Guerra in Ucraina
11 Novembre 2022
07:07
AGGIORNATO11 Novembre

Le notizie dell’11 novembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie dell'11 novembre sulla guerra in Ucraina. "Kherson è nostra" così esulta Zelensky dopo la presa della città e il ritiro dei russi. Cremlino: "Completato il ritiro da Kherson ma non è sconfitta". Continuano i combattimenti tra le due parti: bombe russe sono cadute nelle scorse ore sulle infrastrutture energetiche della regione di Vinnytsia, 250 chilometri a ovest di Kiev. Anche Mykolaiv torna in mano agli Ucraini. Ma il terreno è stato minato dai russi. Il presidente Usa Biden ha affermato che "la guerra finirà quando Putin lascerà l'Ucraina".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
11 Novembre
22:34

Kiev, dopo Kherson la guerra continua

Dopo la liberazione di Kherson, la guerra in Ucraina continuerà poiché l'esercito ucraino non ha alcuna intenzione di congelare il conflitto. Lo ha affermato il segretario del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa (Nsdc) del Paese, Oleksiy Danilov, come riporta Ukrinform. "Non possiamo congelare nulla. Non siamo un frigorifero. Dobbiamo liberare i nostri territori indipendentemente dal tempo, indipendentemente dalla stagione. Non possiamo perdere nessuna tappa perché la nostra gente è lì e vediamo come sta soffrendo", ha detto Danilov.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
21:44

In sette regioni dell'Ucraina sabato non ci sarà elettricità per un giorno interno, anche a Kiev

In sette regioni dell'Ucraina non ci sarà elettricità per un giorno interno. La società Ukrenergo ha annunciato via social network che il 12 novembre, dalle 0.00 alle 24.00, cioè per un giorno intero, l'elettricità sarà spenta a Kiev e nella regione, Zhytomyr, Poltava, Sumy, Kharkiv, Cherkasy e Chernihiv. La Russia ha inferto diversi colpi alla struttura energetica dell'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
21:15

CNN: "Nella regione di Kherson distrutti sette ponti nelle ultime 24 ore"

Secondo la Cnn nelle ultime 24 ore nella regione di Kherson, città liberata dalle forze ucraine, almeno sette ponti, quattro dei quali attraversano il fiume Dnipro, sono stati distrutti.

A cura di Davide Falcioni
11 Novembre
21:02

Macron: "La riconquista di Kherson da parte dell'Ucraina è un passo importante"

"Accolgo con favore il ritorno di Kherson in Ucraina, un passo importante verso il pieno ripristino della sua sovranità. La Francia resterà al fianco degli ucraini". Lo ha scritto su Twitter il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron.

A cura di Davide Falcioni
11 Novembre
20:27

Kiev: liberata intera regione di Nikolaev

Secondo Kiev, l'intero territorio della regione di Nikolaev  è stato liberato ed è in mano ucraina. Il capo della regione, Vitaly Kim, ne ha scritto oggi nel suo canale Telegram. Secondo lui, la Russia controlla solo il Kinburn Spit, una località turistica sulle rive del Dnepr da un lato e del Mar Nero dall'altro. Kim e un certo numero di leader della regione hanno visitato oggi Snegirevka, un insediamento liberato circa un giorno fa. Hanno esaminato le condizioni delle reti di servizi pubblici, dell'ospedale e hanno promesso di ripristinare presto l'accesso ai canali TV ucraini. Kim ha esortato i residenti di tutti i territori liberati a prestare maggiore attenzione a causa delle mine che potrebbero rimanere dopo il ritiro delle truppe russe

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
20:02

Mosca impone il divieto di ingresso in Russia a 200 americani, tra cui fratelli Biden

La Russia ha imposto il divieto di ingresso a duecento cittadini statunitensi, tra cui Valerie Biden Owens, James Biden e Francis Biden, la sorella e i fratelli del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. La lista dei soggetti sanzionati è stata pubblicata sul sito internet del ministero degli Esteri russo e include esponenti politici e loro parenti stretti, dirigenti d'azienda, esperti e lobbisti "coinvolti nella promozione della campagna russofobica e nel sostegno del regime a Kiev".

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
19:41

Nuovi danni alla diga di Nova Kakhovka dopo il ritiro dei russi da Kherson

Secondo le immagini aeree, ci sono nuovi significativi danni causati alla diga di Nova Kakhovka nell'Ucraina meridionale, dopo il ritiro dei russi da Kherson. La società di immagini satellitari Maxar ha dichiarato: "Le immagini satellitari questa mattinarivelano nuovi danni significativi a diversi ponti e alla diga di Nova Kakhovka all'indomani della ritirata russa da Kherson attraverso il fiume Dnipro". Anche il ponte Antonivskiy è stato fatto saltare in aria, tagliando un collegamento tra le due sponde del fiume. Le forze russe sono fuggite sul lato ovest, consentendo alle forze ucraine di riprendere la città di Kherson.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
19:17

Kiev: il ponte Antonovsky è crollato

Il ponte Antonovsky, che collega la città di Kherson alla sponda orientale del fiume Dnipro, dove si sono ritirate le forze russe, è crollato in alcuni tratti e non sarebbe più utilizzabile. È quanto riferisce l'emittente ucraina Suspilne, che ha mostrato immagini dove l'infrastruttura presenta intere sezioni mancanti. Non è noto cosa avrebbe causato il parziale collasso del ponte, che era stato attraversato nei giorni scorsi dai convogli russi in ritirata. Nelle settimane scorse il ponte era stato martellato ripetutamente dall'artiglieria ucraina, che aveva così complicato ulteriormente la già difficile situazione logistica delle truppe russe.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
19:00

Mosca: "Fine guerra solo a obiettivi raggiunti"

"L'operazione militare speciale in Ucraina può finire solo con il raggiungimento dei suoi obiettivi, anche attraverso negoziati di pace, il che è possibile". Così il portavoce del Cremlino Peskov in risposta a Biden secondo cui il conflitto in Ucraina non finirà finché Putin non lascerà il Paese.
Peskov ha poi detto che nonostante la ritirata delle truppe russe da Kherson la regione resterà parte della Russia. Infine ha reso noto che Putin non sarà al G20 a Bali per impegni interni.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
18:34

Il presidente ucraino Zelensky esulta: "Kherson è nostra"

"Kherson è nostra", così il l presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esultato  dopo l'entrata in città dei soldati ucraini a seguito della ritirata russa oltre il fiume Dnepr.  "Oggi è una giornata storica. Stiamo tornando a Kherson. Per ora i nostri difensori si stanno avvicinando alla città. Ma le unità speciali sono già in città. La gente di Kherson stava aspettando. Non hanno mai rinunciato all'Ucraina. La speranza per l'Ucraina è sempre giustificata e l'Ucraina ripaga  sempre questa speranza" ha detto Zelensky, aggiungendo: "L'Ucraina arriverà à a tutta la sua gente. Ringrazio ogni soldato e ogni unità delle forze di difesa che stanno rendendo possibile questa operazione offensiva nel sud ora. Assolutamente tutti, dai soldati ​​ai generali"

"A tutti nel mondo: l'Ucraina sta ottenendo un'altra importante vittoria in questo momento e dimostra che qualunque cosa la Russia dica o faccia, l'Ucraina vincerà" aveva esultato in precedenza i ministro degli esteri Kuleba

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
18:18

“Kherson è Ucraina!”, la felicità dei residenti tra bandiere e abbracci ai soldati entrati in città

Dopo l’annuncio del ritiro di Mosca e la conferma dell’ingresso in città dei soldati ucraini, tra le strade di Kherson son spuntati centinaia di residenti che hanno accolto i militari con abbracci e decine di bandiere al vento.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
17:31

L'Ucraina sta costruendo un muro al confine con la Bielorussia

L'Ucraina sta costruendo un muro al confine con la Bielorussia , un alleato chiave della Russia da cui Vladimir Putin ha lanciato parte della sua invasione a febbraio. Il muro di cemento sarà rinforzato con filo spinato, un fossato e un terrapieno per fortificare il confine con la Bielorussia, riporta il Kyiv Independent . Il vice capo dell'ufficio del presidente Kyrylo Tymoshenko ha affermato che il muro si estende già per tre chilometri e la costruzione è in corso anche negli oblast di Rivne e Zhytomyr, in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
17:07

Mosca nega di aver lasciato attrezzature e armi a Kherson

Mosca nega di aver lasciato attrezzature e armi a Kherson. Il ministero della Difesa russo ha affermato che non c'erano attrezzature militari o soldati rimasti sul lato occidentale del fiume Dnepr, dopo la ritirata dalla città lasciata agi ucraini. Secondo Kiev, invece, nel corso dell'avanzata vero la città si sarebbero imbattuti in massicce quantità di mezzi, munizioni e armi lasciate dai russi in ritirata.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
16:45

I russi hanno fatto saltare il ponte Antonovsky dopo la ritirata da Kherson

I russi  hanno fatto saltare il ponte Antonovsky dopo la ritirata da Kherson. Lo dimostra un video in cui risulta che l'esplosione è stata intenzionale e si è verificata nell'oscurità. Ciò coincide con la dichiarazione del ministero della Difesa russo secondo cui la ritirata delle truppe è terminata intorno alle 5 del mattino ora locale. Le due campate del ponte Antonovsky sono state completamente distrutte.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
16:25

Gruppo Wagner vuole formare milizie in regioni al confine ucraino

Il capo della famigerata compagnia di mercenari russa Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha dichiarato che la sua organizzazione ha iniziato ad addestrare civili nelle regioni russe al confine con l'Ucraina per formare una milizia e costruire fortificazioni. Lo riporta l'Afp.
"Wagner sta aiutando e continuerà ad aiutare la popolazione nelle aree di confine a imparare a costruire strutture ingegneristiche, ad addestrare e a organizzare una milizia", ha affermato Prigozhin secondo il servizio stampa della sua compagnia Concord sostenendo che "un numero enorme di persone è già pronto a difendere la propria terra".

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
16:07

Il ministero della Difesa russo ha annunciato il ritiro di oltre 30mila soldati da Kherson

Il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ha dichiarato in un briefing che durante la ritirata da Kherson sulla riva sinistra del Dnepr, più di 30.000 militari russi, circa 5.000 pezzi di armi e equipaggiamento militare, oltre a proprietà materiali sono stati dispiegati oltre il fiume . Ha sottolineato ancora una volta che l'operazione è stata completata entro le cinque del mattino di venerdì, ora di Mosca. "Tutto l'equipaggiamento militare russo che doveva essere spostato è stato rimosso e le unità di riparazione hanno ora iniziato a ripararlo", ha detto Konashenkov. "Non è stato lasciato un solo pezzo di equipaggiamento e armi, tutti i militari russi sono stati trasferiti sulla riva sinistra del Dnepr". Afferma inoltre che non ci sono state vittime durante il trasferimento dei militari. Secondo Konashenkov, ora l'esercito russo colpisce "l'accumulo di manodopera e equipaggiamento militare dell'esercito ucraino sulla riva destra del Dnepr".

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
15:40

Scambio di prigionieri tra russi e ucraini, liberati 45 soldati ucraini 

Quarantacinque soldati ucraini sono stati liberati in uno scambio di prigionieri con la Russia che ha previsto anche la restituzione dei corpi di due soldati ucraini uccisi, lo ha affermato il capo dell'ufficio presidenziale ucraino. Andriy Yermak. Il funzionario non ha fornito dettagli sui russi liberati nello scambio ma ha pubblicato un video di un gruppo di soldati seduti nel retro di un veicolo e altri filmati e foto dei soldati liberati.

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
15:20

L'intelligence ucraina chiede alle truppe russe anocra a Kherson di arrendersi

Il servizio di intelligence di Kiev, il Gur, ha chiesto alle truppe russe che si sono ritirate da Kherson di arrendersi. Testimonianze sul campo riferiscono che alcuni militari russi hanno indossato abiti civili, ma si teme possano essere ancora armati. In una dichiarazione pubblicata sui suoi canali social, l'intelligence ucraina ha dichiarato che "in caso di prigionia volontaria, l'Ucraina ti garantisce sopravvivenza e sicurezza.
Rispettiamo le Convenzioni di Ginevra, garantiamo ai prigionieri di guerra cibo, cure mediche e la possibilità del vostro scambio con i soldati delle forze armate ucraine tenuti prigionieri nella Federazione Russa".

A cura di Antonio Palma
11 Novembre
15:00

Kiev conferma: "Il nostro esercito è entrato a Kherson"

L'esercito ucraino è entrato nella città di Kherson. L'ha reso noto il ministero della Difesa ucraino, confermando le prime notizie e i video diffusi sui social media che mostrano i soldati di Kiev nel capoluogo liberato dall'occupazione russa.

A cura di Davide Falcioni
11 Novembre
14:13

Kuleba: "L'Ucraina sta ottenendo un'altra importante vittoria"

Il ritiro russo da Kherson è una "importante vittoria" dell'Ucraina. A scriverlo in un tweet è il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba. "‘La Russia è qui per sempre', diceva un poster a Bilozerka vicino a Kherson. Beh, non proprio! A tutti nel mondo, compreso l'Asean (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) dove mi trovo attualmente: l'Ucraina sta ottenendo un'altra importante vittoria in questo momento e dimostra che qualunque cosa la Russia dica o faccia, l'Ucraina vincerà", ha scritto Kuleba.

A cura di Davide Falcioni
11 Novembre
13:39

Putin non parteciperà al G20 di Bali neppure da remoto: "Impegni interni"

Il Presidente russo Vladimir Putin non ha in programma neanche un intervento in video collegamento al summit del G20 di Bali, in Indonesia, a cui non parteciperà in presenza, ha precisato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, perché preso da "impegni interni". A guidare la delegazione russa sarà il ministro degli esteri Lavrov.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
13:31

Kuleba: "Il ritiro russo da Kherson è un'importante vittoria"

Il ritiro russo da Kherson è una "importante vittoria" dell'Ucraina. A dirlo in un tweet è il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba. "‘La Russia è qui per sempre', diceva un poster a Bilozerka vicino a Kherson. Beh, non proprio! A tutti nel mondo, compreso l'Asean (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) dove mi trovo attualmente: l'Ucraina sta ottenendo un'altra importante vittoria in questo momento e dimostra che qualunque cosa la Russia dica o faccia, l'Ucraina vincerà", ha scritto Kuleba.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
13:14

Cittadini si radunano nel centro di Kherson, esposte bandiere ucraina ed europea

Alcuni cittadini si sono radunati nella piazza centrale di Kherson sventolando bandiere ucraine. Sul monumento accanto al vessillo di Kiev è stata issata anche una bandiera europea. Secondo quanto riferito dalla Cnn, le truppe di Kiev sono state accolte dai residenti in festa nel distretto di Shumenskyi.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
13:09

Mosca: "Al Cairo incontro con gli Usa sul nucleare"

Inviati russi e americani si incontreranno al Cairo per discutere la ripresa delle ispezioni nell'ambito del New Start, l'unico trattato per la riduzione degli arsenali nucleari ancora in vigore tra i due Paesi. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri Serghei Ryabkov. Ma quello delle ispezioni, ha aggiunto Ryabkov, citato dalla Tass, "non è affatto l'unico e, direi, non il tema principale. In passato abbiamo accumulato molti argomenti che bisogna discutere con gli americani".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
12:53

Kiev, saliti a 7 i morti nell'attacco a palazzo di Mykolaiv

È salito a sette morti il bilancio dell'attacco missilistico russo contro un edificio residenziale di cinque piani a Mykolaiv. Lo ha riferito Vitaliy Kim, il capo dell'amministrazione militare regionale di Mykolaiv, in una dichiarazione su Telegram citata da Ukrinform. "Purtroppo, ci sono già sette morti nell'edificio di cinque piani", ha scritto Kim. A seguito del raid, l'edificio residenziale è crollato dal quinto al primo piano, secondo quanto riferito.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
12:52

Medvedev: "Tutto tornerà alla Russia, non date al nemico motivo di gioire"

"Il concetto di sovranità territoriale non è scomparso nel nostro Paese. Tutto tornerà a casa. Alla Federazione russa". Lo ha scritto su Telegram il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, sottolineando che "l'allarmismo può essere abbastanza comprensibile, ma l'isteria no". E ha esortato a "non dare al nemico vicino e lontano motivo di gioire", anzi "ricordagli spesso la grandezza del mondo russo".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
12:30

Nelle foto dei media i primi soldati ucraini entrati a Kherson

I primi soldati ucraini sarebbero entrati nella città di Kherson, secondo quanto riferisce il giornalista esperto di Difesa Ilia Ponomarenko su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
12:08

Mosca: "Prendiamo sul serio proposte scambio detenuti con Usa"

"Prendiamo sul serio tutte le proposte e le nostre proposte serie in questo campo sono ben note a Washington": lo ha detto il portavoce del presidente russo Vladimir Putin, Dmitri Peskov, riferendosi a un possibile scambio di detenuti tra Russia e Stati Uniti. Lo riporta l'agenzia Interfax. "I canali sono disponibili, devono essere discreti, questo è l'unico modo in cui possono portare risultati. In questo caso, la diplomazia del megafono mina l'efficienza di questi canali", ha aggiunto Peskov.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
11:54

La bandiera ucraina riappare nel centro di Kherson dopo la ritirata dei russi

Dopo otto mesi di occupazione, la bandiera ucraina è riapparsa nel centro di Kherson, avvolta intorno a un monumento, probabilmente issata da alcuni partigiani attivi in città, secondo Nexta Tv.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
11:41

Peskov: "Decisione ritiro Kherson non è umiliante"

Il Cremlino ha escluso qualsiasi modifica dello status della regione di Kherson conseguentemente al ritiro delle truppe russe sulla riva sinistra del Dnepr. Il territorio fa parte "della Federazione Russa, questo status è legalmente definito e fissato. Non ci sono e non possono esserci cambiamenti", ha affermato il portavoce presidenziale Dmitry Peskov, in un riferimento all'annessione della regione il 30 settembre scorso.

Quanto al ritiro russo e se questo possa apparire come un colpo al prestigio della dirigenza russa, Peskov ha detto che "esistono valutazioni opposte in proposito. E in ogni caso la situazione non è umiliante. Ma non vorremmo commentare né in un modo e né in un altro, continua un'operazione militare speciale".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
11:39

Distrutto parzialmente il ponte Antonovsky a Kherson

Il ponte Antonovsky sul fiume Dnpr, a Kherson, è stato parzialmente distrutto. Lo riportano media ucraini e russi. In particolare, il giornalista russo della Komsomolskaya Pravda, Oleksandr Kots, ha pubblicato su Telegram un video della distruzione del ponte, al quale mancano due campate. Al momento non ci sono commenti ufficiali da parte delle autorità locali e della leadership politico-militare dell'Ucraina in merito alla distruzione del ponte

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
11:37

Mosca: "Completato il ritiro da Kherson"

"Le truppe russe hanno completato il ritiro dalla città di Kherson trasferendosi sulla riva sinistra del Dnepr". Lo annuncia il ministero della Difesa di Mosca citato dalla Tass.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
11:13

Cina a Biden: "Le relazioni con la Russia sono solide"

Le relazioni tra Cina e Russia sono "solide" e Pechino è pronta a "portarle avanti costantemente nella giusta direzione". Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, in risposta a una domanda sui giudizi del presidente Usa Joe Biden secondo cui la Cina starebbe cercando di "mantenere un po' le distanze" dalla Russia per le vicende legate alla guerra all'Ucraina, ha definito "sano e stabile a lungo termine" lo sviluppo dei rapporti con Mosca. Zhao, senza mai citare l'Ucraina, ha notato che i legami si basano "principalmente sull'elevata fiducia reciproca e sulla forza trainante endogena tra i due Paesi"

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:53

La Russia risponde a Biden: "Fine conflitto quando gli obiettivi saranno raggiunti"

"L'operazione militare speciale in Ucraina può finire con il raggiungimento dei suoi obiettivi, o il raggiungimento degli obiettivi attraverso negoziati di pace, il che è possibile". Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov rispondendo al presidente americano Joe Biden, secondo il quale il conflitto in Ucraina "non finirà finché Putin non lascerà il Paese".

Peskov ha anche aggiunto che il presidente Putin non sarà presente a Bali per il G20 né in presenza né online per "impegni" interni al Paese.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:51

Cremlino: "Kherson rimane territorio russo"

La regione di Kherson rimarrà parte della Russia, nonostante la ritirata delle truppe di Mosca dalla città. "Non ci sono e non ci possono essere cambiamenti" su questo, ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:41

Kiev: "Russi saccheggiano e distruggono Kherson durante la ritirata"

"Gli invasori russi continuano a depredare gli insediamenti dai quali si stanno ritirando. Il nemico sta anche cercando di danneggiare il più possibile le linee elettriche e altri elementi dei trasporti e delle infrastrutture critiche della regione di Kherson". Lo ha riferito lo stato maggiore delle forze armate ucraine, facendo il punto sulla ritirata delle truppe di Mosca dalla regione di Kherson, aggiungendo che le stesse continuano a sgomberare con la forza i residenti locali da alcuni insediamenti.

"Nel villaggio di Zelenivka – riferisce il comando – il nemico ha proibito ai residenti di muoversi intorno all'insediamento e sta ricomponendo il sistema delle linee difensive. A Tyaginka e Kozatskyi, gli occupanti hanno minato strade e infrastrutture. Le forze di Kiev hanno respinto gli attacchi russi vicino a Novoselivskyi, Myasozharivka, Makiivka e Bilogorivka, nella regione di Luhansk, così come Vesely, Soledar, Bakhmut, Andriivka, Krasnohorivka, Opytny, Pervomaisky, Nevelsky, Maryinka e Pavlivka, nella regione di Donetsk".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:31

Zelensky: "Insieme a Usa stiamo costruendo scudo aereo"

"Grazie a Joe Biden e all'amichevole popolo americano per un'altra dimostrazione di solidarietà: un pacchetto di aiuti contenente sistemi di difesa aerea Avenger e missili per i sistemi di difesa aerea Hawk. Insieme stiamo costruendo uno scudo aereo per proteggere gli ucraini pacifici e ci stiamo avvicinando alla vittoria sull'aggressore". Lo ha scritto su Twitter il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, ringraziando il presidente statunitense per il nuovo pacchetto di aiuti militari stanziato dall'amministrazione Usa.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:19

Kiev vieta luci di Natale per risparmiare elettricità

Le autorità di Kiev hanno deciso di vietare le luci di Natale. Il provvedimento ha suscitato alcune polemiche tanto che alcuni gruppi di cittadini avrebbero presentato petizioni contro la decisione del governatore Oleksiy Kuleba. Le autorità ucraine hanno stimato che finora il 40% delle infrastrutture è stato danneggiato, o in alcuni casi, completamente distrutto.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
10:03

Colpito dai russi un palazzo residenziale a Mykolaiv: bilancio sale a sei morti

Il sindaco di Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina, riferisce di un attacco su un quartiere residenziale della città, in particolare contro un palazzo di cinque piani, con un bilancio di almeno sei morti e due feriti. In un tweet, citato anche dal Guardian, il sindaco Alexander Senkevich ha segnalato "distruzione dal quinto al primo piano" dell'edificio, "Al momento si sa di due morti e due feriti. Proseguono le ricerche dei servizi di soccorso".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
09:55

Zelensky: "A Mykolaiv risposta cinica dei russi ai nostri successi"

I raid su Mykolaiv "sono la risposta cinica dello Stato terrorista ai nostri successi sul fronte. Un attacco a un edificio residenziale di 5 piani: distrutti dal quinto al primo piano. Sfortunatamente ci sono morti e feriti. Le operazioni di soccorso sono in corso. La Russia non rinuncia alle sue tattiche spregevoli. E noi non rinunceremo alla nostra lotta. Gli occupanti saranno ritenuti responsabili di ogni crimine contro l'Ucraina e gli ucraini". Lo scrive il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram. Intanto il governatore della regione, Vitaliy Kim, ha aggiornato a 6 morti il bilancio delle vittime del raid.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
09:53

Kuleba: "Grazie ai nostri partner per aiutarci a rafforzare l'Ucraina"

"Grati agli Stati Uniti, al Regno Unito, alla Spagna, alla Lettonia, alla Lituania, alla Germania, ai Paesi Bassi, alla Norvegia, alla Francia e alla Repubblica Ceca per le loro più recenti decisioni vitali sull'assistenza alla difesa all'Ucraina. In attesa di altre buone notizie. Rafforzare l'Ucraina è il miglior investimento nella sicurezza condivisa". Lo ha scritto il ministro degli Esteri ucraino, Kuleba, su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
09:18

Salgono a 4 i morti in attacco a palazzo residenziale di Mykolaiv

È di almeno quattro morti al momento il bilancio di un attacco russo contro un edificio residenziale nella città Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina. Lo riferisce il governatore regionale. "Purtroppo si contano già quattro morti nel palazzo di cinque piani". ha affermato sui social media il governatore Vitaliy Kim.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
08:48

Erdogan (Turchia): "Porre fine a guerra con una pace equa"

"Ci stiamo impegnando per porre fine al conflitto che dura da 9 mesi in Ucraina attraverso una pace equa e stiamo mettendo in pratica gli interventi necessari per impedire la crisi alimentare". Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, come riporta la direzione delle comunicazioni presidenziali di Ankara, durante il nono vertice dei capi di Stato dei Paesi turchi a Samarkand, in Uzbekistan.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
08:40

Intelligence Gb: "Raid a infrastrutture hanno forte impatto su civili"

Gli attacchi russi alle infrastrutture energetiche in Ucraina "stanno avendo un effetto sproporzionato sui civili, con un impatto indiscriminato su funzioni critiche come l'assistenza sanitaria e il riscaldamento". Lo scrive il ministero della Difesa britannico nel suo quotidiano bollettino sulla situazione sul campo in Ucraina. "La continua priorità data a (bombardare) le infrastrutture nazionali cruciali rispetto agli obiettivi militari implica fortemente l'intenzione russa di colpire il morale dei civili", si legge.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
08:24

Zelensky: "Non ho chiuso la porta a trattative con Mosca"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un'intervista alla Cnn di ieri ha negato di aver chiuso la porta alle trattative con la Russia. "Dall'attuale presidente della Federazione Russa non ho sentito altro che ultimatum", ha detto Zelensky, "ma non ho chiuso la porta. Avevo detto che saremmo stati pronti a parlare con la Russia ma con una Russia differente. Una che sia davvero pronta per la pace. Una che sia pronta a riconoscere che sono occupanti. Devono restituire tutto. Terra, diritti, libertà, denaro. E, cosa più importante, giustizia", ha aggiunto il presidente ucraino, "e, finora, non ho sentito dichiarazioni simile dalla Federazione Russa, nè da Putin nè da chiunque altro".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:58

Attacco su edificio residenziale a Mykolaiv: ci sono morti

In Ucraina le forze russe hanno attaccato un edificio residenziale di cinque piani a Mykolaiv provocando morti e feriti.  Lo ha comunicato su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "La cinica risposta dello Stato terrorista ai nostri successi al fronte – ha scritto -. Un attacco a un edificio residenziale di cinque piani. Distrutto dal quinto al primo piano. Purtroppo ci sono morti e feriti. Sono in corso le operazioni di ricerca e soccorso".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:50

Morto in battaglia foreign fighters giapponese pro-Kiev

Un giapponese di 20 anni che ha combattuto a fianco dei soldati ucraini è morto durante un combattimento contro forze russe. Lo ha dichiarato il portavoce del governo, Hirokazu Matsuno. Si tratta del primo cittadino giapponese morto in Ucraina "dall'inizio dell'invasione a febbraio".

I diplomatici giapponesi stanno "contattando la famiglia e offrendo l'assistenza necessaria", ha aggiunto Matsuno. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha apertamente invitato gli stranieri a recarsi nel Paese per unirsi a una"legione internazionale" che avrebbe combattuto fianco a fianco con gli ucraini contro i russi.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:40

Kiev: "Ritiro russo da Kherson richiede una settimana"

"Il ritiro delle truppe russe da Kherson richiederà almeno una settimana". Lo ha affermato il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov, sostenendo che Mosca ha ancora militari dentro e intorno alla città: "Non è così semplice ritirare queste truppe da Kherson in un giorno o due. Come minimo, ci vorrà una settimana".

"Gli invasori russi continuano a depredare gli insediamenti dai quali si stanno ritirando. Il nemico sta anche cercando di danneggiare il più possibile le linee elettriche e altri elementi dei trasporti e delle infrastrutture critiche della regione di Kherson", ha aggiunto lo stato maggiore delle forze armate ucraine, facendo il punto sulla ritirata delle truppe di Mosca dalla regione di Kherson, aggiungendo che le stesse continuano a sgomberare con la forza i residenti locali da alcuni insediamenti.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:26

Sudcorea ribadisce impegno a non fornire armi a Kiev

Il ministro della Difesa della Corea del Sud ha ribadito il suo impegno a non fornire armi all'Ucraina, smentendo in tal modo le voci di un accordo "riservato" tra Seoul e Washington sull'invio di artiglieria a Kiev. Il Wall Street Journal aveva pubblicato che gli Stati Uniti stavano progettando di acquistare 100.000 proiettili di artiglieria dalla Corea del Sud con l'obiettivo di inviarli in Ucraina. Il ministro della Difesa sudcoreano, Lee Jong Sup, ha chiarito che sono in corso "strette consultazioni" con l'amministrazione Biden per "compensare la carenza di munizioni" nelle riserve statunitensi "con il presupposto" che il materiale "sarà utilizzato dagli Stati Uniti".

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:20

Biden: "La guerra finirà quando Putin lascerà l'Ucraina"

Il conflitto in Ucraina "non finirà finché Putin non lascerà il Paese". Lo ha detto il presidente americano Joe Biden ai giornalisti al seguito prima di salire sull'Air Force One che lo porterà alla Cop27 a Sharm el Sheikh.

A cura di Ida Artiaco
11 Novembre
07:11

Le ultime notizie di oggi sulla guerra tra Russia e Ucraina

Ancora bombardamenti sull'Ucraina: nella notte bombe russe hanno colpito infrastrutture energetiche di Vinnytsia. Sirene di allarme aereo hanno suonato nelle regioni ucraine di Kirovograd, Mykolaiv e Dnepropetrovsk ,mentre l'esercito di Kiev avanza dopo la ritirata degli avversari da Kherson. Ma la stessa Russia sta minando la zona per trasformarla in una "città di morte", avverte il consigliere di Zelensky. Il presidente: "Non ho chiuso la porta a trattative con Mosca".

Per il presidente Biden la guerra finirà "quando Putin avrà lasciato l'Ucraina". Secondo il Wsj, gli Usa acquisteranno da Corea Sud armi per Ucraina. Intanto, riferiscono media britannici, il presidente russo avrebbe simulato distruzione di Uk e Usa in un'esercitazione nucleare.

A cura di Ida Artiaco
3289 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni