11 Gennaio 2022
7:43

Abusi e violenze a Capodanno in piazza Duomo: perquisiti 18 ragazzi, dodici indagati

Sono stati perquisiti 18 giovani tra Milano e Torino ritenuti responsabili a vario titolo delle aggressioni avvenute la notte di Capodanno in piazza Duomo.
A cura di Ilaria Quattrone
Foto dalla pagina Instagram Milano bella da Dio
Foto dalla pagina Instagram Milano bella da Dio

Nella mattinata di oggi, martedì 11 gennaio, sono stati perquisiti 18 ragazzi tra Milano e Torino che sono ritenuti coinvolti nelle aggressioni e negli abusi nei confronti di almeno nove ragazze avvenuti nella notte di Capodanno a piazza Duomo a Milano. L'operazione è eseguita dalla polizia di Milano insieme a quella di Torino ed è coordinata dalla Procura di Milano e da quella per i Minorenni del capoluogo meneghino: nove di loro sono stati perquisiti a Torino e gli altri tra la Stazione centrale e via Imbonati a Milano, Rozzano e Bergamo. Ci sono anche i primi dodici indagati: per loro le accuse sono di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni aggravate.

Le analisi dei social network

Gli investigatori e gli inquirenti, avrebbero accertato almeno tre episodi di violenza consumati nei confronti di nove ragazze. Gli agenti della squadra mobile di Milano – guidata da Marco Calì –  sono risaliti alla identità dei presunti responsabili grazie all'analisi delle immagini delle videocamere di sorveglianza, presenti nella zona, e alle testimonianza delle stesse vittime. Oltre ai video, sono stati analizzati i social network arrivando così ai profili dei possibili aggressori: per il momento sono stati perquisiti quindici ragazzi maggiorenni e tre minorenni. Si parla di un gruppo di persone, la cui età va tra i quindici e i ventuno anni. Per le indagini, la polizia Scientifica ha utilizzato dei software che vengono impiegati nel riconoscimento facciale. Il sistema di tracciamento ha comparato i volti ripresi dalle telecamere con quelli recuperati sui social. Sono poi state incrociate le informazioni con il database che raccoglie tutti i precedenti di polizia. Gli agenti, secondo quanto appreso da Fanpage.it, hanno portato via dispositivi elettronici e indumenti che potrebbero essere stati indossati quella notte.

La testimonianza delle vittime

Per gli inquirenti, sempre secondo quanto rivelato a Fanpage.it, i giovani potrebbero appartenere a diversi gruppi e non essere quindi riconducibili a un unico grande gruppo. Nei loro racconti, le ragazze vittime di questi terribili abusi hanno raccontato di come siano state spintonate, gettate a terra e di come avrebbero tentato di spogliarle: "Volevamo solo che quella gente la smettesse". Le indagini sono partite dopo che i video degli abusi hanno fatto il giro proprio dei social network. In particolare modo, le immagini di una ragazza di 19 anni che, quella notte, è stata accerchiata da almeno trenta ragazzi.

 
A piazza Duomo in 20mila per il concerto LoveMi: malori per 190 persone e un indagato per atti osceni
A piazza Duomo in 20mila per il concerto LoveMi: malori per 190 persone e un indagato per atti osceni
Maxi rissa a Peschiera del Garda, denunciati i primi quattro ragazzi
Maxi rissa a Peschiera del Garda, denunciati i primi quattro ragazzi
Concerto di Fedez al Duomo di Milano oggi 28 giugno: orari metro, bus e tram per Love Mi
Concerto di Fedez al Duomo di Milano oggi 28 giugno: orari metro, bus e tram per Love Mi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni