È lutto nel Veneziano dove nella giornata di mercoledì si è spenta all'età di 47 anni Milena Silvestri , ex assessora a San Donà di Piave e dipendente del Comune di Venezia come architetto ai Lavori pubblici, lascia quattro figlie piccole e il marito. Laureata in architettura ma appassionata di politica, Milena  si era impegnata per anni in prima persona sul territorio entrando nella Lega e diventando  prima consigliere comunale e poi ricoprendo anche l'incarico di assessora con la giunta Zaccariotto. Alla fine però aveva deciso di dire basta a quel percorso per dedicarsi alle quattro figliolette, tre delle quali avute proprio durante l'incarico a San Donà.

Donna forte, aveva affrontato con tenacia il male che le era stato diagnosticato appena un anno fa: una grave forma tumorale molto rara.  Milena Silvestri aveva intrapreso la battaglia contro la malattia pensando soprattutto a non far soffrire le sue 4 bimbe, la più grande di 9 anni, la più piccola di 4 anni, ma il male si è accanito su di lei portandosela via troppo presto: aveva compito 47 anni solo lo scorso 8 dicembre. Oltre al marito e alle figlie, lascia i genitori, il fratello e tanti amici che hanno voluto ricordarla con un pensiero. Tra loro anche il vicegovernatore del Veneto, Gianluca Forcolin, che ha dichiarato: "Mi rivolgo prima di tutto alla mamma di quattro bambine, che ho avuto la fortuna di conoscere. Era stata molto attiva nella Lega e nell’amministrazione comunale di San Donà, ma oggi non penso alla figura legata alla politica, quanto a quella di madre che ha voluto crescere le figlie e dedicarsi alla sua famiglia, prima di questa morte prematura che getta tutti nel dolore. Siamo vicini alla famiglia di Milena in questo momento di lutto".