Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato la nuova ordinanza che impone ulteriori restrizioni a seguito dell'impennata di contagi da Coronavirus degli ultimi giorni. A partire da domani, sabato 17 ottobre, e fino al 6 novembre i bar dovranno chiudere alle 24 ma dalle 18 i clienti potranno servire solo al tavolo. Non sarà concessa la vendita d'asporto di bevande alcoliche a partire dalle 18 e i distributori automatici di tali bevande h24 saranno chiusi dalle 18 alle 6. Infine saranno vietate le visite dei parenti agli ospiti delle Rsa a meno che non vengano autorizzate dal personale medico per i casi più gravi (fine vita).

Le nuove restrizioni in Lombardia: didattica parziale a distanza

Accolta dal Comitato tecnico scientifico anche la richiesta di operare una parziale didattica a distanza per gli studenti delle scuole superiori, mentre per quelli delle università sono state confermate le lezioni in presenza per tutti anche se gli atenei sono invitati ad aumentare le lezioni in smart. Stop poi agli sport dilettantistici di contatto: i campionati e gli allenamenti dovranno fermarsi. Nuove restrizioni poi anche per le sale bingo e le sale slot che verranno chiuse. Infine, come già preannunciato nella conferenza stampa odierna, verranno intensificati i controlli per assicurarsi che i cittadini rispettino le regole. Oggi, in una comunicazione relativa all'innalzamento del valore dell'indice di contagio Rt a 1,15, la Regione Lombardia ha nuovamente invitato tutti a indossare la mascherina, rispettare il distanziamento sociale e lavarsi spesso le mani.

L'ultimo bollettino della Regione Lombardia: 2.419 contagi da Coronavirus in 24 ore

Le nuove restrizioni imposte dal governatore, in condivisione con i sindaci dei capoluoghi di provincia, l'Anci, i capigruppo del Consiglio regionale e la Prefettura, sono dettate dall'eccessivo quanto rapido aumento dei nuovi contagi quotidiani. L'ultimo bollettino diramato dalla Regione racconta che nelle ultime ore in Lombardia sono stati segnalati 2.419 casi di Covid-19 a fronte di oltre 30.000 tamponi effettuati. I nuovi ricoveri sono aumentati di 108 unità, mentre c'è una persona in meno ricoverata in terapia intensiva. I decessi, invece, sono stati 7.