9 CONDIVISIONI
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Le notizie dell’11maggio sull’operazione a Rafah nella guerra a Gaza tra Israele e Hamas

9 CONDIVISIONI

L'Assemblea generale dell'Onu ha approvato una risoluzione che riconosce la Palestina come qualificata per diventare membro a pieno titolo delle Nazioni Unite. Sì da Cina, Russia e Francia, l'Italia si astiene. Usa contraria e con potere di veto. Israele: "Così aprite le Nazioni Unite ai nazisti moderni". Hamas esulta: "L"Onu riconosce i diritti dei palestinesi".

Ondata di attacchi israeliani nella Striscia di Gaza, inclusa Rafah. Media arabi: “Decine di civili uccisi in vari raid”.Parigi a Israele: "Cessate ‘senza indugio' le operazioni, si rischia la catastrofe per la popolazione". Fonti Israele: "Il capo di Hamas, Sinwar, non è a Rafah, forse a Khan Yunis"

La Casa Bianca intanto ha criticato Tel Aviv per l'uso delle armi americane a Gaza ma senza sospenderne l'invio.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
21:40

Olaf Scholz: "Attacco a Rafah sarebbe irresponsabile"

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha messo in guardia il governo israeliano da un'offensiva militare su Rafah. Un attacco sarebbe “irresponsabile”, ha detto Scholz in un evento organizzato dalla Rete editoriale tedesca (Rnd), come riporta NTV. Scholz ha spiegato di non credere che un’offensiva del genere sia possibile “senza incredibili perdite umane”. Rispondendo ad una domanda sulla fornitura di armi, il cancelliere ha affermato che il governo tedesco fornisce armi solo in singoli casi e dove è chiaro che non possono essere utilizzate in situazioni che possono andare contro il diritto internazionale. In ogni caso, la Germania non fornisce armi a Israele come fanno gli Stati Uniti.

A cura di Davide Falcioni
20:26

Consiglio UE: "Inaccettabile l'ordine di evacuazione di Rafah"

Gli ordini di evacuazione impartiti da Israele ai civili palestinesi intrappolati nella città di Rafah sono "inaccettabili", ha scritto il presidente del consiglio Europeo Charles Michel su X. "Chiediamo al governo israeliano di rispettare il diritto umanitario internazionale e di non intraprendere un'operazione di terra a Rafah".

A cura di Davide Falcioni
20:15

Hamas: "USA responsabili dell'escalation a Rafah contro i civili"

Hamas ritiene che gli USA siano responsabili dell'invasione di Rafah e della ripresa dei combattimenti. Lo riporta al Jazeera. Il movimento ha affermato che i nuovi attacchi di terra israeliani in tutta la Striscia di Gaza – tra cui Rafah nel sud, Jabalia e Zeitoun nel nord – dimostrano che si vuole continuare a "massacrare" i palestinesi. "Riteniamo l'amministrazione americana e il suo presidente Biden pienamente responsabili dell'escalation di questi crimini contro i civili, inclusi bambini, donne e anziani, continuando a fornire copertura al fascismo sionista per perseguire i suoi crimini", ha affermato Hamas in una nota, invitando le Nazioni Unite a smettere di adottare "posizioni timide" e a fare pressione su Israele affinché interrompa i suoi attacchi e fornisca aiuti ai civili.

A cura di Davide Falcioni
19:13

Gli USA forniscono intelligence a Israele per evitare operazione a Rafah

Gli USA stanno fornendo assistenza a Israele nel tentativo di scongiurare un'invasione a Rafah. Secondo quanto riferito dal Washington Post, l'amministrazione sta offendo intelligence per aiutare l'esercito israeliano a identificare l'esatta posizione dei leader di Hamas e dove si trovano. Gli Stati Uniti stanno inoltre offrendo aiuto per fornire migliaia di tende in modo che i palestinesi evacuati da Rafah possano avere un posto abitabile in cui vivere.

A cura di Davide Falcioni
18:29

I familiari degli ostaggi: "Netanyahu sta sabotando gli accordi per un cessate il fuoco"

I parenti degli ostaggi israeliani hanno organizzato una nuova protesta oggi davanti alla base di Kirya, a Tel Aviv, affermando che fino a quando il premier Benjamin Netanyahu rimarrà al potere, gli ostaggi non saranno rilasciati. Lo riporta Haaretz. "Nelle ultime due settimane, il primo ministro si è occupato di sabotare in modo criminale gli accordi sugli ostaggi. È a causa di Netanyahu che non c'è un accordo e che gli ostaggi non tornano", ha detto Ayala Metzger, nuora di Yoram Metzger, tenuto prigioniero a Gaza.

A giudizio di Metzger, il primo ministro sta abbandonando gli ostaggi per considerazioni politiche e l'operazione militare a Rafah "allontana un accordo e mette in pericolo la vita delle nostre famiglie". Einav Zenguaker, che ha il figlio Matan prigioniero a Gaza, ha chiesto ai ministri Benny Gantz, Yoav Gallant e "tutti i ministri del Likud e della coalizione che hanno una coscienza" a rovesciare il governo: "Netanyahu sta portando lo Stato di Israele al completo fallimento. Smettetela di cooperare, rovesciate il governo e salvate gli ostaggi e il Paese. Presentatevi e dite: per salvare gli ostaggi, possiamo e dobbiamo porre fine alla guerra!"

A cura di Davide Falcioni
17:56

Presidio pro Palestina al Salone del Libro di Torino: scontri tra polizia e manifestanti

Foto Fanpage.it
Foto Fanpage.it

Momenti di tensione tra manifestanti pro Palestina e agenti della polizia schierati davanti all’ingresso del Salone del Libro di Torino nel pomeriggio di sabato 11 maggio. Gli attivisti si sono radunati nei pressi del Lingotto, dove si sta svolgendo la manifestazione, e hanno tentato di entrare all’interno. I poliziotti in tenuta antisommossa li hanno respinti colpendoli con i manganelli.

A cura di Eleonora Panseri
16:35

Onu: "Da domani non abbiamo cibo da distribuire a Sud di Gaza"

Allarme cibo dall'Ufficio per il coordinamento degli aiuti umanitari dell'Onu: da domani infatti le agenzie sul campo non avranno più aiuti alimentari da distribuire nel sud di Gaza, a causa dell'enorme difficoltà di far entrare camion attraverso i valichi bloccati. "Il Wfp e l'Unrwa da domani si troveranno senza cibo da distribuire nel sud di Gaza", ha dichiarato il responsabile dell'Ufficio a Gaza, Georgios Petropoulos.

"Dato che tutti i valichi verso Rafah sono chiusi o insicuri, la situazione umanitaria a Gaza è entrata in una spirale discendente – ha detto – l'ingresso di aiuti alimentari e umanitari è stato tagliato, e da domani la gente potrà contare solo su quello che ha già ricevuto". Per esempio, ha detto otto delle 12 panetterie aperte finora nel sud della Striscia hanno dovuto chiudere e anche le quattro rimaste aperte oggi, da domani saranno costrette ad abbassare le saracinesche.

A cura di Eleonora Panseri
16:05

Hamas: "Ostaggio morto per le ferite di un raid israeliano"

Le brigate al Qassam, braccio armato di Hamas, hanno annunciato in un comunicato riportato da Al Jazeera che l'ostaggio israeliano ripreso nel breve video mostrato oggi è morto per le ferite riportate in un attacco aereo messo a segno da Israele più di un mese fa nella Striscia di Gaza. Nel filmato di 10 secondi diffuso oggi l'uomo si era identificato come Nadav Popplewell, 51 anni, rapito da Hamas il 7 ottobre scorso con la madre Channa Peri, rilasciata lo scorso novembre.

A cura di Eleonora Panseri
15:30

Tonnellate di aiuti per Gaza dal cielo provenienti da Egitto, Giordania e Emirati Arabi Uniti

Egitto, Giordania e Emirati Arabi Uniti hanno effettuato un'operazione per sganciare tonnellate di aiuti umanitari dagli aerei su Gaza, in particolare sulle zone meno accessibili della Striscia. Le forze armate egiziane hanno appena fatto sapere di avere sganciato gli aiuti, mentre secondo la Mezzaluna rossa del Cairo non c'è alternativa che la riapertura dei valichi terrestri da parte di Israele.

Nemmeno il molo costruito dagli Stati Uniti lungo la costa palestinese potrebbe assicurare la stessa movimentazione di generi di prima necessità e di persone. Dopo una notte in allerta per il timore che gli attacchi israeliani su Rafah potessero raggiungere zone a ridosso del confine egiziano (anche i camion erano stati allontanati ieri pomeriggio per ordine delle autorità) tremila mezzi sono ora ammassati nel Nord Sinai aspettando la riapertura dei valichi.

I camion, ha detto il capo della Mezzaluna rossa egiziana della zona, Khaled Zayed, sono ammassati nelle città di Al-Arish, Sheikh Zuweid e Rafah egiziana, e così pure le ambulanze in attesa dei feriti. Nessun camion è stato inviato al valico di Kerem Salem o a quello commerciale di Al-Awja. Continuano intanto ad arrivare all'aeroporto e al porto di Al Arish aerei carichi di aiuti dall'estero: oggi è stata la volta di un grande aereo pakistano con oltre 80 tonnellate di aiuti umanitari. Ieri sera, al porto di Al-Arish, è giunta invece una nave umanitaria turco-qatariota che trasportava 1.900 tonnellate di aiuti.

A cura di Eleonora Panseri
15:15

Tajani: "Su voto Onu Italia ha assunto posizione di grande equilibrio"

"Guidiamo il G7 e quindi abbiamo assunto una posizione di grande equilibrio con i Paesi che ne fanno parte". Arrivando a Napoli per il forum nazionale della Piccola industria di Confindustria, il ministro degli Esteri Antonio Tajani spiega così l'astensione dell'Italia nel voto all'Onu sulla Palestina.

"Qualcuno ha votato no – argomenta il vicepremier – qualcuno ha votato sì, la maggioranza si è astenuta. Abbiamo ritenuto di astenerci sapendo che il testo, che non è vincolante, sarebbe stato approvato. Restiamo convinti che lo Stato palestinese debba essere riconosciuto dallo Stato di Israele e lo stesso devono fare i palestinesi con lo Stato di Israele: due popoli e due Stati, questa resta la nostra posizione e non cambia".

A cura di Eleonora Panseri
15:15

Hamas: "Rinvenuti 80 corpi in tre fosse comuni a ospedale al-Shifa"

I corpi di 80 palestinesi sono stati rinvenuti in tre fosse comuni nei pressi dell'ospedale al-Shifa di Gaza City. Lo ha riferito oggi il ministero della Sanità della Striscia di Gaza, controllata da Hamas. Sale così a 520 il numero complessivo dei corpi recuperati dalle fosse comuni scoperte in tutta l'enclave palestinese, secondo il ministero, citato da Al Jazeera.

A cura di Eleonora Panseri
15:01

Idf: "Lancio di razzi da Rafah verso Kerem Shalom"

Quattro razzi sono stati lanciati dalla zona di Rafah nella Striscia di Gaza verso il valico di Kerem Shalom in Israele. Lo rende noto l'esercito israeliano aggiungendo che uno dei razzi è stato intercettato dalle forze aeree, mentre gli altri sono caduti in aree aperte e che non ci sono feriti. Poco prima nella zona erano risuonate le sirene d'allarme.

A cura di Eleonora Panseri
14:55

Onu: "Da lunedì 150mila persone fuggite da Rafah"

L'Unrwa stima siano 150.000 le persone fuggite da lunedì scorso da Rafah. Persone fuggite "in cerca di sicurezza dove sicurezza non c'è", si legge in un post su X dell'Agenzia.

L'Unrwa parla di "almeno 300.000 persone colpite mentre altre aree della Striscia di Gaza ricevono nuovi ordini di sgombero". Le forze israeliane (Idf) hanno fatto sapere di ritenere siano circa 300.000 i palestinesi che si sono spostati verso la "zona umanitaria" nell'area di al-Mawasi.

A cura di Eleonora Panseri
14:39

United Airlines cancella voli per Tel Aviv fino al 5 giugno

La United Airlines cancellerà i suoi voli giornalieri per Tel Aviv fino al 5 giugno. Lo rende noto la compagnia aerea. "Continuiamo a monitorare da vicino la situazione e prenderemo decisioni sui prossimi voli con particolare attenzione alla sicurezza dei nostri clienti e degli equipaggi", ha affermato United in una nota. La compagnia aerea ha inoltre aggiunto che il suo secondo volo giornaliero per Tel Aviv sara' cancellato fino al 19 giugno.

A cura di Eleonora Panseri
14:23

L'esercito israeliano "continua a operare a Rafah, valico compreso, e a Zeitun, a nord"

L'esercito israeliano sta continuando ad operare a Rafah, compreso il valico, nel sud della Striscia ed ha intensificato le azioni nell'area di Zeitun, nel nord dell'enclave palestinese. Lo ha fatto sapere il portavoce militare, aggiungendo che a Rafah – sotto la direzione dell'intelligence – ha proseguito “in mirate attività operative contro i terroristi di Hamas in aree specifiche della parte orientale della città”. Nelle passate ore – ha spiegato la stessa fonte – le truppe “hanno eliminato numerosi terroristi in combattimenti ravvicinati, smantellando strutture terroristiche nell'area”. Nel lato di Gaza del valico di Rafah “sono stati scoperti numerosi imbocchi di tunnel, eliminando terroristi armati”. A Zeitun sono stati scoperte “larghe quantità di armi”, tra cui fucili “nascosti in una clinica”. “Numerosi i terroristi eliminati in combattimenti ravvicinati”, ha concluso il portavoce.

A cura di Biagio Chiariello
14:13

Hamas pubblica video di ostaggio, è il terzo questo mese

Hamas ha diffuso sul suo canale Telegram il video di un ostaggio israeliano. Si tratta di Nadav Popplewell di 51 anni, rapito nel kibbutz di Nirim il 7 ottobre insieme alla madre, Anna Perry, poi rilasciata. Il video di circa 10 secondi di Popplewell, in cui l'ostaggio dichiara le sue generalità, si interrompe quasi subito ed appare un punto interrogativo. E' il terzo video di ostaggi diffuso da Hamas nel corso dell'ultimo mese.

A cura di Biagio Chiariello
14:01

Onu: "Da lunedì sono 150.000 le persone fuggite da Rafah"

L'Unrwa stima siano 150.000 le persone fuggite da lunedì scorso da Rafah. Persone fuggite "in cerca di sicurezza dove sicurezza non c'è", si legge in un post su X dell'Agenzia. L'Unrwa parla di "almeno 300.000 persone colpite mentre altre aree della Striscia di Gaza ricevono nuovi ordini di sgombero". Le forze israeliane (Idf) hanno fatto sapere di ritenere siano circa 300.000 i palestinesi che si sono spostati verso la "zona umanitaria" nell'area di al-Mawasi.

A cura di Biagio Chiariello
13:42

Papa Francesco: "Il mondo è lacerato da conflitti, riconosciamoci fratelli"

"In un mondo lacerato da divisioni e conflitti, il Vangelo di Cristo è la voce mite e forte che chiama gli uomini a incontrarsi, a riconoscersi fratelli". Lo scrive il Papa su X.

A cura di Biagio Chiariello
13:32

Idf: "Trovate armi in una clinica di Gaza City"

Le truppe israeliane che operano nel quartiere Zeitoun di Gaza City hanno localizzato un deposito di armi in una clinica sanitaria. Lo rende noto l'Idf. A Rafah, le truppe hanno ucciso molti altri uomini armati di Hamas nella parte orientale della citta', oltre a localizzare diversi tunnel, dice anche l'Idf, secondo quanto riporta Times of Israel.

A cura di Biagio Chiariello
13:05

Hamas: 35 mila morti da inizio guerra, 78.641 feriti

Il Ministero della Salute di Hamas ha annunciato un nuovo bilancio di 34.971 vittime nella Striscia di Gaza dall'inizio della guerra tra Israele e il movimento islamista palestinese il 7 ottobre. In 24 ore sono stati registrati almeno altri 28 morti, secondo un comunicato stampa del ministero che riporta 78.641 feriti in piu' di sette mesi di guerra.

A cura di Biagio Chiariello
12:51

Cnn: almeno 47 morti in attacchi aerei israeliani a Gaza

Almeno 47 persone, tra cui bambini, sono rimaste uccise negli attacchi aerei messi a segno la scorsa notte da Israele nel nord e nel centro della Striscia di Gaza. Lo riporta la Cnn citando i dati raccolti in tre ospedali della zona.

A cura di Biagio Chiariello
11:58

Media: Qatar chiede di riprendere i colloqui

I diplomatici del Qatar stanno lavorando per riprendere i colloqui su una possibile tregua e un accordo sugli ostaggi entro pochi giorni a Doha. Lo riferisce il quotidiano londinese New Arab, citando fonti egiziane e occidentali, che hanno riferito che il primo ministro del Qatar Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani ha invitato il capo dell'intelligence egiziana Abbas Kamel e il direttore della Cia William Burns a rilanciare i colloqui, ma non è chiaro se parteciperanno.

A cura di Biagio Chiariello
11:45

Israele amplia zone di evacuazione nell'est di Rafah

Israele ha chiesto oggi ai palestinesi residenti in altri quartieri nella parte orientale di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, di lasciare l'area e di "dirigersi immediatamente verso l'area umanitaria ampliata di al-Mawasi". In un messaggio pubblicato su X il portavoce in lingua araba dell'esercito israeliano, il colonnello Avichay Adraee, ha indicato le zone interessate dall'ordine di evacuazione. Già lunedì scorso Israele aveva ordinato ai civili di lasciare alcune zone della parte orientale di Rafah.

A cura di Biagio Chiariello
11:31

Israele: "Colloqui continueranno se ci saranno risposte da Hamas"

I colloqui sugli ostaggi e sulla tregua non  sono del tutto falliti e gli sforzi per raggiungere un accordo  continuano insieme alle operazioni militari nella Striscia di Gaza. Lo hanno detto funzionari israeliani al sito di notizie Ynet, aggiungendo che colloqui indiretti riprenderanno "se ci saranno risposte da Hamas su cui possiamo lavorare".

A cura di Biagio Chiariello
10:52

Almeno 20 palestinesi fra cui minorenni uccisi nella notte

Almeno 20 palestinesi sono stati uccisi in attacchi notturni nella zona centrale di Gaza. Lo riporta al Jazeera, aggiungendo che le vittime sono state portate all'ospedale di al-Aqsa e che tra di esse ci sono almeno cinque minorenni.

Secondo l'agenzia di stampa palestinese, gli aerei da combattimento israeliani hanno colpito diverse aree della Striscia di Gaza centrale, provocando la morte di almeno 24 persone.

A cura di Biagio Chiariello
10:21

Hezbollah attacca sito militare israeliano

Hezbollah ha attaccato con razzi guidati e artiglieria il sito militare israeliano di Ramia, vicino al confine con il Libano. Lo riferisce la National News Agency libanese. L'attacco arriva dopo che ieri l'esercito israeliano ha effettuato diversi attacchi aerei sulle città del Libano meridionale. Uno dei raid ha colpito una rete per la telefonia mobile a Tayr Harfa, uccidendo civili, tra cui un paramedico e un addetto alla manutenzione, secondo fonti militari libanesi. Un altro attacco ha colpito una casa nel villaggio meridionale di Yarine, uccidendo un combattente di Hezbollah e ferendo un civile, secondo le fonti.

A cura di Biagio Chiariello
10:11

Wafa: "24 morti in bombardamenti israeliani all'alba"

Decine di civili sono stati uccisi e altri feriti oggi all'alba in un bombardamento da parte di aerei e artiglieria su Gaza. I jet israeliani hanno preso di mira diverse aree della Striscia di Gaza centrale, provocando la morte di almeno 24 persone, riporta l'agenzia palestinese Wafa. L'artiglieria ha sparato dozzine di proiettili sul quartiere di Al-Zaytoun, a sud-est di Gaza City, teatro di intensi bombardamenti di artiglieria per il terzo giorno consecutivo. Preso di mira anche il quartiere di Al-Sabra, nel centro di Gaza City. Sette persone sono state uccise, altre ferite a Jabalia, a nord della Striscia di Gaza. A Rafah bombardati il quartiere di al-Salam e le vicinanze del valico.

A cura di Biagio Chiariello
09:57

Israele ordina l'evacuazione di altri quartieri orientali di Rafah

L’esercito israeliano ha ampliato il suo ordine di evacuazione per Rafah, comunicando ai residenti dei quartieri designati della zona orientale della città di al-Jnaina, Khirbet al-Adas e al-Adari, e del campo di Shaboura di abbandonarli urgentemente. In un post su X, il portavoce in lingua araba dell'esercito israeliano Avichay Adraee ha detto ai residenti di “dirigersi immediatamente verso l'area umanitaria ampliata di al-Mawasi”.

A cura di Biagio Chiariello
09:06

Francia a Israele: "Cessare senza indugio operazione a Rafah"

La Francia ha chiesto a Israele di cessare "senza indugio" l'operazione militare a Rafah che rischia di creare una "situazione catastrofica" per la popolazione della Striscia di Gaza. Lo ha affermato il ministero degli Esteri in un comunicato diffuso su X.

A cura di Biagio Chiariello
08:53

Fonti Israele: "Sinwar non è a Rafah, forse a Khan Yunis"

Il capo di Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, non si nasconde a Rafah, nel sud della Striscia dove, mei quartieri orientali della città, è in corso l'operazione dell'Idf. Lo hanno detto due fonti israeliane al corrente del dossier al sito di Times of Israel. Le due fonti hanno detto che Israele al momento non sa con certezza dove esattamente sia Sinwar, ma hanno citato l'intelligence secondo cui il leader di Hamas è ancora a Gaza e sarebbe nascosto nei tunnel dell'area di Khan Yunis a circa 7 chilometri da Rafah. Sinwar è il ricercato numero 1 di Israele insieme al comandante delle Brigate Qassam, Mohammed Deif.

A cura di Biagio Chiariello
9 CONDIVISIONI
893 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views