Emergenza immigrazione
16 Novembre 2022
08:00
AGGIORNATO17 Novembre

L’informativa del ministro Matteo Piantedosi in Senato sul contrasto all’immigrazione irregolare

Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, nella sua informativa al Senato, ha detto: "Ci sono 100mila migranti nel sistema di accoglienza e le prefetture segnalano una saturazione dei posti disponibili." Il titolare del Viminale ha aggiunto: “In Italia non si entra illegalmente e non spetta ai trafficanti decidere chi può entrare. Dobbiamo governare le migrazioni, non subirle. Serve una soluzione europea a questa sfida epocale, non possono trovarla i singoli Stati"

Salvini scrive su Twitter: "Torniamo a far rispettare la legge e la dignità dell'Italia". Alla Camera, inoltre, il deputato di Verdi e Sinistra Soumahoro attacca il governo: "Avete proceduto con lo sbarco selettivo, in piena violazione della legalità e degli obblighi internazionali. Avete selezionato i migranti come fossero oggetti galleggianti nel mare".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza immigrazione
16 Novembre
19:05

Crosetto: "Tra 15 anni gli immigrati dall'Africa saranno 70mila al giorno, bisogna creare condizioni perché restino là"

"Parlare di immigrazione significa pensare che tra 15-20 anni in Africa ci saranno 2,5 miliardi di persone, 1,25 miliardi in più di adesso. Ora parliamo di duecento, trecento, cinquecento persone al giorno che vogliono arrivare. Dovremo parlare di 60-70mila al giorno". Questa la prospettiva presentata da Guido Crosetto, ministro della Difesa, nella registrazione della puntata di Porta a porta che andrà in onda stasera. "Meglio iniziare oggi, evitando di sfruttare l'Africa, e creare le condizioni perché possano rimanere là. E quando vengono, pensare a come integrare queste persone senza lasciarle alla povertà e allo sfruttamento. Va affrontato il tema insieme all'Europa". Sulle Ong, ha ribadito la sua posizione: "Io avevo detto che alcune Ong sembrano strumenti ideologici e centri sociali in acqua, non tutte. Salvare persone in acqua è un diritto di tutti, invece trasbordare dagli scafisti a un'altra nave è qualcosa di diverso. Uno dovrebbe porsi il tema di non aiutare quelli che delinquono".

A cura di Luca Pons
16 Novembre
18:49

Floridia (M5s): "Meloni ha rapporti con Orban, convinca lui e gli altri ad accettare meccanismo europeo per accogliere migranti"

Barbara Floridia, capogruppo del Movimento 5 stelle al Senato, ha risposto all'informativa del ministro Piantedosi dicendo che "l'unica prospettiva possibile per affrontare la questione migratoria è un accordo europeo di redistribuzione generalizzata ed immediata secondo criteri sostenibili di ripartizione". La presidente del consiglio, Giorgia Meloni, "vanta un rapporto personale e politico con i leader che si sono opposti a un meccanismo automatico europeo di redistribuzione. Sarà in grado di convincere l'Ungheria e gli altri, che con il loro atteggiamento remano contro l'Italia? Se ci riesce non solo ne prenderemo atto, ma glielo riconosceremo pubblicamente. I vostri primi passi tradiscono però una visione del mondo che esattamente il contrario di ciò che serve a risolvere i problemi. Arroccarsi nei nazionalismi arroganti non sarà la soluzione, ma aggraverà la situazione portando l'Italia all'isolamento internazionale. E questo davvero non possiamo permettercelo".

A cura di Luca Pons
16 Novembre
18:25

Ricciardi (Pd) dice che "anche Piantedosi è un migrante economico"

Per Toni Ricciardi, deputato del Pd e storico delle migrazioni, "definire deludente l'informativa del ministro Piantedosi è un eufemismo: un lungo elenco di affermazioni scorrette, imprecise, prive di ogni fondamento scientifico e demagogiche". Per Ricciardi, il ministro dell'Interno "senza alcun senso del ridicolo, ha dichiarato che la maggior parte delle persone che arrivano in Italia è spinta da motivazioni di carattere economico e quindi non ha titolo di rimanere. Segnalo che anche il ministro è un migrante per ragioni economiche e di lavoro", riferendosi al fatto che Piantedosi è originario della provincia di Avellino ma è stato prefetto di Lodi, Bologna e Roma prima di diventare ministro, "alla pari dei 35 milioni di italiani che dall'Unità d'Italia a oggi hanno lasciato il Paese e dei circa 20 milioni che, come lui, hanno utilizzato la mobilità interna proprio per lavoro".

A cura di Luca Pons
16 Novembre
17:58

Mediterranea Saving Humans: "Il 'pull factor' è una bufala, se il governo non vuole le Ong crei una missione di soccorso"

La teoria secondo cui le navi di soccorso civile sarebbero un pull factor, cioè un elemento che attira le partenze delle persone migranti dal Nord Africa, è una "bufala". A dirlo è Mediterranea Saving Humans, contestando il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, che ha citato dati elaborati da Frontex. "Un rapporto fantasma di Frontex, l'agenzia Ue sotto accusa per malversazioni nell'uso dei fondi e per le ripetute violazioni dei diritti umani commesse. Un rapporto di cui nessuno ha mai visto il documento ufficiale". Piantedosi cerca di "nascondere la vergogna dello ‘sbarco selettivo' e del fallito tentativo di respingere in mare parte delle persone soccorse. Non vuole il governo che le Ong facciano soccorso in mare? Istituisca una missione di soccorso istituzionale come fu ‘Mare Nostrum', che possa evitare i 2mila morti all'anno nel Mediterraneo".

A cura di Luca Pons
16 Novembre
17:36

Mediterranea Saving Humans: "Da Piantedosi solo propaganda, non parla dei crimini della cosiddetta Guardia costiera libica"

"Il ministro non risponde affatto ai pesantissimi interrogativi sulla illegittimità e illegalità dell'azione del Governo, sollevati da molte parti nel nostro Paese e in tutta Europa. Preferisce continuare con la cortina fumogena della propaganda". Così Mediterranea Saving Humans commenta l'informativa di questa mattina del ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi. "Non una sola parola sulle inchieste del Tribunale penale internazionale che sta indagando, con richiesta di mandati di cattura, per i crimini contro i migranti commessi in Libia anche grazie ai soldi che arrivano dal nostro Governo", prosegue l'organizzazione. "Questo triste spettacolo viene fatto sulla pelle di centinaia di donne, uomini e bambini, che rischiano la vita in mare ogni giorno e che devono essere soccorsi e sbarcati al sicuro da chiunque sia in grado di farlo, navi militari, pescherecci, mercantili o della flotta civile".

A cura di Luca Pons
16 Novembre
16:59

La tattica di Mosca è creare "10 milioni di migranti invernali", dice il ministro Crosetto

La "tattica" di Mosca "è creare migranti invernali, persone che non saranno in grado di superare l'inverno perché non avranno modo di scaldarsi. Milioni di persone, da 7 a 10 milioni, potrebbero dover scappare". Così il ministro della Difesa, Guido Crosetto, intervenendo alla trasmissione ‘Porta a Porta' in onda stasera su Rai 1.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
16:36

Bonelli (Avs): "Agghiacciante la fermezza davanti ai naufraghi"

"Oltre l'80% dei salvataggi in mare non sono fatti dalle ONG ma dalla Guardia Costiera e dalla Guardia di Finanza che non sono né scafisti, né trafficanti. A ogni modo, benché sia un po' complicato fare i conti col diritto internazionale, non è che le ONG decidono dove portare i naufraghi ma ci sono convenzioni internazionali secondo cui un naufrago va salvato e condotto nel più vicino porto sicuro. Non c'è alcun dubbio che, accanto all'accoglienza, debbano esserci politiche di integrazione, ma, di fronte a 1400 persone morte nel Mediterraneo solo nel 2022, è sconcertante sentir parlare di fermezza". Lo ha detto a Rainews 24 Angelo Bonelli, co-portavoce dei Verdi a proposito delle comunicazioni in Parlamento del ministro Piantedosi sui Migranti. "C'è uno scafista, condannato per crimini contro l'umanità – ha proseguito – che siede nel Governo libico, il quale prende i soldi dal Governo italiano per finanziare la Guardia Costiera, a sua volta condannata dal Tribunale Penale Internazionale per crimini contro l'umanità, tra cui torture e stupri".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
16:03

L'Unione europea è "pronta ad aiutare l'Italia" con i migranti

Sugli arrivi sui migranti in Italia "siamo pronti a dare sostegno e ad aiutare in questa situazione. E avrò anche l'opportunità di incontrare il nuovo ministro italiano domani in Germania e questa è forse una cosa di cui discuterò". Lo ha detto la commissaria europea agli Affari interni, Ylva Johansson, incontrando la stampa dopo la riunione del Collegio dei commissari. Domani in Germania il ministro Matteo Piantedosi è atteso alla riunione del G7 dell'Interno.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
15:39

Il ministro Tajani: "Sui migranti il nostro grido comincia a essere accolto"

Sui migranti "abbiamo posto un problema generale. Non è un problema che l'Italia ha con la Francia, noi poniamo un problema politico, di legalità". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Antonio Tajani in un punto stampa col ministro degli Esteri greco Nikos Dendias. Il regolamento di Dublino "sembra affaticato" e adesso rischia di essere superato, ma non si può prescindere da una solidarietà europea". E "mi sembra che questo grido partito dai paesi frontalieri del sud cominci ad essere accolto, c'è disponibilità. I problemi non si risolvono in una riunione, ma ho trovato, a partire da Grecia, Malta e Slovenia, solidarietà".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
15:11

Lupi: "Tutelare dignità umana e sicurezza dei confini"

"Il ministro dell'Interno ha risposto a ciò che il Parlamento chiedeva, dando una prospettiva che Noi Moderati condivide, secondo i principi ispiratori: tutela della dignità umana da una parte e dall'altra sicurezza e difesa dei confini, dell'Italia e dell'Europa. Non si entra illegalmente nel nostro Paese, come ha detto Piantedosi, è frase che difende il diritto nella coscienza della dignità umana di chi vuole entrare nel nostro Paese. L'accoglienza è doverosa, ma o è dignitosa, o non è accoglienza". Lo ha detto il capogruppo di Noi Moderati alla Camera Maurizio Lupi, intervenendo in risposta all'intervento del ministro dell'Interno. "L'azione di Governo e Parlamento si deve ispirare a realismo, prudenza, decisione, responsabilità e pragmatismo. Tenendo presente che, altro principio fondamentale, da soli non ci si salva. Insieme con l'Europa abbiamo già affrontato le sfide per la salute col Covid, la crisi economica e drammatica con l'energia e l'inflazione, e la gestione dei flussi migratori. Quindi è chiaro che ci si salva insieme, ma senza dare lezioni a nessuno su accoglienza o rispetto del diritto internazionale. Basti ricordare chi l'Italia è in prima fila e fa il suo dovere". "Si rispettino le quote di ripartizione, senza pregiudizi ideologici – conclude Lupi – Abbiamo stima per il ruolo delle ONG, ma ci si deve chiedere se il rischio è che diventino i traghetti dei commercianti di persone; dobbiamo chiederci come evitarlo. Cerchiamo insieme di comprendere qual è la strada".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
14:45

Il ministro Piantedosi: "Nuove norme sui migranti? Le scrive il Parlamento"

"Le norme le scrive il Parlamento". Così, al termine dell'informativa alla Camera, il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, risponde a chi gli chiede se stia scrivendo le norme per contenere i flussi di migranti.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
14:28

Migranti, Meloni: "Meglio collaborare con Ue che discutere"

"Abbiamo avuto l'occasione di fare due chiacchiere anche con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel in materia di immigrazione. Quello che è accaduto nei giorni discorsi dimostra ancora una volta come le soluzioni fin qui individuate non siano probabilmente le migliori e non siano sufficienti. Quindi abbiamo ragionato di come organizzare delle riunioni in cui si possa mettere le varie soluzioni sul tavolo per cercare di collaborare su una materia su cui è molto meglio collaborare piuttosto che stare a discutere". Lo ha detto la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, incontrando la stampa a Bali, al termine del G20.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
13:52

"Li avete selezionati come oggetti galleggianti": l'attacco di Soumahoro sui migranti

Il deputato di Verdi e Sinistra attacca il governo nel suo intervento in Aula, dopo essere stato sulla nave Humanity 1: “Avete proceduto con lo sbarco selettivo, in piena violazione della legalità e degli obblighi internazionali – dice Soumahoro – avete selezionato i migranti come fossero oggetti galleggianti nel mare”.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
13:17

"Piena adesione a parole Mattarella su migranti", dice il presidente del Senato La Russa

"Piena adesione alle parole e all'operato del Presidente della Repubblica". A dirlo è il presidente del Senato Ignazio La Russa che smentisce quanto sostenuto da "giornaletti locali" e cioè che lui avrebbe espresso una critica nei confronti di Mattarella sui migranti.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
12:52

Orfini (Pd): "I migranti dalle navi Ong sono sbarcati, dimostrato fallimento del governo"

"Alla fine avete dovuto farli sbarcare tutti, questo dimostra il vostro fallimento – dice il deputato del Pd, Matteo Orfini, rispondendo al ministro Piantedosi – non si può fare una cosa abominevole come lo sbarco selettivo che vi siete inventati. Il vostro decreto era illegale e illegittimo. Avete vinto le elezioni su una linea ben precisa, è vero, ma è legittimo chiedere che il ministro dell'Interno rispetti le leggi".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
12:48

Calenda: "Questo è più il governo Salvini che il governo Meloni"

"Ho la spiacevole sensazione che dalle ONG alla pace fiscale; dal tetto al contante a quota 41 questo governo sia il Governo Salvini più che il Governo Meloni", scrive Carlo Calenda su Twitter.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
12:04

L'informativa del ministro Piantedosi sui migranti alla Camera

Il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, sta leggendo la sua informativa sui migranti anche alla Camera, dopo il passaggio al Senato. Poi ci sarà la discussione con gli interventi dei parlamentari.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
11:33

"Dovete rispettare i diritti delle persone", dice il senatore dem Nicita

"Il principio del carico residuale nasce da una battaglia mediatica che va vinta a tutti i costi, su quella nave c'era la scabbia, minori, persone mutilate, che si sono buttate in mare – dice il senatore Nicita del Pd in riferimento ai fatti di Catania – dobbiamo rispettare il diritto, la vostra interpretazione di posto sicuro non è completa, lei costruisce giuridicamente una serie di cascate interpretative che non hanno fondamento".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
11:28

Nicita contro Piantedosi: "Ero a Catania, non è stata rispettata la dignità dei migranti"

"Sono stato a Catania quando è arrivata Humanity 1 e sono andato via quando è scesa l'ultima persona da Geo Barents, sono stati quattro giorni in cui si è registrato un evento fatto di momenti, di persone, di parole, di sguardi, che tutto ha a che fare tranne che con il rispetto della dignità", dice il senatore del Pd Antonio Nicita, rispondendo al ministro Piantedosi.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
10:58

Migranti, Salvini: "Torniamo a far rispettare la legge e la dignità dell'Italia"

"Bravo ministro, torniamo a far rispettare la legge e la dignità dell'Italia, avanti così", commenta il leader della Lega Matteo Salvini dopo il discorso del ministro Piantedosi sui migranti.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
10:53

Calenda attacca su migranti e chiede più collaborazione con Guardia costiera libica

"Poche idee e confuse, la realtà è che siamo bloccati sempre lì alla discussione delle navi delle Ong ripetendo lo stesso spettacolo incivile del governo Conte uno", dice il leader di Azione, Carlo Calenda, in risposta all'informativa del ministro Piantedosi. "L'attività delle Ong va regolamentata, ma non a spese alle persone che stanno sulle navi, ma con delle sanzioni scritte un po' meglio rispetto a quelle del decreto Sicurezza bis".

"È bene che i cittadini ricordino che i migranti irregolari in Italia sono sempre intorno al mezzo milione, perché gli altri si spostano nei Paesi europei – continua Calenda – un grande Paese europeo non si governa in questo modo". E rilancia la collaborazione con la cosiddetta Guardia costiera libica.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
10:31

Piantedosi: "Scontro con Francia causato da Ong"

"Ci sono però dei passaggi che meritano di essere sottolineati. Innanzitutto non è mai entrata in acque territoriali italiane come la Humanity 1 e la Geo Barents. Inoltre i rilievi sulla posizione ci mostravano che dopo alcuni giorni la Ocean Viking si stesse spostando a ovest di sua spontanea volontà, allontanandosi dalle coste italiane, senza comunicare nulla alle autorità italiane o maltesi. La Ocean Viking si è spostata volontariamente e autonomamente verso la Francia, l'Italia non l'ha mai chiesto né ha mai voluto lo scontro che ne é poi conseguito", dice il ministro Piantedosi in Aula in Senato.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
10:17

"Bisogna riconoscere senza ipocrisia che l'accoglienza ha un limite", dice Piantedosi

"Bisogna riconoscere senza ipocrisia che l'accoglienza ha un limite, un limite invalicabile nell'ingresso. Il controllo dei flussi migratori è fondamentale. La nostra linea è pragmatismo e concretezza", dice ancora il ministro Piantedosi nella sua informativa in Senato.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
10:08

Torna il pull factor, secondo Piantedosi le Ong "attraggono" i migranti

"La presenza degli assetti navali delle Ong davanti alle coste della Libia continua a rappresentare un'attrazione, il cosiddetto pull factor, sia per i trafficanti che per i migranti – dice ancora il ministro Piantedosi – e questo prescinde dall'attività umanitaria delle Ong".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
09:53

L'informativa del ministro Piantedosi sulle Ong e i migranti

"Gli interventi sono stati effettuati spontaneamente Humanity 1, Rise Above e Geo Barents, tutti in area Sar non italiana, o libica o maltese", spiega il ministro Piantedosi, ricostruendo i fatti della scorsa settimana nella sua informativa in Senato.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
09:47

"In Italia si entra legalmente e la selezione non la fanno i trafficanti", dice Piantedosi

"In Italia non si entra illegalmente e la selezione d'ingresso non la fanno i trafficanti di esseri umani", continua ancora il ministro Piantedosi in Senato durante la sua informativa sui migranti. "Temi così delicati vanno affrontati con maggiore coesione tra le istituzioni, e l'accoglienza si misura anche con l'impatto di sicurezza sulle nostre comunità".

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
09:42

Migranti, il ministro Piantedosi: "Il governo vuole tutelare la dignità umana"

"L'indirizzo del governo sulle politiche migratorie è ben chiaro, la priorità è la tutela della dignità della persona, vale la pena di ricordarlo subito per mettere a fuoco l'obiettivo di questo esecutivo", dice il ministro dell'Interno Piantedosi al Senato, durante l'informativa sulla questione migranti.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
09:37

Al Senato la seduta è cominciata, a breve parla il ministro Piantedosi

La seduta in Senato è appena stata aperta con la lettura del processo verbale. A breve comincerà l'informativa del ministro Piantedosi sulla questione migranti.

A cura di Tommaso Coluzzi
16 Novembre
08:59

Tajani: "Serve un codice di condotta per le Ong"

"Il nostro è stato un risultato politico, abbiamo posto il problema con serietà e senza polemica con nessuno. Ho trovato tutti consapevoli che la questione immigrazione è europea e c'è l'aspetto della rotta balcanica, oltre a quella del Mediterraneo. Infatti ci sarà un vertice il mese prossimo a Tirana, al quale parteciperò con il ministro Crosetto", lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani, parlando in un'intervista a il Giornale del Consiglio Affari esteri tenutosi tra lunedì e martedì a Bruxelles. Il ministro, in quell'occasione, ha anche chiesto una riunione congiunta dei ministri degli Esteri e dell'Interno europei e sulle Ong, e vuole un codice di condotta: "Il commissario europeo Olivér Várhelyi ci ha dato ragione sulle nostre preoccupazioni per le Ong, sulla base della relazione di Frontex. Le Ong devono salvare vite umane e non organizzare il trasporto di immigrati clandestini. Noi siamo sempre per la solidarietà e il salvataggio di persone in mare, ma una cosa sono i naufraghi e una cosa i trafficanti che stanno dietro".

A cura di Annalisa Girardi
16 Novembre
08:30

Cosa farà il governo Meloni sugli sbarchi dei migranti in Italia

Durante la sua informativa in Parlamento, il ministro Piantedosi spiegherà la ratio dietro la strategia del governo per la gestione dei flussi migratori. E presumibilmente spiegherà che cosa si intende fare anche in futuro per evitare nuovamente casi come quello accaduto con la Francia. Questa settimana dovrebbe essere convocato un vertice straordinario dei ministri dell'Interno Ue, a cui Piantedosi dovrebbe chiedere un piano comune europeo per affrontare gli arrivi dal Mediterraneo.

A cura di Annalisa Girardi
16 Novembre
08:00

Migranti e governo Meloni, l'informativa del Ministro Piantedosi sugli sbarchi delle navi Ong in diretta

II ministro dell'Interno Matteo Piantedosi oggi sarà in Parlamento per l'informativa, richiesta fortemente dalle opposizioni, in merito alla strategia del governo sulla gestione dei flussi migratori e delle navi Ong che soccorrono le persone in mare. Il titolare del Viminale sarà prima in Senato, alle 9.30, e poi alla Camera alle 11.45. L'informativa potrà essere seguita in diretta sui canali del Parlamento.

A cura di Annalisa Girardi
383 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni