 25 gennaio diramato dalla Regione. Aumentano i contagi rispetto a ieri, quando erano stati registrati 1.375 casi a fronte di 23.182 tamponi complessivi (nel totale sono calcolati anche i test rapidi antigenici, oltre ai tamponi molecolari), ma aumentano purtroppo i decessi. In totale dall'inizio della pandemia in Lombardia sono stati eseguiti 5.456.775 tamponi. Aumenta come scritto rispetto a ieri il dato giornaliero sui decessi: sono stati segnalati 46 morti nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 44), per un totale dall'inizio della pandemia di oltre 26mila decessi ufficiali nella sola Lombardia, per la precisione 26.712.

I ricoverati negli ospedali della Lombardia

Sul fronte dei ricoveri negli ospedali e nelle terapie intensive della Lombardia, nelle ultime ore il bilancio dei ricoveri in ospedale è diminuito di 16 unità, portando il totale a 3.412 (ieri erano 3.428). Aumentano anche i ricoveri nei reparti di terapia intensiva: sono 2 in più (ieri il saldo era stato di 7 pazienti in più) per un totale di 407 persone ricoverate. Continua a crescere il numero dei guariti/dimessi, ora arrivato a 450.069: sono 4.465 le persone che sono riuscite a superare la malattia nelle ultime 24 ore.

La situazione nelle province Lombarde

Per quanto riguarda le province lombarde, sono 275 i nuovi casi di positivi al Coronavirus in provincia di Milano, di cui xxx in città. Sono 89 i nuovi positivi nella provincia di Monza e Brianza, 363 in quella di Varese, 251 in provincia di Brescia, 234 in quella di Como e 27 in provincia di Pavia. La provincia di Bergamo ha registrato 80 nuovi contagi, mentre sono 55 quelli a Lecco e 13 i nuovi contagi nella provincia di Lodi. I contagi registrati in provincia di Cremona sono invece 30, 2 quelli in provincia di Sondrio. Infine, sono 23 i casi in provincia di Mantova.

Da oggi in Lombardia riaprono le scuole superiori

Con la zona arancione, entrata in vigore ieri, domenica 24 gennaio, a partire da oggi riaprono le scuole superiori in Lombardia. Ogni preside però avrà libertà di decidere se, come e quando far rientrare i propri alunni in classe, programmando il rientro nella maggiore sicurezza possibile. In tal senso, il nuovo piano della Regione stipulato con la Prefettura per il trasporto pubblico dovrebbe venire in loro soccorso.