612 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
10 Aprile 2022
07:01
AGGIORNATO11 Aprile

Le notizie del 10 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

612 CONDIVISIONI

Cosa è successo nel 46esimo giorno di crisi. Dopo i massacri di Kramatosk e Bucha, a Makariv trovati i corpi di 132 persone torturate e uccise: "Un nuovo crimine di guerra". Comune di Mariupol: "Civili uccisi in strada". Zelensky: "Intera Europa obiettivo di Mosca". Borrell (UE): "Forniremo a Kiev le armi di cui ha bisogno".

Ieri incontro tra il leader ucraino e Boris Johnson a Kiev: "Il coraggio ucraino ha unito tutto il mondo democratico". E il Regno Unito assicura altri aiuti all'Ucraina: "120 veicoli corazzati e missili antinave". Ma Mosca avverte: "Fornitura di armi all'Ucraina rischia di far esplodere un conflitto con gli Stati Uniti". Von der Leyen: "I russi bombardano i granai". Di Maio garantisce: "Ci opporremo a un intervento militare Nato". Draghi: "Non ci volteremo dall'altra parte, dall'Italia 610 milioni per sostenere gli ucraini".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
10 Aprile
22:56

Sono stati uccisi 177 bambini ucraini dall'inizio della guerra, secondo Kiev

Almeno 177 bambini sono stati uccisi e più di 336 sono rimasti feriti dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina. Lo fa sapere l'Ufficio del procuratore generale su Telegram.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
22:40

Il cancelliere austriaco a colloquio con Erdogan prima di volare a Mosca

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer, che domani ha in programma un colloquio con il presidente russo Vladimir Putin al Cremlino, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il cui Paese svolge il ruolo di mediatore nei negoziati tra Ucraina e Russia.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
22:19

Banca Mondiale: "Economia ucraina si contrarrà del 45%, Pil russo crollerà dell'11%"

L'economia dell'Ucraina si contrarrà quest'anno del 45,1%. È quanto prevede la Banca Mondiale, stimando per il Pil russo un crollo dell'11,2%.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
22:02

La corsa al riarmo asseconda Putin, dice Giuseppe Conte

"Non possiamo alimentare il conflitto ad oltranza". Così l'ex presidente del Consiglio e leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, ospite a ‘Non è l'Arena' su La7. "Per questo dico che l'Italia non deve partecipare alla corsa al riarmo perché in questo modo si asseconda Putin".

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
21:50

Ucraina, Conte: "L'Italia deve dare il suo contributo per risolvere il conflitto"

"L'Italia, ragionando con gli alleati, deve dare il suo contributo per indirizzare la risoluzione politica del conflitto, con le ‘armi' della diplomazia". Così l'ex presidente del Consiglio e leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, ospite a ‘Non è l'Arena' su La7

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
21:37

Le sanzioni contro la Russia devono essere più dure, dice il ministro Franceschini

"Sul gas l'Ue dovrà superare il meccanismo dell'unanimità e prendere decisioni comuni. Le sanzioni devono essere più dure anche a costo di sacrifici in casa nostra". Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ospite a ‘Che tempo che fa', su Rai3, in merito al conflitto in Ucraina.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
21:25

Guerra in Ucraina, raid a Kharkiv: almeno 10 civili uccisi tra cui un bambino

Almeno 10 civili sono rimasti uccisi, tra cui un bambino di 7 anni, e 11 feriti in raid delle forze russe nella regione di Kharkiv, nell'est dell'Ucraina. Lo ha riferito il capo dell'amministrazione militare regionale, Oleg Synegubov, citato da Suspilne News.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
21:09

Il ministro Franceschini: "Giusto che l'Italia ricostruisca teatro di Mariupol"

"La ricostruzione del teatro di Mariupol? E' giusto che l'Italia se ne occupi. E' un piccolo aiuto. D'altra parte l'Unesco ci ricorda che la cultura è patrimonio dell'umanità". Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ospite a ‘Che tempo che fa', su Rai3. "La cultura è sinonimo di libertà"."Odessa è una città molto ‘italiana', con un legame fortissimo con il nostro Paese che dura da secoli", aggiunge. Per questo "noi sosterremo la candidatura di Odessa patrimonio dell'umanità: un modo per dire ‘non toccatela'".

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
20:49

Governatore di Kharkiv: "Non ci sono motivi per evacuazione di massa"

"Oggi non ci sono motivi per l'evacuazione di massa dei residenti di Kharkiv. Le nostre forze armate tengono saldamente la difesa di Kharkiv, abbiamo il completo controllo della situazione". Lo afferma su Telegram Oleg Sinegubov, capo dell'amministrazione statale regionale di Kharkiv, esortando ad avere "fiducia nelle forze armate dell'Ucraina e nella nostra vittoria" e riferendo che "nella regione stiamo evacuando Lozova e Barvinkovo".

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
20:28

Guerra in Ucraina, salgono a 57 le vittime dell'attacco alla stazione di Kramatorsk

Il bilancio delle vittime dell'attacco missilistico alla stazione ferroviaria di Kramatorsk è salito a 57. Più di 100 persone sono state ferite, ha detto Pavlo Kyrylenko, il governatore della regione di Donetsk.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
20:00

La Russia è pronta ad allargare la black list delle persone indesiderate di Usa e Ue

"La Russia ha un elenco di persone indesiderate di Usa e Ue che può essere estesa, se necessario". Lo ha affermato il ministero degli Esteri di Mosca, citato da Interfax.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
19:52

L'Italia risponde alla Russia: "L'unico ricatto è chiedere di pagare il gas in rubli"

"Ricatti? Direi che il vero e unico ricatto è chiedere il pagamento in rubli di contratti di gas già in corso, e quella russa è chiaramente una richiesta inaccettabile. L'Italia, per evitare di affrontare eventuali crisi derivanti da queste condizioni irricevibili, sta agendo per diversificare le fonti di approvvigionamento. Come Unione Europea, giustamente, stiamo potenziando un piano di sicurezza energetica a tutela dei nostri cittadini": così Giuseppe Marici, portavoce del ministro Luigi Di Maio, replica alle parole di Maria Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
19:36

Sondaggio, secondo gli americani è Putin il colpevole del caro benzina

La colpa del caro benzina è principalmente di Vladimir Putin e delle compagnie petrolifere, ma anche Joe Biden e i democratici hanno le loro responsabilità. E' quanto emerge da un sondaggio di Abc-Ipso, secondo il quale il 71% degli americani punta il dito contro il presidente russo per il caro prezzi alla pompa a fronte di un 58% che ritiene i Big del petrolio responsabili. Un 51% degli interpellati ritiene invece Biden e i democratici colpevoli.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
19:11

Il governo è pronto a intervenire di nuovo per contrastare caro energia e carburante

"Il Pnrr e la sua attuazione devono controbilanciare gli effetti delle crisi anche gravi che stiamo attraversando. L'aumento eccezionale dei prezzi del gas, dell'energia, di alcune materie prime è un inedito di cui si sta monitorando l'impatto sui singoli progetti. Il Governo metterà a punto le misure necessarie, anche rafforzando interventi già approntati, in particolare in tema di revisione prezzi", ha dichiarato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
18:54

Il cancelliere austriaco sarà il primo leader Ue a vedere Putin dall'inizio della guerra

Quella del cancelliere austriaco Nehammer di domani, confermata dal Cremlino, sarà la prima visita del leader di un Paese della Ue a Mosca dopo l'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, il 24 febbraio scorso. Il quotidiano online austriaco Kronen Zeitung riferisce che il cancelliere ha detto di voler agire come "costruttore di ponti", per cercare dunque una soluzione diplomatica al conflitto in corso, anche se ha detto di non essere troppo ottimista in proposito. Nehammer ha sottolineato di avere informato della sua iniziativa la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
18:40

Mosca contro Di Maio: "È l'Unione europea che ricatta la Russia con le sanzioni"

"Non è la Russia che ricatta l'Unione Europea con le forniture di gas (che nonostante tutto, stanno andando a gonfie vele). È l'Unione Europea che ricatta la Russia con sanzioni, minacce di nuove restrizioni e fornendo armi di ogni tipo all'Ucraina". Lo scrive su Telegram la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Il riferimento è alle parole del titolare della Farnesina secondo cui il viaggio di domani ad Algeri con il premier Mario Draghi permetterà la firma di un accordo importante sul gas "che ci permetterà di fronteggiare gli eventuali attacchi ricatti russi". Secondo Zakharova Di Maio "ha fatto un pasticcio, come sempre".

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
18:30

Il cancelliere austriaco incontrerà Putin domani a Mosca

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer si recherà domani a Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin. Lo rende noto una fonte ufficiale. Ieri Nehammer aveva incontrato a Kiev il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
18:18

Gli Usa dicono che Putin ha ordinato di "brutalizzare" i civili in Ucraina

Joe Biden
Joe Biden

Il piano di "terrorizzare" e "brutalizzare" i civili in Ucraina arriva dai "più alti livelli" del Cremlino, fino a Vladimir Putin. Lo afferma il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan. "La questione dei crimini di guerra e delle atrocità in Ucraina" ricade sul "Cremlino e sul presidente russo".

A cura di Tommaso Coluzzi
10 Aprile
18:00

Procura generale dell'Ucraina: nella regione di Kiev sono stati trovati più di 1.200 corpi

Il procuratore generale dell'Ucraina Irina Venediktova, ha affermato che più di 1.200 corpi sono già stati trovati nelle città della regione di Kiev, dopo il ritiro dei militari russi. "Alla mattina del 10 aprile, abbiamo trovato i corpi di 1.222 residenti morti durante l'occupazione russa della regione di Kiev. Questo è solo nella regione di Kiev", ha detto Venediktova in un'intervista al canale britannico Sky News. Il ministro degli Affari interni dell'Ucraina Denys Monastyrsky ha affermato che ci sarebbero volute settimane per contare il numero delle vittime nella sola regione di Buchansk. Le autorità ucraine hanno aperto 5.600 casi sospettati di crimini di guerra, ha aggiunto Venediktova.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
17:53

Usa: nomina di Dvornikov non cambierà scenario

La nomina del generale Alexander Dvornikov a capo delle operazioni militari russe in Ucraina "dimostra che ci sarà una continuazione di quello che abbiamo già visto sul terreno in Ucraina". Lo ha detto a Fox News la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. "E' quello che ci aspettiamo", ha aggiunto. Per la portavoce, Dvornikov è "responsabile delle atrocità che abbiamo visto in Siria". Per Psaki è anche "interessante" che il Cremlino abbia ammesso che la Russia ha sofferto grandi perdite sul terreno.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
17:23

Putin nomina nuovo comandante della guerra in Ucraina, è il generale Alexander Dvornikov 

Vladimir Putin ha nominato un nuovo comandante per dirigere la guerra in Ucraina, è il generale Alexander Dvornikov già insignito della croce d'oro per la guerra in Siria. Lo ha rivelato un alto funzionario statunitense che ha parlato in condizione di anonimato. Dvornikov ha guadagnato importanza mentre guidava il gruppo di forze russe in Siria, dove Mosca ha condotto una campagna militare dal 2015 per sostenere il regime del presidente Bashar Assad durante una devastante guerra civile. Ha combattuto durante la seconda guerra in Cecenia e ha assunto diverse posizioni di vertice prima di essere incaricato delle guida delle truppe russe in Siria nel 2015. Nel 2016, Putin ha assegnato a Dvornikov la medaglia dell'Eroe della Russia, uno dei più alti riconoscimenti del paese. Dvornikov è comandante del distretto militare meridionale dal 2016, ha riferito l'Association Press

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
16:42

Kuleba: "Un errore non entrare nella Nato nel 2008"

Secondo il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba Germania e Francia commisero un "errore strategico" nel non consentire all'Ucraina di entrare nella Nato nel 2008. "Se fossimo stati membri della Nato, questa guerra non avrebbe avuto luogo", ha dichiarato in una intervista alla Nbc. "L'errore strategico fatto nel 2008 da Germania e Francia che hanno respinto gli sforzi degli Stati Uniti e di altri alleati per portare l'Ucraina nella Nato è qualcosa che stiamo pagando". "Non sono la Germania e la Francia che stanno pagando il costo di questo errore – conclude Kuleba – ma è l'Ucraina".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
16:27

Gli USA forniranno più armi all'Ucraina

Gli USA stanno lavorando a un piano per la fornitura di più armi all'Ucraina. Lo rende noto il consigliere alla Sicurezza Nazionale, Jake Sullivan, in un'intervista alla Cbs. Sullivan spiega che c'è anche la possibilità di addestrare gli ucraini fuori dai loro confini nazionali.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
16:04

Putin richiama soldati russi congedati 10 anni fa per sostituire le pesanti perdite in Ucraina

Secondo l’intelligence britannica, Mosca avrebbe richiamato tra i ranghi dell’esercito riservisti che hanno lasciato il servizio militare attivo e sono stati congedati nel lontano 2012.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
16:01

Dall'inizio della guerra oltre 4,5 milioni di profughi fuggiti dall'Ucraina

Sono oltre 4,5 milioni i profughi ucraini fuggiti dal Paese dall'inizio della guerra. Lo rende noto l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. Esattamente sono 4.503.954 i profughi, secondo l'aggiornamento dell'Unhcr di domenica 10 aprile. Si tratta di 62.291 persone in più rispetto a ieri. Un flusso così massiccio non si era mai visto, in Europa, dalla seconda Guerra Mondiale.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
15:47

Ucraina: "I russi hanno rubato sostanze radioattive potrebbero ucciderli"

"Le forze russe che hanno occupato la centrale nucleare di Chernobyl hanno rubato sostanze radioattive dai laboratori di ricerca che potrebbero potenzialmente ucciderli". Lo afferma l'Agenzia statale ucraina per la gestione della zona di esclusione su Facebook, citata dalla Bbc e dal Guardian. L'Agenzia riferisce che le truppe russe, che erano entrate in un'area di stoccaggio della base di ricerca Ecocentre, hanno sottratto 133 sostanze altamente radioattive. "Anche una piccola parte di queste sostanze è mortale se gestita in modo non professionale", spiega l'Agenzia aggiungendo che "il posto in cui sono state portate le sostanze rubate è sconosciuto".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
15:28

Missili su Odessa, caccia russo abbattuto a Mykolaiv

Tre esplosioni distinte, provenienti dalla zona nord di Odessa, sono state udite dall'Ansa alle 14:45 ora locale, mentre le sirene dell'allarme antiaereo avvertivano la popolazione di rimanere nei rifugi. La città, che oggi avrebbe dovuto ospitare la ricorrenza della liberazione del porto dai nazisti nel 1944, è da ieri sotto coprifuoco diurno generale a causa degli attacchi. A circa cento chilometri più a est, nella città di Mykolaiv, poco prima del fronte, la stampa locale ha fatto sapere che un caccia russo di tipo Su-34 sarebbe stato abbattuto sopra la città.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
15:07

Ex consigliere di Putin: “Solo embargo totale dell’Europa a petrolio e gas russo” fermerà la guerra

Secondo Andrei Illarionov, economista di San Pietroburgo ed ex consigliere del presidente Vladimir Putin, per fermare il conflitto occorre “l’embargo totale dell’Europa a petrolio e gas russo”.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
14:44

Colloquio Zelensky - Scholz: "Abbiamo anche discusso delle sanzioni anti-russe"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nella sua telefonata con il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha discusso anche di possibili nuove sanzioni alla Russia, otre che di difesa e sostegno finanziario all'Ucraina. "Abbiamo anche discusso delle sanzioni anti-russe, di difesa e del sostegno finanziario all'Ucraina", ha affermato Zelensky.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
14:29

Completamente distrutto dalle bombe russe l'aeroporto di Dnipro

Un bombardamento russo ha preso di mira l'aeroporto di Dnipro, nell'est dell'Ucraina. Lo rende noto il governatore dell'oblast di Dnipropetrovsk, precisando che l'aeroporto è stato "completamente distrutto".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
13:59

Kiev: "Zelensky vedrà Putin dopo grande battaglia nel Donbass"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, incontrerà probabilmente l'omologo russo, Vladimir Putin solo dopo la grande battaglia per la regione orientale del Donbass. Lo ha detto il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak, citato dalla Cnn. "L'Ucraina è pronta per le grandi battaglie, deve vincerle, in particolare nel Donbass. E dopo avremo una posizione negoziale più  solida che ci consentirà di dettare determinate condizioni. Dopodiché, i presidenti si incontreranno. Potrebbero passare due o tre settimane", ha detto Podolyak.  Lo stesso concetto lo aveva espresso questa mattina Zelensky spiegando che "Saremo forti a negoziati se siamo forti sul terreno". "Più è forte la nostra posizione a Mariupol, più sarà forte la nostra posizione nell'est del Paese, più sarà forte la nostra opposizione nelle operazioni. E se siamo più forti, il tavolo dei negoziati diventa più  vicino. E otterremo vantaggi nel dialogo con la Federazione russa" ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista video alla Ap aggiungendo: "La gente vuole che la guerra finisca in base alle nostre condizioni. Le condizioni dell'indipendenza. Sono sicuro che la gente, anche chi ha perso qualcosa o dei figli, sono sicuro che non sarà soddisfatta con una pace qualunque a qualunque condizione".

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:52

Stoltenberg sente von der Leyen: "Nato e Ue unite a rafforzare il sostegno all'Ucraina"

"Ho parlato con la presidente della Commissione europea von der Leyen della sua recente visita a Kiev e dell'incontro con il presidente Zelensky. Siamo determinati a continuare a rafforzare il nostro sostegno all'Ucraina. La Nato e l'Ue sono unite, solidali con il popolo ucraino". Lo scrive su Twitter il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:45

Lo Shakhtar torna in campo tra 176 giocattoli: uno per ogni bimbo morto dall’inizio della guerra

A 44 giorni dallo scoppio della guerra in Ucraina lo Shakhtar Donetsk di De Zerbi è tornato a disputare una partita di calcio: gli ucraini hanno affrontato ad Atene i greci dell’Olympiakos nella prima gara del tour benefico per la pace organizzato per aiutare le vittime del conflitto con i russi. Tante le iniziative emozionanti andate in scena durante il match: come il toccante ricordo dei bambini morti sotto le bombe e l’omaggio alle città simbolo della resistenza ucraina.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:40

Oggi attivi nove corridoi umanitari in Ucraina

Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha annunciato che per oggi son attivi nove corridoi umanitari per evacuare la popolazione civile dal Paese in guerra .  Un corridoio opererà nella regione di Donetsk da Mariupol a Zaporizhzhia, ma solo con veicoli privati. Altri tre corridoi sono stati stabiliti nella regione di Zaporizhzhia da Berdiansk, Tokmak ed Energodar, gestiti sia da autobus che da trasporto privato. Nella regione di Luhansk saranno operativi cinque corridoi. Tutti da Bakhmut  ma verso cinque destinazioni differenti: Severodonetsk, Lysychansk, Popasna, Hirske e Rubizhne. Nessun corridoio dalla città meridionale di Melitopol. I funzionari regionali hanno sollecitato l'evacuazione dei civili dall'Ucraina orientale in vista di pesanti combattimenti.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:34

Sindaco di Buzova: "50 corpi di civili trovati sulla strada per Kiev"

"Il 31 marzo abbiamo trovato una cinquantina di corpi lungo un tratto di 6 chilometri della strada principale che porta a Kiev. Altre 60 persone al momento non si trovano". Lo riferisce il capo del villaggio di Buzova, Taras Didich, all'inviato dell'ANSA sul posto. Didich parla dalla stazione di servizio, dove da una fossa sono stati prelevati due corpi. "Gli altri cadaveri sono in ospedale o all'obitorio, sono stati prelevati giorni fa per strada dagli stessi parenti delle vittime. I corpi hanno i segni di colpi di fucile e sono stati in strada per più di dieci giorni", aggiunge il funzionario ucraino. "Vicino alla stazione di servizio di Buzova, oggi abbiamo trovato  civili nella fossa. Ora stiamo scavando alal ricerca dei corpi degli abitanti del villaggio assassinati. Non posso rivelare altri dettagli", ha detto Didych alla Reuters, aggiungendo che nel villaggio ci sono ancora persone scomparse.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:26

Attacco missilistico dal mare, Mosca: "Distrutta base militare a est, ospitava mercenari stranieri"

L'esercito russo ha annunciato oggi la distruzione di una base militare nell'est del Paese, sede del battaglione Dniepr, che ospitava "mercenari stranieri". Il portavoce del ministero della Difesa di Mosca, Igor Konashenkov, ha dato notizia di un attacco con missili ad alta precisione lanciati dal mare" contro la base la notte scorsa, dopo l'arrivo di "rinforzi di mercenari stranieri". Il ministero della Difesa russo ha pubblicato anche un video con il lancio di missili Calibre da una fregata russa nel Mar Nero. obiettivo, secondo Mosca , era il quartier generale del battaglione Dnepr nella regione di Dnipropetrovsk". Le autorità della regione di Dnipropetrovsk hanno riferito che i colpi russi hanno distrutto durante la notte le infrastrutture e gli impianti industriali nella regione. I ministero della Difesa russo ha dichiarato che attacchi missilistici hanao colpiti obiettivi anche nelle regioni ucraine di Mykolaiv e Kharkiv. "Missili ad alta precisione lanciati ull'area dell'insediamento di Stara Bohdanivka, nella regione di Mykolaiv e nell'aeroporto militare di Chuhuiv nella regione di Kharkiv hanno distrutto i lanciatori dei sistemi missilistici antiaerei S-300 ucraini identificati dalla ricognizione" spiegano dal Cremlino

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:20

Di Maio: "Impatto economico della guerra su famiglie italiane è devastante, subito tetto sui prezzi gas"

"L'impatto di questa guerra sulle famiglie italiane è devastante, non fortunatamente per l'aspetto militare ma sicuramente per l'aspetto economico" lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Luigi di Maio prima di annunciare la visita in programma per domani in Algeria per la firma di un accordo sul gas. "L'Unione Europea deve stabilire un tetto massimo, e lo stiamo chiedendo come Governo, al prezzo del gas. Non possiamo pensare in questo momento di preferire dinamiche speculative dei prezzi alla sicurezza delle nostre famiglie, che non riescono, come le imprese, a fronteggiare aumenti del 200% sulla bolletta elettrica" ha spiegato Di Maio, aggiungendo: "Il tetto al prezzo del gas significa fermare le speculazioni che non sono legate oggi alle quantità, perché noi stiamo ricevendo tutto il gas dalla Russia, ma sono legate a dinamiche speculative-finanziarie". "Domani mattina sarò con il presidente Draghi in Algeria per firmare un accordo sul gas che ci permetterà di fronteggiare gli eventuali ricatti russi sul gas. Purtroppo siamo in ritardo come Paese, dovevamo diversificare molto prima ma abbiamo tanti partner e amici nel mondo", ha poi annunciato il ministro.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
13:14

La Croce Rossa non è riuscita a raggiungere Mariupol: "Ci abbiamo provato per 5 giorni"

La Croce Rossa non è mai è riuscita a raggiungere Mariupol. Il capo del Comitato Internazionale della Croce Rossa in Ucraina ha affermato che la sua squadra non è riuscita a raggiungere la città assediata nonostante ci abbia provato per cinque giorni. Il convoglio alla fine è rimasto fermo a circa 20 km  dove hanno atteso i profughi hanno giunti in auto private per scontarli fino a Zaporozhye. "Le condizioni di sicurezza non erano buone, nemmeno le garanzie di sicurezza che abbiamo ottenuto, quindi a circa 20 chilometri da Mariupol siamo dovuti tornare indietro" ha dichiartao il capo del Comitato Internazionale della Croce Rossa in Ucraina Pascal Hundt, aggiungendo che in seguito all'attacco missilistico mortale a una stazione ferroviaria di Kramatorsk, la situazione è peggiorata con più persone che utilizzano auto private piuttosto che treni per sfuggire all'avanzata russa.

A cura di Antonio Palma
10 Aprile
12:58

Zelensky: "Nessuno vuole negoziare con un torturatore ma serve soluzione diplomatica"

"Nessuno vuole negoziare con una persona o con persone che hanno torturato la nostra nazione. Questo è comprensibile. Come uomo, come padre, lo capisco molto bene". A dirlo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista all'Ap rilanciata sul suo profilo Telegram. Ma "noi non vogliamo perdere le opportunità, se le abbiamo, di una soluzione diplomatica", ha aggiunto. "Noi dobbiamo combattere, combattere per la vita. Non puoi combattere per la polvere quando non c'è nulla e non ci sono persone. Per questo è importante mettere fine a questa guerra", ha detto ancora.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
12:35

Papa Francesco: "Ora tregua pasquale e vero negoziato di pace"

"Nulla è impossibile a Dio, anche far cessare una guerra di cui non si vede la fine. Una guerra che ogni giorno ci pone davanti agli occhi stragi efferate e atroci crudeltà compiute contro civili inermi. Preghiamo su questo". A dirlo Papa Francesco al termine della messa per la Domenica delle Palme. "Siamo nei giorni che precedono la Pasqua", ha continuato il Pontefice. "Si ripongano le armi, si inizi una tregua pasquale ma non per ricaricare le armi e riprendere a combattere. No. Una tregua – ha sottolineato – per arrivare alla pace attraverso un vero negoziato, disposti anche a qualche sacrificio per il bene della gente. Infatti, che vittoria sarà quella che pianterà una bandiera su un cumulo di macerie? Nulla è impossibile a Dio. A Lui affidiamo per intercessione della Vergine Maria".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
12:06

Boris Johnson a Kiev: "Omaggio al popolo di ferro ucraino"

All'indomani della sua visita a sorpresa a Kiev, il primo ministro britannico ha reso noto di aver viaggiato fino alla capitale ucraina in treno. Lo ha fatto condividendo un video a bordo di una carrozza delle ferrovie ucraine. "Salve, sono Boris Johnson, premier del Regno Unito, che viaggio su un fantastico treno delle ferrovie ucraine dalla Polonia a Kiev", dice in piedi, in una carrozza ferroviaria, con indosso una camicia bianca e un maglione blu navy. Con l'occasione Johnson, ha reso ancora omaggio al "popolo di ferro" ucraino. E ha espresso le sue condoglianze ai ferrovieri, vittime del lancio di un missile venerdì contro la stazione di Kramatorsk, nell'Ucraina orientale, una tragedia che ha seminato la morte tra i civili in fuga (52 in totale i deceduti, tra cinque bambini, e decine di ferite). La visita, la prima di un leader del G7 a Kiev, non era stata annunciata e ha colto alla sprovvista anche l'ambasciata ucraina a Londra che lo ha scritto su Twitter: "Sorpresa".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:49

Papa Francesco: "Nella follia della guerra si torna a crocifiggere Cristo"

"Quando si usa violenza non si sa più nulla su Dio, che è Padre, e nemmeno sugli altri, che sono fratelli. Si dimentica perché si sta al mondo e si arriva a compiere crudeltà assurde. Lo vediamo oggi nella follia della guerra, dove si torna a crocifiggere Cristo. Sì, Cristo è ancora una volta inchiodato alla croce nelle madri che piangono la morte ingiusta dei mariti e dei figli. È crocifisso nei profughi che fuggono dalle bombe con i bambini in braccio. È crocifisso negli anziani lasciati soli a morire, nei giovani privati di futuro, nei soldati mandati a uccidere i loro fratelli. Cristo è crocifisso lì, oggi". L'ha detto Papa Francesco durante l'omelia di oggi per la Domenica delle Palme.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:38

Zelensky: "Più saremo forti sul campo, più sarà vicino un negoziato"

"Più è forte la nostra posizione a Mariupol, più sarà forte la nostra posizione nell'est del Paese, più sarà forte la nostra opposizione nelle operazioni. E se siamo più forti, il tavolo dei negoziati diventa più vicino. E otterremo vantaggi nel dialogo con la Federazione russa". A dirlo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista video alla Ap appena rilanciata sul suo profilo Telegram. "La gente vuole che la guerra finisca in base alle nostre condizioni. Le condizioni dell'indipendenza. Sono sicuro che la gente, anche chi ha perso qualcosa o dei figli, sono sicuro che non sarà soddisfatta con una pace qualunque a qualunque condizione".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:25

Procuratore ucraino: "Inchieste su circa 5.600 casi di possibili crimini di guerra"

L'Ucraina ha avviato inchieste su circa 5.600 casi di possibili crimini di guerra commessi dai russi durante l'invasione e identificato "oltre 500 alti funzionari" (militari ma anche politici) sospetti criminali di guerra. A dirlo a Sky News il procuratore generale Iryna Venediktova. "Quasi tutte le regioni dell'Ucraina sono state bombardate e abbiamo molti fatti concreti in ogni regione e in ogni citta'", ha riferito, definendo il presidente russo Vladimir Putin "il principale criminale di guerra del 21esimo secolo".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:15

Parlamentare russo propone di sospendere le forniture di gas all'Europa

Mikhail Sheremet, rappresentante della Crimea nella Camera bassa russa, la Duma, ha proposto di sospendere le forniture di gas russo ai Paesi dell'Unione Europea per "la politica irrispettosa e umiliante" contro la Russia. "In risposta alle loro azioni ostili ritengo che dovremmo usare sanzioni dure, fermando temporaneamente le forniture energetiche finché le controparti europee non capiranno che una politica aggressiva contro la Russia è pericolosa e ha conseguenze", ha detto in un'intervista pubblicata da Ria Novosti. Secondo il deputato l'Ue ha fatto "un errore fatale" scegliendo gli Stati uniti come "migliore amico".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:06

Trappole esplosive nelle lavatrici e nelle auto, la tattica russa per impedire il ritorno nelle città

Ordigni improvvisati sono stati scoperti dalle forze armate di Kiev nelle città lasciate dai russi, prova di una una volontà di impedire il più possibile il ritorno degli ucraini.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
11:01

Grossi (Aiea): "I lavoratori delle centrali nucleari sono esauriti"

Rafael Mariano Grossi , direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), ha incontrato nei giorni scorsi il personale della centrale nucleare di Konstantinovka , vicino a Mykolaiv. Intervistato dal Corriere ha riferito: "È gente come noi, con famiglia, amici, e deve continuare a fare un delicatissimo lavoro sotto pressione. Ho sentito questa tensione, sono veramente esauriti".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
10:57

Guerra in Ucraina, i russi pronti all’offensiva finale a est: si punta a sfondare a Izyum

Immagini satellitari che mostrano un convoglio militare russo lungo circa 13 km a est di Kharkiv confermano l’imminente inizio di una nuova pesante offensiva da est.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
10:32

L'Ucraina: "19.300 soldati russi uccisi e 722 carri armati distrutti"

Secondo quanto riportano le fonti ucraine sono 19.300 i soldati russi uccisi dall'inizio della guerra, 152 gli aerei distrutti, 137 gli elicotteri, 722 i carri armati. E ancora, sempre secondo quanto riferito dalle forze armate ucraine e postato dalle diverse chat Telegram – che non è possibile verificare in modo indipendente – sono 342 i pezzi di artiglieria e 1.384 i veicoli eliminati.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
10:14

Borrell (UE): “Forniremo agli ucraini tutte le armi di cui hanno bisogno”

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Josep Borrell, Alto rappresentante Ue per gli Affari esteri: “Torno con una lista di armi di cui gli ucraini hanno bisogno. E noi la seguiremo”. Ma “come Unione Europea non abbiamo armi. Dobbiamo bussare alla porta degli Stati membri e dire cosa serve”.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
09:46

Non solo Bucha, in Ucraina continua scoperta di orrori e fosse comuni dopo il ritiro dei russi

In Ucraina si susseguono le scoperte di orrori e fosse comuni nelle cittadine a nord di Kiev dopo il ritiro delle truppe russe.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
09:40

Il governatore di Luhansk: "Avete presente Bucha o Mariupol? Da noi sarà molto peggio"

"Cosa sta per succedere? Un inferno. Per cantare vittoria Putin deve conquistare tutto il Donbass, soprattutto dopo la sconfitta di Kiev. Parla di ‘liberazione' ma vuole il nostro territorio per questioni strategiche e per le sue miniere. Da queste parti la nostra difesa è più forte, quindi per raggiungere l'obiettivo distruggeranno tutto. Vogliono cancellarci dalla faccia della terra, ma noi resisteremo". A dirlo, in un'intervista al Corriere della Sera, Serhiy Haidai, governatore della provincia di Luhansk, nel Donbass. Il governatore prevede che per l'attacco è solo "una questione di giorni". "Si stanno riposizionando ai confini e nel frattempo continuano a bombardare. Non hanno morale: raderanno al suolo ospedali, scuole, case. Avete presente Bucha o Mariupol? Da noi sarà molto peggio", sottolinea. Quanto è lontana la pace? "Un mese: il 9 maggio. Putin è pazzo, davvero cercherà di prendersi le regioni di Lugansk e Donetsk entro quel giorno, l'anniversario della capitolazione della Germania nazista nel 1945", conclude Haidai.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
09:26

Il consigliere del sindaco di Mariupol: "I russi uccidono i civili nelle strade"

A Mariupol i soldati russi hanno organizzato una "operazione di pulizia": stanno cercando presunti "nazisti", uccidendo persone, fotografando i loro corpi, anche con l'appoggio di uomini delle milizie della regione separatista di Donetsk. Lo ha dichiarato Petr Andryushchenko, consigliere del sindaco di Mariupol, su Telegram. "La pulizia continua a Mariupol. In primo luogo, è una ricerca di ‘nazisti'. Un nazista nella comprensione dei russi è chiunque ama l'Ucraina e non si è sottomesso all'occupante", ha scritto Andryushchenko. Secondo lui, questa fase di purificazione si sta svolgendo in tutta la città. "Per questo, gli occupanti hanno allestito diversi posti di blocco. Nel processo di pulizia, gli occupanti non esitano a uccidere i civili proprio per le strade, per poi scattare loro delle foto", ha spiegato Andryushchenko. In secondo luogo la pulizia di cui parla il consigliere prevede la rimozione di corpi dalle strade. "Stanno coprendo le loro tracce", ha proseguito il consigliere. "inoltre l'epurazione rientra nelle attività degli uomini della milizia separatista di Donetsk", ha affermato Andryushchenko.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
09:11

Un altro alto ufficiale dell'esercito russo è stato ucciso in battaglia

Un alto ufficiale dell'esercito russo sarebbe morto in battaglia, ucciso dalle forze di difesa ucraine; si tratterebbe del nono da quando la Russia ha invaso l'Ucraina il 24 febbraio. Lo riferisce il Guardian. Il colonnello Alexander Bespalov era il comandante del 59mo reggimento carri armati, il funerale si è tenuto venerdì nella città russa di Ozersk, secondo i media locali. Il ministero della Difesa ucraino stima che la Russia abbia perso più di 19.000 soldati dall'inizio dell'invasione.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
09:02

Per Zelensky “l’intera Europa è un obiettivo per la Russia”

“L’aggressione russa non doveva essere limitata alla sola Ucraina, alla distruzione della nostra libertà e delle nostre vite. L’intera Europa è un obiettivo per la Russia”. A dirlo, nel suo consueto intervento notturno, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:58

Ucraina: "Almeno 177 bambini uccisi dall'inizio della guerra"

Almeno 177 bambini sono stati uccisi e più di 336 sono rimasti feriti dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina. Lo fa sapere l'Ufficio del procuratore generale su Telegram.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:37

UK: "I russi utilizzano ordigni esplosivi improvvisati (Ied) per causare vittime tra gli ucraini"

Le truppe russe continuano a usare ordigni esplosivi improvvisati (Ied) per causare vittime, abbassare il morale e limitare la libertà di movimento degli ucraini: lo riferisce il ministero della Difesa britannico nel suo consueto aggiornamento dell'intelligence, in cui conferma l'uso da parte di Mosca di acido nitrico a Rubizhne, nella regione di Lugansk (est). I soldati russi, inoltre, continuano ad attaccare obiettivi infrastrutturali con un "rischio elevato" di infliggere danni collaterali ai civili.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:32

UK: "Molti civili uccisi dai russi durante la ritirata dal nord dell'Ucraina"

Dopo il ritiro russo dalla parte settentrionale dell'Ucraina sono emerse prove di come siano stati presi di mira in modo sproporzionato i civili. A dirlo il ministero della Difesa britannico, citando rapporti di intelligence. "La partenza russa dal nord dell'Ucraina – afferma nella sua nota la Difesa di Londra aggiornando i dati di intelligence – lascia le prove di una sproporzionata presa di mira dei non combattenti, inclusa la presenza di fosse comuni, il fatale uso di ostaggi come scudi umani, il fatto che siano state minate infrastrutture civili". Tra i bersagli degli attacchi figurano anche "infrastrutture, con un alto rischio di danni collaterali per i civili, tra cui un serbatoio di acido nitrico a Rubizhne". Nel rapporto si cita inoltre l'uso da parte delle forze russe di ordigni esplosivi improvvisati "al fine di provocare vittime, incidere sul morale e restringere la libertà di movimento degli ucraini".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:22

Ieri evacuate dall'Ucraina 4.532 persone attraverso corridoi umanitari

Civili in fuga da Kiev (La Presse)
Civili in fuga da Kiev (La Presse)

Sono 4.532 le persone evacuate attraverso i corridoi umanitari sabato in Ucraina. Lo riporta in un post via Facebook la vicepremier Iryna Vereshchuk. Da Mariupol e Berdiansk 3.425 persone sono dirette nella regione di Zaporizhzhia. Sono stati inoltre evacuati gli autobus che fino a ieri erano bloccati a Melitopol con 589 residenti.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:17

Stoltenberg: "La Nato sta elaborando piani per schierare un esercito permanente ai suoi confini"

La Nato sta elaborando piani per schierare un esercito permanente ai suoi confini nello sforzo di contrastare future possibili aggressioni della Russia successive all'invasione dell'Ucraina. A rivelarlo in una intervista esclusiva a The Telegraph, il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "La Nato è nel mezzo di una trasformazione veramente fondamentale" che riflette anche "conseguenze a lungo termine" delle azioni di Vladimir Putin, spiega Stoltenberg. Come parte di un maggiore ‘ripristino', la piccola presenza sul fianco orientale dell'Alleanza sarà sostituita da forze sufficienti a respingere tentativi di invasione di stati membri quali Estonia e Lettonia. Le opzioni di questo ripristino saranno sviluppate dal comando militare della Nato.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:10

I corpi di 10 civili recuperati a Borodyanka

I cadaveri di 10 civili sono stati recuperati dalle macerie di un edificio distrutto nella città di Borodyanka, vicino a Kiev. Lo ha affermato, riferisce la Bbc, il vice capo del servizio di emergenza ucraino nella regione di Kiev, Bogdan Danilyuk.

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
08:07

Dal Canada 500 milioni di dollari di aiuti militari all'Ucraina

Il presidente Volodymyr Zelensky ha ricevuto del Canada aiuti per l'Ucraina. Lo si apprende dal suo account Twitter. "Ho avuto una conversazione telefonica con Justin Trudeau – scrive Zelensky – l'ho ringraziato per hanked for supporting #StandUpForUkraine initiative, per un miliardo di dollari canadesi di assistenza finanziaria e 500 milioni di dollari canadesi per l'acquisto d armi. Più forti insieme!".

A cura di Davide Falcioni
10 Aprile
07:59

Le prove che inchiodano Putin per il massacro di Bucha

Cosa è successo a Bucha durante l’occupazione russa e prima del 2 aprile e perché è importante confutare tutte le versioni russe dimostrando in maniera inequivocabile che il massacro sia stato compiuto dall’esercito di Mosca.

A cura di Biagio Chiariello
10 Aprile
07:40

L'incontro tra Zelensky e Johnson a Kiev

Boris Johnson si è recato a sorpresa a Kiev per un incontro con il presidente ucraino Zelensky. A diffondere la notizia l’ambasciata ucraina a Londra con una foto postata su Twitter. Il Regno Unito ha assicurato altri aiuti di tipo economico e militare all'Ucraina

A cura di Biagio Chiariello
10 Aprile
07:20

Cosa ha detto Berlusconi su Putin e la guerra in Ucraina

Il leader di Forza Italia torna a parlare in pubblico dopo oltre due anni. Un intervento di circa 40 minuti nel quale ha lungamente parlato della guerra in Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
10 Aprile
07:03

Invasione russa in Ucraina 2022, le notizie di oggi 10 aprile sulla guerra

La guerra flagella l'Ucraina da ormai oltre un mese e mezzo. Oltre 130 civili torturati a Makariv, sale il bilancio dei massacri a Bucha, ma Mariupol denuncia: "Qui molto peggio". Kiev crea un archivio online sui ‘crimini di guerra degli invasori'. Foto shock e testimonianze dei civili su 4.820 episodi.

Visita a sorpresa del premier britannico Johnson a Kiev, dove ha visto il presidente Zelensky: "Daremo 120 veicoli corazzati e missili antinave". Di Maio garantisce: "Ci opporremo a un intervento militare Nato, sarebbe Guerra Mondiale".

Secondo il Wsj, "la Cina accelera sull'arsenale nucleare per i timori di un conflitto". Ursula von der Leyen denuncia: "I russi bombardano i granai e sta bloccando le navi che servono all’Ucraina per esportare il grano. Così aumenta la pressione sul sistema alimentare". Berlusconi: "Deluso da Putin, pensavo fosse uomo di pace"

A cura di Biagio Chiariello
612 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni