Alberto Genovese e Fabrizio Corona
in foto: Alberto Genovese e Fabrizio Corona

Il pubblico ministero Rosaria Stagnaro e il procuratore aggiunto Letizia Mannella hanno segnalato al Tribunale di Sorveglianza di Milano di effettuare eventuali valutazioni per il comportamento di Fabrizio Corona: secondo la Procura, l'ex re dei paparazzi – che sta scontando alcune pene agli arresti domiciliari – si starebbe occupando delle due presunte vittime che hanno denunciato Alberto Genovese, l'imprenditore delle start up arrestato a novembre con l'accusa di aver abusato di una 18enne.

L'avvocato Chiesa: Nessuna regia occulta di Corona

Stando a quanto riportato dall'agenzia Ansa, Corona starebbe seguendo Ylenia Demeo e Martina Facchini, le ragazze che alcuni giorni fa sono uscite allo scoperto rivelando la loro identità e raccontando quanto avrebbero subito da Genovese. Le due sono assistite dall'avvocato Ivano Chiesa, lo stesso legale di Corona, il quale ha precisato che: "Non c'è nessuna regia occulta dell'ex fotografo dei vip".

Le due ragazze: "Mai preso soldi da Genovese"

Le due ragazze di 20 e 22 anni hanno rilasciato nei giorni scorsi un'intervista alla rivista Men on Wheels dove hanno raccontato la loro vita e i loro rapporti con Genovese. Le due ventenni, diventate amiche, si sono conosciute proprio a una festa dell'imprenditore e hanno ammesso di aver partecipato ad altri eventi tra Milano e Ibiza organizzati sempre da Genovese. Martina ha poi raccontato di aver visto la 23enne – un'altra presunta vittima che ha denunciato l'imprenditore e la sua ex fidanzata di abusi durante una festa a Ibiza – uscire in stato confusionale da una stanza: "Lei è una mia amica quando l'ho vista, ho realizzato di aver subito la stessa cosa". Nell'intervista entrambe le ragazze si sono poi difese dalle accuse di essere delle escort: "Non abbiamo mai preso soldi da Genovese e da nessun altro".