115 CONDIVISIONI
10 Novembre 2021
12:22

Attacco hacker alla catena di elettronica Mediaworld, disagi anche a Milano: chiesto un riscatto

Attacco hacker alla catena di elettronica Mediaworld. I pirati informatici avrebbero chiesto un riscatto di 50 milioni di euro per ripristinare i dati di oltre tremila server dislocati in vari Paesi. Qualche disagio anche nei punti vendita milanesi della catena di elettronica. Alcune settimane fa un attacco analogo aveva colpito l’azienda San Carlo.
A cura di Francesco Loiacono
115 CONDIVISIONI

La catena di negozi di elettronica Mediaworld è stata colpita da un attacco hacker. La notizia arriva dall'Olanda ed è stata data dalla piattaforma olandese RTL Nieuws. Oltre tremila i server della società che sarebbero stati colpiti da un attacco di tipo ransomware, ossia un virus che blocca gli accessi ai sistemi informatici e li sblocca solo dopo il pagamento di un riscatto. Anche alcuni negozi milanesi della catena di elettronica starebbero subendo conseguenze a causa dell'attacco: i negozi sono aperti, ma l'impossibilità di utilizzare alcuni sistemi in rete comporta disagi e ritardi per alcuni dei servizi offerti. "In questo momento vi sono dei problemi nel sistema e non siamo in grado di rispondere alla vostra chiamata", recitano i centralini dei punti vendita in viale Certosa e in piazzale Lodi, contattati da Fanpage.it.

I "pirati" informatici avrebbero chiesto un riscatto di 50 milioni di euro

Stando a quanto riportato da diverse testate del settore, la richiesta di riscatto da parte dei "Pirati informatici" al gruppo MediaMarkt, la società che controlla Mediaworld, si aggirerebbe sui 50 milioni di euro. Il gruppo ha subito comunicato ai dipendenti come comportarsi per bloccare la propagazione del ransomware: sostanzialmente disconnettersi dalla rete e dai server e lavorare solo "offline". Ma questo, come scritto dal "Corriere della sera", almeno in alcuni punti vendita di Milano sta comportando code e disagi ai clienti.

L'attacco degli hacker sarebbe iniziato tra il 7 e l'8 novembre e arriva pochi giorni prima del "Black friday", la giornata di forti sconti sbarcata dagli Usa all'Italia ormai da anni. Attacchi hacker come questo a MediaWorld si stanno moltiplicando nell'ultimo periodo: anche la Siae (Società italiana autori ed editori) e l'azienda di patatine San Carlo erano state recentemente prese di mira.

115 CONDIVISIONI
A Milano troppi contagi tra i dipendenti Atm, Sala: "Siamo a lavoro per contenere i disagi"
A Milano troppi contagi tra i dipendenti Atm, Sala: "Siamo a lavoro per contenere i disagi"
Attacco hacker all'ospedale di Lecco: bloccati per dodici ore i server di vaccini e tamponi
Attacco hacker all'ospedale di Lecco: bloccati per dodici ore i server di vaccini e tamponi
Chiesta la scarcerazione del rapper Baby Gang arrestato per rapina, violenze e minacce
Chiesta la scarcerazione del rapper Baby Gang arrestato per rapina, violenze e minacce
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni