Conflitto in Ucraina
27 Marzo 2022
00:01
AGGIORNATO28 Marzo

Le notizie del 27 marzo sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 32esimo giorno di guerra. Zelensky a media russi: "Valutiamo neutralità e pronti a compromesso sul Donbass ma no a smilitarizzazione". Domani nuovo round di colloqui negoziali in Turchia. Esplosioni a Leopoli, almeno 5 i feriti. Altri bombardamenti nei pressi di Kiev e nei villaggi di Tarasivka, Trebukhiv, Shevchenkove e Bucha. Zelensky chiede a Usa e Ue ulteriori "carri armati e aeroplani", mentre Kiev denuncia l'usa di bombe a grappolo ad Est. A Lugansk probabile referendum per annessione alla Russia, poi smentito, mentre Mosca cambia strategia e punta al Donbass.  Biden attacca Putin durante il suo discorso al Castello Reale di Varsavia: "Non può restare al potere, è un macellaio", poi la Casa Bianca corregge il tiro: "Non puntiamo a cambio di regime".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
27 Marzo
23:03

Zelensky: uomini d'affari russi hanno offerto sostegno all'Ucraina 

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto oggi che l'Ucraina ha ricevuto offerte di sostegno da uomini d'affari russi e che Kiev avrebbe dato rifugio a chiunque avesse sostenuto la lotta del suo paese contro Mosca. Durante un'intervista con i giornalisti russi di media indipendenti, Zelensky ha affermato di aver ricevuto segnali di sostegno da uomini d'affari russi, tra cui Roman Abramovich. Il leader ucraino ha precisato che gli uomini d'affari gli avevano detto che volevano "fare qualcosa" e "aiutare in qualche modo" a ridurre l'escalation militare della Russia.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
22:48

Scholz: "Con embargo gas russo grave crisi in Europa, occorre il coraggio di dire la verità"

"Occorre il coraggio di dire la verità", con un embargo immediato dell'energia russa, "si innescherebbe una grave crisi economica" in Germania e in Europa. È quello che ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz, intervistato stasera dalla giornalista Anne Will sul canale della tv pubblica ARD. Rispondendo a una domanda sulla posizione del suo governo, che nega un embargo immediato, il cancelliere ha citato fra l'altro la situazione dell'Italia, "che nonostante i grandi sforzi in atto – ha spiegato – non potrà svicolarsi velocemente" dall'energia russa, come pure i paesi dell'est europeo.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
22:36

“Ho paura ma non vado via per il futuro del mio Paese”, il coraggio della giornalista russa Ovsyannikova

L'intervento in diretta di Marina Ovsyannikova durante il telegiornale.
L’intervento in diretta di Marina Ovsyannikova durante il telegiornale.

"Non ho mai pensato alla possibilità di emigrare dalla Russia. Sono patriota e mio figlio è un patriota ancora più grande di me. Se tutte le persone ragionevoli, colte, preparate lasciano questo paese… chi rimane? E dunque io voglio pensare al futuro del mio Paese", è il messaggio di coraggio lanciato questa sera dalla giornalista russa Marina Ovsyannikova, che manifestò contro la guerra con un cartello no-war durante una diretta video della sua emittente tv e per questo anche arrestata

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
22:11

La Russia ha perso più carri armati in Ucraina di quanti ce ne siano nell'intero esercito francese

La Russia ha perso più carri armati in Ucraina di quanti ce ne siano nell'intero esercito francese. lo riporta quotidiano Wall Street Journal, riferendosi ai dati del sito analitico Oryx. In qeusto mese di guerra in Ucraina, la Russia ha già perso almeno 300 carri armati circa tanti quanti sono in servizio nell'esercito francese e metà del parco di carri armati britannici. Si tratta di equipaggiamento militare, la cui distruzione è visivamente confermata e documentata.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
21:51

La Polonia ha già accolto 2,25 milioni di rifugiati ucraini

In poco più di un mese dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, la Polonia ha accolto più di 2,25 milioni di rifugiati ucraini. Le guardie di frontiera polacche affermano che nei giorni scorsi il flusso di sfollati ha iniziato a diminuire, ma da sabato ha ripreso a crescere. Nell'ultimo mese, molti sfollati interni arrivati ​​dall'Ucraina si sono già spostati più in Occidente. Al momento, secondo i ricercatori dell'Università di Varsavia, nel Paese rimangono fino a 1,3 milioni di rifugiati ucraini.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
21:39

Sirene di allarme anti aereo ed esplosioni in diverse città ucraine

Dopo una giornata di relativa calma, in serata si sono sentite  sirene di allarme anti aereo in diverse città ucraine e in diverse parti del paese da est a ovest son segnalate esplosine . Allerta aerea è stata lanciata a Kharkov, Cheringov e Uman ma anche a Kiev e a Leopoli. Bombardamenti russi sono riportati nelle regioni di Kiev, Kharkiv, Zhytomyr, Uman,  Kherson, Lutsk e Rivne.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
21:30

Zelensky a media russi: "Valutiamo neutralità e pronti a compromesso sul Donbass ma no a smilitarizzazione"

"Stiamo attentamente prendendo in considerazione la questione della neutralità. Siamo disposti e pronti a discutere di neutralità e di status non nucleare come parte di un accordo di pace con la Russia" ha affermato Zelensky  in videoconferenza con i giornalisti russi nell'intervista pubblicata dal sito russo di opposizione Meduza. Su "Denazificazione e smilitarizzazione Non ne discutiamo affatto. Non ci sediamo affatto a un tavolo se si parla di una sorta di smilitarizzazione, una sorta di denazificazione. Per me sono cose assolutamente incomprensibili" ha però precisato il presidente ucraino

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
21:03

Ucraina critica Unhcr e Croce Rossa, impreparati e disorientati 

I politici ucraini hanno accusato le organizzazioni umanitarie internazionali, tra cui l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati e il Comitato internazionale della Croce Rossa, di essere impreparate, "impotenti" e "disorientate". Il governo ucraino critica l'agenzia Onu per i rifugiati Unhcr e la Croce Rossa internazionale per il loro operato nel Paese in guerra: la prima, accusano, era più preoccupata a ritirare il proprio personale, mentre la seconda viene descritta come ‘impotente' nella protezione dei rifugiati. Lo scrive il Guardian. Iryna Vereshchuk, vicepremier ucraina, ha detto che le organizzazioni appaiono ‘disorientate' dal conflitto, mentre il sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi ha accusato gli operatori di essere restati a guardare, inizialmente, "preoccupati da vino e caffè". "Sfortunatamente nessuna Ong straniera o internazionale era pronta all'inizio della guerra, nonostante se ne parlasse da sei mesi, e gli avvertimenti sulla guerra imminente". Il suo vice, Serhiy Kiral, ha spiegato che l'Unhcr ha definito il proprio personale "profughi" durante una conversazione.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
20:36

Erdogan chiama Putin: "Necessario un cessate il fuoco immediato"

Il presidente turco Tayyip Erdogan ha avuto una telefonata col suo omologo russo Vladimir Putin in vista del nuovo round dei negoziati di pace con l'Ucraina che si svolgeranno lunedì in Turchia. Secondo quanto rende noto Ankara, Erdogan ha sottolineato a Putin la necessità di un cessate il fuoco immediato e migliori condizioni umanitarie dopo l'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca. "Erdogan ha fatto notare l'importanza di un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina , l'attuazione della pace e il miglioramento delle condizioni umanitarie nella regione", ha affermato il suo ufficio in una nota, aggiungendo che i due leader hanno concordato che il prossimo round di colloqui del comitato di pace tra Ucraina e Russia si terrà a Istanbul.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
20:19

Zelensky: "Ci sono stati diversi tentativi di eliminarmi"

"Ho sentito molte persone che sostengono che la mia eliminazione è pianificata. Probabilmente ci sono stati diversi tentativi da parte di diverse persone". Lo ha detto il presidente ucraino Voldymyr Zelensky nella sua prima intervista a media russi dall'inizio della guerra e che Mosca ha vietato ai media del Paese di diffondere. L'intervista però è stata pubblicata sul sito anti-Putin Meduza.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
20:06

A Kiev lunedì riprende la scuola in modalità online

A Kiev lunedì riprende la scuola in video collegamento. Lo ha annunciato il sindaco di Kiev Vitali Klitschko sui social. "Il 28 marzo, L'istruzione riprenderà nella capitale, in modalità online", ha affermato Klitschko in una nota su Telegram. "Sarà più adattato alle condizioni attuali. E utilizzerà diverse piattaforme educative per gli studenti" ha specificato il primo cittadino della capitale ucraina. "Un compito importante oggi è che la città viva e lavori anche sotto una legge marziale così rigida. Loro stanno cercando di intimidirci. Non funzionerà! Non ci arrenderemo!" ha aggiunto Klitschko

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
19:50

Altri 6.500 rifugiati ucraini sono arrivati ​​a Zaporizhia in un giorno

Altri 6.500 rifugiati sono arrivati ​​a Zaporizhia in un giorno.  Secondo Anatoly Kurtev, segretario del consiglio comunale di Zaporizhia, nelle ultime 24 ore sono arrivate in città altre 6.500 persone in fuga dalla guerra. In totale, secondo lui, negli ultimi 12 giorni la città ha già accolto più di 46,5 mila persone, di cui oltre 12,5 mila sono bambini. Molti provengono da Mariupol attraverso uno dei corridoi umanitari. Kurtev ha assicurato che agli sfollati interni viene fornita l'assistenza medica e psicologica necessaria, oltre a cercare alloggi temporanei, cibo e forniture di prima necessità.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
19:30

Kiev accusa: Russi usano munizioni a grappolo 

Munizioni a grappolo nella regione di Dnipropetrovsk sono state usate oggi dalle forze armate della Federazione Russa, ignorando le norme del diritto umanitario internazionale. Lo ha denunciato l'Ufficio del procuratore generale, secondo cui è stato effettuato un lancio di granate a propulsione a razzo da lanciarazzi multipli Tornado-C. Il ministero dell'Interno dell'Ucraina aveva già accusato le truppe russe di avere usato bombe a grappolo nella regione di Donetsk, nella zona residenziale di Krasnohorivka. Secondo l'agenzia di stampa ucraina Unian, la polizia ha invitato i residenti a fare attenzione e non avvicinarsi alle munizioni.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
19:09

Zelensky contro l'Occidente: "Vi manca il coraggio, vi basterebbe l'1% di quello dei difensori di Mariupol"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky ha accusato l'Occidente di mancanza di coraggio, lanciando un nuovo appello per l'invio di caccia e carri armati che lo sostengano nella difesa contro l'invasione russa. In un messaggio video, Zelensky si è scagliato contro il "ping-pong dell'Occidente su chi e come dovrebbe consegnare i jet" e altre armi mentre gli attacchi missilistici russi uccidono e intrappolano i civili. "Oggi ho parlato con i difensori del Mariupol. Sono in costante contatto con loro. La loro determinazione, eroismo e fermezza sono sorprendenti", ha detto Zelensky, "se solo coloro che hanno pensato per 31 giorni a come consegnare dozzine di jet e carri armati avessero l'uno per cento del loro coraggio".

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
18:53

Mosca avverte giornali e tv russe: "Non pubblicate l'intervista a Zelensky o conseguenze" 

Mosca intima ai media russi di non pubblicate l'intervista a Zelensky e avverte che in caso contrario ci saranno conseguenze. Il cosiddetto Roskomnadzor, l'organo della Federazione Russa che controlla le comunicazioni e relativo oscuramento, ha chiesto a girali e tv di non mostrare l'intervista di due ore che è stata condotta dall'ex caporedattore di Dozhd (riconosciuto come "agente straniero" e ora senza lavoro) Tikhon Dzyadko, dal giornalista e scrittore Mikhail Zygar, dal caporedattore di Meduza (riconosciuto come un "agente straniero") Ivan Kolpakov e il corrispondente speciale di Kommersant Vladimir Solovyov. "Un certo numero di media russi, inclusi media stranieri che agiscono come agenti stranieri, hanno intervistato il presidente dell'Ucraina V. Zelensky. Roskomnadzor avverte i media russi di interrompere la pubblicazione di questa intervista" spiegano da Roskomnadzor, avvertendo che "è iniziato un audit per determinare il grado di responsabilità e adottare misure di risposta" per l'intervista.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
18:38

Kiev: "Falsi referendum non saranno riconosciuti dal mondo"

"Eventuali falsi referendum nei territori temporaneamente occupati sull'adesione alla Federazione Russa non saranno riconosciuti dall'Ucraina e dal mondo". Lo scrive su Telegram Andriy Yermak, capo dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "I tentativi dei russi in questo modo di alzare la posta, di minare la sovranità ucraina, non avranno successo. Per l'Ucraina, la questione dell'integrità territoriale e della sovranità è fondamentale", conclude Yerkmak.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
18:27

Il ministro degli Esteri ucraino ha esortato a boicottare "Auchan"

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha accusato i negozi Auchan, Leroy Merlin e Decathlon, che non lasciano la Russia, di mettere il lavoro dei loro dipendenti russi al di sopra della vita degli ucraini. "Se Auchan sta ignorando i 139 bambini ucraini che sono stati uccisi durante il mese dell'invasione russa, ignoriamo Auchan e tutti i loro prodotti", ha twittato Kuleba. Domenica scorsa, l'amministratore delegato di Auchan Retail International, operatore delle catene di ipermercati Auchan, Yves Claude, ha affermato che la società non ha intenzione di lasciare il mercato russo a causa della guerra in Ucraina perché "lavora nell'interesse dei civili" e non vogliono licenziare i lavoratori in tempi difficili.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
18:08

Di Maio: "Nelle prossime settimane la furia dell'esercito russo potrebbe intensificarsi sempre di più"

"La pace. Ogni iniziativa a livello nazionale e internazionale deve portare al raggiungimento della pace e della stabilità in Ucraina e in tutta l’Europa. Nelle prossime settimane la furia dell’esercito russo potrebbe intensificarsi sempre di più. Questo provocherebbe ancora più morte, dolore, disperazione. La guerra di Putin va fermata" lo scrive il ministro degli esteri Luigi DI Maio. "Il pericolo è reale, le bombe russe stanno esplodendo in Ucraina causando la morte di centinaia di civili. Bombe che scoppiano ai confini dell’Unione Europea. Questa invasione violenta va fermata, prima che la guerra diventi ancora più catastrofica e Putin porti avanti azioni ancora più disperate. Tutta la comunità internazionale deve lavorare con un solo obiettivo: mediare e trovare un accordo di pace per fermare questa guerra crudele. L’Italia, in ogni riunione e in ogni consesso bilaterale e multilaterale, continua a lavorare per il raggiungimento della pace. Non ci fermeremo fino a quando le bombe russe non smetteranno di esplodere" aggiunge Di Maio su Facebook.

A cura di Antonio Palma
27 Marzo
17:49

Lugansk: "Nessun preparativo in corso per referendum di annessione alla Russia"

"Al momento non sono in corso preparativi" per un possibile referendum sull'annessione a Mosca dell'autoproclamata repubblica separatista di Lugansk. Lo ha precisato il leader dell'entita' filo-russa, citato dalla Tass, che nelle scorse ore ne aveva ipotizzato l'organizzazione "in un prossimo futuro".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
17:38

Borrell: "L'Ue non cerca un cambio di regime di Russia"

"Non ho sentito direttamente cosa ha detto Biden ma ho visto la posizione della Casa Bianca. Come Ue non stiamo cercando un cambio di regime, spetta ai cittadini russi decidere se lo vogliono. Quello che vogliamo nel caso della Russia è impedire che l'aggressione continui e questo è il nostro obiettivo: fermare la guerra di Putin contro l'Ucraina". Lo ha detto l'alto rappresentante Ue Josep Borrell citato da Sky News Arabia.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
17:24

Deputato ucraino annuncia: "Nuovo round di negoziati in Turchia dal 28 al 30 marzo"

"Oggi è stata presa la decisione di tenere il prossimo round di trattative dal vivo con le due delegazioni in Turchia il 28-30 marzo". Lo ha annunciato con un post su Facebook il deputato ucraino David Arahamiya. I colloqui tra le due parti tornano ad essere dunque in presenza, dopo che gli ultimi incontri si erano tenuti in video conferenza. Tuttavia, il capo negoziatore russo Medinsky, ha fornito informazioni leggermente diverse: i colloqui si terranno di persona dal 29 al 30 marzo.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
17:08

Sindaco Mariupol: "Russi hanno preso controllo periferie, anello si restringe"

"La bandiera ucraina sventola su Mariupol, ma la città è circondata, le forze russe hanno preso il controllo della periferia, la città è in un anello e si sta restringendo". Lo ha detto il sindaco di Mariupol, Vadym Boychenko, in un’intervista all’agenzia ucraina Unian. "Il 50% della popolazione di 540.000 persone è stata evacuata dalla città e il 90% del patrimonio abitativo è stato danneggiato, in tutto 2.600 case".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
17:03

Deputata ucraina denuncia: "Incendi intorno a Chernobyl, pericolo inquinamento radioattivo"

Estesi incendi sarebbero scoppiati nella zona di esclusione di Chernobyl a causa degli intensi bombardamenti da parte dei russi. Lo ha riferito la commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino (Verkhovna Rada), Lyudmila Denisova nel suo canale Telegram, citata da Unian. Attualmente sono noti 31 incendi che hanno inghiottito più di 10.000 ettari di foresta. L'incendio, ha chiarito Denisova, provoca un aumento del livello di inquinamento atmosferico radioattivo. "La combustione rilascia radionuclidi nell'atmosfera, che vengono trasportati dal vento su lunghe distanze. Le radiazioni minacciano Ucraina, Bielorussia ed Europa". Il sindaco Slavutych ha fatto appello all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) affinchè invii esperti e attrezzature antincendio in Ucraina il prima possibile.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
16:35

Dall'Ucraina lista di 46 personalità russe da sanzionare

Il governo ucraino ha compilato una lista di 46 persone tra giornalisti, personalità della cultura e altri eminenti personaggi russi suggerendo che il Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale imponga loro "sanzioni a tempo indeterminato". Lo riporta l'agenzia di stampa russa Tass.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
16:18

Papa Francesco: "Non dobbiamo abituarci alla guerra. Si tratti seriamente per la pace"

Nuovo appello di Papa Francesco alla risoluzione pacifica della guerra in Ucraina: "C’è bisogno di ripudiare la guerra, luogo di morte dove i padri e le madri seppelliscono i figli, dove gli uomini uccidono i loro fratelli senza averli nemmeno visti, dove i potenti decidono e i poveri muoiono – ha scritto su Twitter -. La guerra non devasta solo il presente, ma anche l’avvenire. Dall’inizio dell’aggressione all’Ucraina un bambino su due è stato sfollato. Questo distrugge il futuro, provoca traumi drammatici nei più piccoli e innocenti. Ecco la bestialità della guerra, atto barbaro e sacrilego. Non dobbiamo abituarci alla guerra! Dobbiamo invece convertire lo sdegno di oggi nell’impegno di domani. Perché, se da questa vicenda usciremo come prima, saremo in qualche modo tutti colpevoli. Ogni giorno di guerra peggiora la situazione per tutti. Perciò rinnovo il mio appello: basta, ci si fermi, tacciano le armi, si tratti seriamente per la pace".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
16:15

A Mykolaiv bambini feriti nel sottoscala dell'ospedale

A Mykolaiv, est dell'Ucraina, i combattimenti sono più lontani ma una decina di bambini è ancora nei sotterranei dell'ospedale pediatrico. Fra di loro Sofia, tredici anni, con schegge di granate nella testa nonostante tre operazioni. "Ho cercato di alzare il braccio e posso sollevare un po' la gamba. Cerco di continuare a provare e ieri mamma mi ha aiutato a alzarmi e sono uscita nell'atrio, magari riesco a uscire", ha raccontato davanti alle telecamere della AFPTV. Spiega Irina Tkachenko, direttrice sanitaria dell'ospedale: "Qui vi trovate nella cantina, in un rifugio antiaereo portando i bambini dalla chirurgia generale. Ogni camera è divisa in sottoreparti: chirurgia, neurochirurgia, servizi neonatali, traumatologia".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
15:55

Il primo ministro israeliano Bennett: "Siamo con l'Ucraina, fare il possibile per fermare la guerra"

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha dichiarato che il suo Paese è con l'Ucraina, ha allestito un ospedale da campo per prendersi cura dei feriti e sta facendo il possibile per aiutare a porre fine a questa guerra. Lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa congiunta con il segretario di Stato americano Antony Blinken a Gerusalemme.

"Israele supporta il popolo ucraino e continuerà lo sforzo per aiutare a ridurre le sofferenze e porre fine allo spargimento di sangue. Abbiamo già inviato le nostre migliori équipe mediche per allestire l'ospedale da campo più avanzato all'interno dell'Ucraina, sul lato occidentale. Mi è stato riferito che si sono già presi cura di oltre 500 pazienti. Sono orgoglioso di ciò che Israele sta facendo. E ovviamente stiamo facendo il possibile quando ci viene chiesto di contribuire agli sforzi per porre fine a questa guerra. Lo facciamo mantenendo uno stretto coordinamento con gli Stati Uniti e con i nostri partner europei", ha concluso Bennett.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
15:26

Per l'Onu sono 1.100 i civili morti e quasi 1.800 i feriti dall'inizio della guerra in Ucraina

Sono oltre 1.100 i civili morti e quasi 1.800 i feriti dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. Lo riferisce l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, nell'aggiornamento delle vittime del conflitto pubblicato oggi. Secondo i dati riportati dall'agenzia Onu, al 26 marzo ci sono stati precisamente 1.119 morti e 1.790 feriti tra i civili ucraini. Le vittime sono al momento state identificate in 224 uomini, 168 donne, 32 ragazzi e 15 ragazze, oltre a 52 bambini e 628 adulti in attesa di identificazione. L'Onu sottolinea che le cifre reali "sono notevolmente superiori, soprattutto nel territorio controllato dal governo e soprattutto negli ultimi giorni", per la mancanza di informazioni da alcuni luoghi dove si sono verificate intense ostilità e molti dettagli delle vittime "sono ancora in attesa di verifica". Le Nazioni Unite inoltre "prendono atto" del rapporto della Procura generale ucraina, secondo il quale alle 8 (ora locale) del 26 marzo. erano stati uccisi 139 bambini e 205 erano rimasti feriti.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
15:17

In Italia finora sono arrivati 71.940 profughi ucraini

In Italia sono finora arrivati 71.940 profughi ucraini: 37.082 donne, 6.661 uomini e 28.197 minori. Lo comunica il Viminale precisando che rispetto a ieri, l'incremento è di 1.156 ingressi nel territorio nazionale. Le destinazioni principali sono Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
15:15

Conte: "Bene che Draghi parli con Putin, soluzione deve essere politica"

"Per l'Italia c'è spazio per recitare in ruolo importante. Bene che Draghi possa sentire Putin nei prossimi giorni, come ha detto. Quando c'è un conflitto del genere bisogna mantenere la massima concentrazione per la de-escalation, perché tutti gli interventi, pur nella ferma condanna, siano orientati verso la soluzione politica che deve restare l'obiettivo dell'Italia. Qualsiasi iniziativa al di fuori di questa prospettiva, contrasta con il nostro interesse nazionale": lo ha detto Giuseppe Conte a In Mezz'ora in Più.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
15:00

Conte: "No all'aumento della spesa militare, se governo non ci ascolta è sua la responsabilità delle fibrillazioni"

"La mia posizione e quella del M5s è contraria all'incremento massiccio delle spese militare in questo contesto e a carico del bilancio statale": lo ha ribadito Giuseppe Conte, ospite della trasmissione "Mezz'ora in più" su Rai3. "Non si può rispondere con una reazione emotiva attraverso il riarmo. Non possiamo destinare più risorse rispetto a quelli che sono altri pilastri per i cittadini in questo momento di grande bisogno", ha aggiunto. "Il M5s non pensa assolutamente di aprire crisi di governo. Ma se si parla di aprire questioni che non erano nel patto di governo: è il governo che si prende la responsabilità di aprire fibrillazioni".

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:51

Con i porti bloccati, l'Ucraina inizia ad esportare il grano via treno

L'Ucraina ha esportato via treno le prime forniture di grano in Europa dalla chiusura dei porti marittimi del Paese, bloccati a causa dell'invasione russa. Lo riporta l'agenzia APK-Inform, ripresa dalla Reuters. L'Ucraina esportava mensilmente 5 milioni di tonnellate di grano prima della guerra.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:43

Zelensky rilascia intervista ai giornali russi: è la prima volta dallo scoppio della guerra

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rilasciato oggi per la prima volta dall'inizio della guerra un'intervista ai giornalisti russi, che dovrebbero pubblicarla integralmente in serata, senza censure di alcun tipo. Lo riporta l'Ukrainian Pravda.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:39

Blinken: "Metà dei bambini ucraini sono sfollati"

"Metà dei bambini ucraini sono sfollati": lo ha detto il segretario di Stato USA, Antony Blinken. "Ci sono persone che si trovano intrappolati in assedi barbari e che sono privi di cibo e che muoiono di inedia", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:28

Il ministero degli Esteri ucraino dice che i referendum nel Donbass sarebbero finti e nulli

"Finti referendum nelle parti occupate dell'Ucraina sarebbero nulli e insignificanti. Nessun Paese al mondo riconoscerebbe mai un cambio forzato dei confini ucraini internazionalmente riconosciuti. Invece, la Russia dovrà affrontare una risposta internazionale ancora più dura, che la renderà ancora più isolata": lo scrive su Twitter il portavoce del ministero degli Esteri ucraino, Oleg Nikolenko.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:22

Unhcr: "Oltre 3,8 milioni di ucraini hanno lasciato il Paese"

Sono saliti a oltre 3,8 milioni, 3.821.049 per la precisione, i rifugiati che hanno lasciato l'Ucraina per andare all'estero. Lo riferisce l'Unhcr, precisando che la maggior parte (oltre 2 milioni e mezzo) si trovino in Polonia.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:17

Il deposito petrolifero di Leopoli, colpito ieri da un missile russo, sarebbe completamente distrutto

Il deposito petrolifero di Leopoli colpito ieri da un missile russo è stato completamente distrutto: lo dice l'amministrazione militare regionale di Leopoli Maksym Kozytskyi su Telegram, citato da Ukrainian Pravda. "L'incendio è stato spento dopo più di 12 ore. Ieri l'esercito russo ha sferrato diversi colpi in tutta Leopoli", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
14:04

Deputata ucraina: "Kiev alla fame, si beve acqua di scarico"

A Kiev le persone stanno morendo di fame e sono costrette a bere acqua di scarico, mentre la situazione in tutto il Paese peggiora. Lo ha detto a Times Radio la deputata ucraina Lesia Vasylenko, come riporta il Guardian. La deputata ha spiegato che la capitale sta ancora affrontando attacchi e soffre la scarsità di cibo, mentre le persone sono "costrette a stare in scantinati e stazioni della metropolitana". E ha aggiunto che "a Mariupol, migliaia di persone vengono deportate con la forza oltre il confine con la Russia, apparentemente per essere al sicuro, ma poi vengono spedite in una direzione sconosciuta e nessuno sente più parlare di loro: le atrocità sono le stesse dappertutto".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
14:02

La Russia blocca l'accesso al sito tedesco Bild

Secondo quanto riferisce la CNN, che a sua volta cita l'agenzia Ria Novosti, la Russia ha bloccato l'accesso al sito web del quotidiano tedesco Bild. Al momento non se ne conosce il motivo. La restrizione del sito è arrivata su richiesta dell'ufficio del procuratore generale, con l'autorità di regolamentazione delle comunicazioni russa Roskomnadzor che ha attuato la decisione. "La decisione della censura russa di bloccare il nostro sito web conferma che il nostro giornalismo lavora per la democrazia, la libertà e i diritti umani", ha dichiarato il caporedattore Johannes Boie all'emittente americana, aggiungendo: "Ciò ci motiva ulteriormente a offrire ai cittadini russi ancora più opportunità di trovare notizie e fatti al di là della propaganda del governo russo".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
13:54

Brigata Azov attacca Putin: "Ci chiama nazisti come scusa per le stragi"

"Non c'è alcun legame tra noi e il movimento nazista. Il nostro scopo è salvare l'Ucraina e la sua integrità. Putin usa la sua propaganda per chiamarci nazisti per trovare un pretesto per uccidere gli ucraini". È quanto sottolinea in un'intervista all'ANSA Maksim Zhorin, terzo comandante della brigata Azov, attualmente operativo nell'Oblast di Kiev.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
13:50

Turchia:"Non bisogna bruciare i ponti con Mosca"

La Turchia e altre nazioni devono ancora parlare con la Russia per aiutare a porre fine alla guerra in Ucraina. Lo  ha detto oggi il portavoce presidenziale della Turchia Ibrahim Kalin, citato dal sito della Reuters, aggiungendo che Kiev ha bisogno di più sostegno per difendersi. "Se tutti bruciano i ponti con la Russia, chi parlerà con loro alla fine della giornata?", ha affermato Kalin al forum internazionale di Doha, citato dal Guardian.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
13:25

Il sindaco di Kiev: "Siamo il cuore del Paese e resistiamo"

"Kiev è il cuore dell'Ucraina, contro cui il nemico si accanisce da più di un mese. Ma Kiev resiste, Kiev si difende, Kiev vive e lavora. Insieme resisteremo e vinceremo". Così il sindaco della capitale ucraina, Vitaliy Klitschko, in un messaggio pubblicato su Telegram.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
13:22

Ucraina, news. I proventi della vodka di Chernobyl ai rifugiati ucraini

Una società che produce Atomik, una vodka fatta nella zona di esclusione di Chernobyl, sta per presentare due nuove bevande premium e donerà i profitti ai rifugiati dell'Ucraina. Lo riporta la Bbc. La decisione arriva mentre le truppe russe occupano la terra dove la frutta viene coltivata e raccolta per produrre liquori. Gli scienziati che hanno creato il progetto Atomik hanno studiato le coltivazioni nella zona di esclusione di Chernobyl per 30 anni. Il loro lavoro ha consentito ai residenti che vivono sui terreni contaminati di distillare frutta leggermente radioattiva fino ad ottenere uno spirito che non è più radioattivo di qualsiasi altro.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:59

Macron smentisce Biden: "Non userei la parola macellaio per Putin"

Il presidente francese Emmanuel Macron ha detto che "non utilizzerebbe" nei confronti di Vladimir Putin la definizione di "macellaio", usato per il presidente russo da quello americano Joe Biden. Macron ha aggiunto che non bisogna alimentare "una escalation né di parole né di azioni" in merito alla guerra in Ucraina. Il presidente francese ha fatto sapere che "domani o dopodomani" parlerà al telefono con il presidente russo per organizzare un'operazione di evacuazione di civili dalla città di Mariupol.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:44

Capo staff Zelensky: "Non ci saranno compromessi su integrità territoriale"

"La nostra intelligence riferisce che la Russia vorrebbe imporci il cosiddetto scenario ‘coreano', con cui vogliono catturare l'est e il sud dell'Ucraina e imporre una linea di demarcazione tra i territori occupati e quelli non occupati". Lo scrive su Telegram Andriy Yermak, capo dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, pubblicando i video di manifestazioni di protesta contro gli occupanti russi a Kakhovka e Kherson. "Per l'Ucraina non possono esserci scenari, né compromessi in materia di integrità territoriale e sovranità. Il popolo ucraino e l'esercito non permetteranno alla Russia di occupare i nostri territori".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:29

Papa Francesco: "Guerra bestiale, atto barbaro e sacrilego"

Il Papa torna all'Angelus a pregare per la fine della guerra in Ucraina. Ha parlato della "bestialità della guerra", "atto barbaro e sacrilego. La guerra non può essere qualcosa di inevitabile", ha sottolineato il Pontefice, aggiungendo: "È passato più di un mese dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina, dall'inizio di questa guerra crudele e insensata che come ogni guerra rappresenta una sconfitta per tutti noi. C'è bisogno di ripudiare la guerra, luogo dei morti dove padri e madri seppelliscono i figli, dove gli uomini uccidono i loro fratelli senza nemmeno averli visti, dove i potenti decidono che i poveri muoiono".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:18

Sean Penn minaccia gli Oscar: "Boicottare la cerimonia se non faranno parlare Zelensky"

L’attore americano Sean Penn parla in favore di un intervento di Zelensky durante la cerimonia degli Oscar: “Se l’Academy decidesse di non farlo, sarebbe il momento più osceno di tutta la storia di Hollywood”. E minaccia: “In tal caso, fonderò le mie statuette”.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:15

Secondo le autorità ucraine ci sono stati 30 bombardamenti nella regione di Kiev in 24 ore

Oltre 30 bombardamenti di complessi residenziali e infrastrutture nella regione di Kiev sono stati registrati nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto l'amministrazione militare regionale di Kiev su Telegram, citato dall'Agenzia Unian. "Durante l'intero periodo della guerra, distruzioni sono state registrate in 34 delle 69 comunità della regione di Kiev, ovvero il 49,2%. In totale, più di 500 obiettivi", dice la nota dell'amministrazione.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
12:02

Sostituito il personale della centrale di Chernobyl: l'annuncio del sindaco

La centrale nucleare di Chernobyl, occupata dai militari russi, è riuscita a far ruotare il personale ucraino tenuto in ostaggio dagli occupanti Lo ha detto il sindaco di Slavutych Yuriy Fomichev in tv, citato da Ukrainian Pravda. In precedenza  l'agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) aveva espresso preoccupazione per i lavoratori della centrale dopo che i militari russi hanno preso ieri la vicina cittadina di Slavutych, dove molti dei dipendenti della centrale vivono.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
11:46

Blinken dopo il discorso di Biden: "Non puntiamo a un cambio di regime in Russia"

Dopo il discorso infuocato di ieri a Varsavia del presidente Usa Biden, che ha definito Putin come un “macellaio e dittatore”, la Casa Bianca e il segretario di Stato Blinken sono intervenuti per correggere il tiro: “Non abbiamo una strategia per un cambio di regime in Russia, o in qualunque altro posto”.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
11:38

Mosca annuncia: "Nella notte abbattuti 18 droni ucraini"

I sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto la notte scorsa 18 droni ucraini: lo ha detto oggi il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, secondo quanto riporta la Tass.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
11:32

Conte tira dritto, no all'aumento delle spese militari

Giuseppe Conte tira dritto e dice no all'aumento delle spese militari. I giallorossi si spaccano sul tema della Difesa, con i dem dalla parte di Mario Draghi, che insiste per rispettare gli impegni presi con Nato e Ue e arrivare al 2% del Pil di stanziamenti in Difesa.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
11:15

A Lugansk probabile referendum per annessione alla Russia

"In un prossimo futuro" potrebbe essere organizzato un referendum per decidere l’annessione alla Russia. Lo ha detto, riportano le agenzie russe, Leonid Pasechnik, il leader dell’autoproclamata Repubblica di Lugansk recentemente riconosciuta da Mosca come indipendente insieme alla Repubblica di Donetsk. La Duma di Stato: "La Russia ha riconosciuto la sovranità delle repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk. Hanno il diritto di prendere qualsiasi decisione in conformità con le loro costituzioni".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
11:13

Auchan: "Rimaniamo in Russia per sfamare i civili"

L’amministratore delegato della catena francese Auchan, Yves Claude, si giustifica davanti alle critiche lanciate dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky per non avere aderito all’appello di lasciare il mercato russo in un’intervista a Le Journal du Dimanche. "È inutile mettere le persone l’una contro l’altra. La cosa più importante per noi è mantenere i nostri dipendenti e garantire l’adempimento della nostra missione principale: continuare a sfamare la popolazione di entrambi i Paesi. Non abbiamo altro obiettivo. Sono pronto ad accettare l’opinione pubblica che non è d’accordo con noi. È facile criticarci, ma noi esistiamo, siamo aperti e agiamo per la popolazione civile".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
11:02

Urso (Copasir): "No spionaggio russo durante prima fase pandemia"

"Da quel che risulta dagli accertamenti fatti, se anche la Russia nella prima fase della pandemia intendeva effettuare operazioni di spionaggio in Italia, questo obiettivo non si è realizzato. Erano state prese misure precauzionali per evitarlo". Lo ha detto il presidente del Copasir, Adolfo Urso, a Sky Tg24. "La Russia, e non da ora – ha aggiunto – cerca di influenzare le decisioni dell'Italia e dell'Occidente, con campagne propagandistiche che utilizzano ambiti cyber, fake news e strumenti di spionaggio classico. In questo contesto si inserisce quell'operazione nelle prime fasi del Covid, che verosimilmente rispondeva a una campagna propagandistica, forse anche con altri fini".

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
10:53

Trump in Georgia: "Putin è intelligente, Biden troppo debole"

Secondo l’ex presidente Usa Donald Trump, intervenuto in una manifestazione in Georgia, il suo omologo russo Vladimir Putin, così come il cinese Xi Jinping e il dittatore nordcoreano Kim Jong-Un, è "intelligente", ma ha compiuto un errore "invadendo l’Ucraina". Il suo successore, invece, Joe Biden sarebbe "troppo debole" rispetto ai leader autoritari.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
10:45

"Evacuate con la forza fino a 30mila persone da Mariupol in Russia", lo dice il sindaco

Il sindaco di Mariupol ha fatto sapere che 20.000-30.000 residenti sono stati evacuati con la forza in Russia, nelle aree occupate dagli occupanti. Altre 60.000 persone sono state evacuate in Ucraina, ha aggiunto Vadym Boichenko all'agenzia di stampa Unian come riporta il The Kyiv Indipendent. Ha detto che il 50% dei 540.000 residenti della città è andato via dal 24 febbraio.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
10:19

Secondo lo Stato maggiore ucraino sono 16.600 i soldati russi uccisi finora

Secondo lo Stato maggiore dell'Ucraina, 16.600 soldati russi sono stati uccisi dal 24 febbraio durante i combattimenti. Lo riporta il The Kyiv Independent. Da parte sua il ministero della Difesa russo, citato a Interfax, ha affermato invece che sono 1.351 i soldati russi caduti in Ucraina. Sempre lo Stato Maggiore ucraino ha aggiunto che le truppe russe hanno perso 582 carri armati, 1.664 veicoli corazzati da combattimento, 294 pezzi di artiglieria, 93 lanciarazzi multipli, 52 sistemi di difesa aerea, 121 aerei, 127 elicotteri, 7 navi e 56 droni.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:59

A Kharkiv 83 interventi di soccorso, spenti 46 incendi

A Kharkiv, nell'Ucraina orientale, i soccorritori hanno effettuato 83 operazioni per spegnere roghi e smantellare le macerie degli edifici distrutti. Lo riportano lo State Emergency Service of Ukraine (Ses) e la Direzione principale del Ses nella regione di Kharkiv. In particolare, i soccorritori di Kharkiv sono usciti a spegnere 46 incendi legati alla combustione di erba secca, foglie, canneti in aree aperte ed ecosistemi naturali. Un uomo di 62 anni è morto in uno di questi incendi nel distretto di Bohodukhiv.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:54

Corridoio umanitario per donne e bambini da zona Chernobyl

L'amministrazione comunale sta cercando di organizzare un "corridoio verde" per donne e bambini dalla cittadina di Slavutych, dove vivono molti dipendenti della centrale di Chernobyl, occupata dalle truppe russe. Lo ha riferito il consiglio comunale della città su Telegram, citato dall'Agenzia Unian. "Cari cittadini di Slavutych, è previsto un ‘corridoio verde' per consentire a donne e bambini di lasciare la città di Slavutych", si legge nella nota del consiglio. Il sindaco Yuriy Fomichev ha confermato che durante l'attacco russo sono stati uccisi tre civili.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:37

Mosca: "A Leopoli distrutto impianto di carburante della difesa ucraina"

A Leopoli è stata distrutta sabato una grande base di carburante che dava rifornimento alle truppe ucraine, anche vicino a Kiev: lo ha reso noto in un briefing il maggiore generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:30

A che punto è la guerra in Ucraina secondo l'ultimo report dell'Intelligence inglese

Secondo l’ultimo rapporto dell’Intelligence inglese, i russi cercano di accerchiare le forze ucraine a Est e avanzano da Kharkiv a nord e da Mariupol a sud, ma nell’Ucraina settentrionale “il campo di battaglia rimane in gran parte statico”.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:17

Secondo Kiev i bambini ucraini uccisi dall'inizio della guerra sono 139

Sono 139 i bambini rimasti uccisi nell'invasione russa all'Ucraina: lo ha reso noto l'ufficio del procuratore generale nel consueto tragico bilancio, numeri però che non possono essere verificati in maniera indipendente. Le aeree più colpite sono quelle di Kiev, Kharkiv, Donetsk, Chernihiv, Mykolaiv, Lugansk, Zaporizhia, Kherson, Zhytomyr e la regione di Sumy.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:11

Concordati due corridoi umanitari dal Donbass

Due corridoi umanitari nelle regioni di Donetsk e Lugansk sono stati concordati per oggi. Lo ha reso noto la ministra per la reintegrazione dei territori occupati dell'Ucraina Iryna Vereshchuk durante un briefing citato da Ukrainian Pravda. "Ad oggi sono stati concordati due corridoi umanitari per le regioni di Donetsk e Lugansk: dalla città di Mariupol alla città di Zaporizhia con mezzi propri. Mentre è stata concordata l'evacuazione centralizzata in autobus da Berdyansk a Zaporizhia", ha affermato la ministra aggiungendo che 15 autobus sono in partenza da Zaporizhia su questo tragitto.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
09:04

Ucraina: "I russi hanno usato bombe a grappolo a est"

Le truppe russe hanno usato bombe a grappolo in una zona residenziale di Krasnohorivka, nella regione di Donetsk: lo ha reso noto il ministero dell'Interno su Telegram, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa ucraina Unian. "Il nemico ha sparato dai lanciarazzi multipli Tornado-C nel settore residenziale di Krasnohorivka. Le truppe russe hanno usato munizioni a grappolo vietate. Le munizioni sono cadute nelle strade del settore privato", si legge nella nota.

A cura di Ida Artiaco
27 Marzo
08:58

Zelensky: "Abbiamo bisogno di aerei per difendere Mariupol"

Il Presidente ucraino Zelensky è tornato a chiedere con urgenza rifornimenti militari per rafforzare le linee di difesa ucraine in un momento molto particolare del conflitto.

“È impossibile salvare Mariupol senza carri armati, altri veicoli corazzati, e ovviamente aerei. Tutti lo sano. Migliaia di persone, i cittadini che stanno morendo bloccati lì, lo sanno. Gli Stati Uniti lo sanno. L'Europa lo sa”, ha spiegato Zelensky in un videomessaggio diffuso questa notte, lamentandosi del ritardo degli aiuti promessi dalle potenze occidentali.

A cura di Redazione
27 Marzo
08:41

Ministero Difesa UK: "Avanzata russa al Nord è ferma"

Il fronte della guerra russa a nord di Kiev è praticamente fermo. La conferma arriva dal ministero della Difesa del Regno Unito nel consueto briefing mattutino sull’andamento dell’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito di Putin. “Il campo di battaglia nel nord dell’Ucraina rimane praticamente sulle stesse posizioni di questi ultimi giorni”, si legge su Twitter, “con i contrattacchi ucraini che sono finalizzati a impedire che i russi riorganizzino le loro forze”. Diversa la situazione nel sud est del Paese, con gli attacchi russi che si stanno concentrando su Kharkiv e Mariupol.

A cura di Redazione
27 Marzo
08:15

Ministro ucraino dell'Energia: "Non ci si può fidare di Putin, bisogna tagliare gas russo"

"Noi ucraini abbiamo sempre messo in guardia l'Europa sui rischi della dipendenza energetica dalla Russia. La lezione di oggi ribadisce che di Putin non ci si può affatto fidare, tanto che resto anche scettico sulle sue eventuali promesse al tavolo dei negoziati": lo ha detto in un'intervista con il Corriere della Sera il ministro dell'Energia ucraino, German Galushchenko, spiegando che ci deve essere un taglio netto dalle importazioni di gas russo. "Ho molto apprezzato le scelte italiane e in generale degli europei di mettervi assieme per comprare il gas da altri produttori. Diversificare le fonti è vitale per tutti. Penso, da tecnico che si occupa da decenni di questi temi, che il ricorso al gas liquido sia importante, facilita anche il trasporto e lo stoccaggio", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
08:12

Londra dice che le sanzioni alla Russia possono essere revocate, se l'esercito si ritira

Le sanzioni imposte alla Russia dal Regno Unito dopo l'invasione dell'Ucraina potrebbero essere revocate se Vladimir Putin accettasse un cessate il fuoco e ordinasse il ritiro dell'esercito. Lo ha detto la ministra degli Esteri britannica, Liz Truss in un'intervista al Sunday Telegraph. "Le sanzioni possono essere annullate solo con un cessate il fuoco totale e il ritiro delle truppe, ma anche con l'impegno a non commettere più aggressioni", ha detto.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
08:08

Sindaco di Mariupol: "Russia vuole cancellarci dalla faccia della terra"

Il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, ha accusato la Russia di voler "cancellare dalla faccia della terra" la sua città, assediata da diverse settimane e in piena crisi umanitaria. Parlando all'agenzia ucraina Unian ha denunciato i militari russi per "azioni spietate" contro gli abitanti di Mariupol, che continua a resistere nonostante sia circondata.

A cura di Annalisa Girardi
27 Marzo
05:32

Reuters: "Per Casa Bianca Biden non ha chiesto cambio di governo in Russia"

Secondo Reuters, la Casa Bianca ha fatto sapere che Joe Biden non intendeva dire che la Russia dovesse cambiare governo quando ha affermato che "Putin non può rimanere al governo".

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
05:02

Russia attacca deposito di petrolio a Rivne

La Russia ha attaccato un deposito petrolifero a Rivne. Secondo il governatore Vitaliy Koval, le forze russe hanno bombardato un deposito di petrolio a Dubno.

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
04:02

Biden: "Nato non ha mai voluto la fine della Russia"

Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che la Nato non ha mai voluto la fine della Russia. Ha aggiunto inoltre che sanzioni rapide sono le uniche soluzioni per imporre alla Russia un cambiamento di condotta nei confronti dell'Ucraina

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
03:03

Onu, più 1.100 civili morti dall'inizio della guerra

Sono più di 1.100 i civili morti in Ucraina dall'inizio della guerra. L'ultimo bilancio pubblicato dall'Ufficio dell'Alto Commissariato delle Nazione Unite registra che tra i 1.100 civili morti ci sono almeno 167 donne, 51 bambini, 15 ragazze e 30 ragazzi.

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
01:32

Sindaco di Slavutych: "Città sotto controllo russo, i residenti protestano in massa"

Il sindaco di Slavutych, cittadina vicino al sito di Chernobyl, ha detto durante un discorso che la città è ora sotto l'occupazione russa. I residenti della città hanno affrontato gli occupanti con una protesta di massa secondo quanto riferito dal sindaco

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
01:01

Parlamento ucraino conferma attacco a struttura di ricerca nucleare di Kharkiv

Il parlamento ucraino ha confermato l'attacco russo contro la struttura di ricerca nucleare di Kharkiv. "Al momento è impossibile stimare l'entità dei danni causati dalle ostilità che non si fermano nell'area dell'installazione nucleare"

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
00:31

Il presidente Usa Biden punta il dito contro Putin nel suo discorso a Varsavia

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha tenuto un discorso al Castello Reale di Varsavia Durante il suo intervento, l'inquilino della Casa Bianca ha chiesto ai cittadini russi di ribellarsi all'uccisione di persone innocenti. "Vladimir Putin non può restare al potere – ha detto – ha tagliato il popolo russo fuori dal resto del mondo. Voi non siete così, questo non è il futuro che meritate". Il discorso di Biden a Varsavia.

A cura di Gabriella Mazzeo
27 Marzo
00:03

Guerra Ucraina, le notizie di oggi 27 marzo in diretta

Continuano i combattimenti nel 32esimo giorno di conflitto in Ucraina. Esplosioni a Leopoli, almeno 5 i feriti. Altri bombardamenti nei pressi di Kiev e nei villaggi di Tarasivka, Trebukhiv, Shevchenkove e Bucha. Liberata Trostyanets, nell'oblast di Sumy, secondo quanto riportato dai media ucraini. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha attaccato nuovamente Putin nel suo discorso al Castello Reale di Varsavia: "Un macellaio, non può restare al potere". Il Cremlino ha risposto duramente: "Insulti riducono le possibilità di sanare rapporti tra Usa e Mosca".

Il presidente ucraino Zelensky potrebbe intervenire alla notte degli Oscar. Nel frattempo Mosca cambia strategia e punta al Donbass in una seconda fase della guerra. Liberato il sindaco di Slavutych, rapito dall'esercito russo. Respinto anche il tentativo di sbarco russo a Odessa. Kiev cancella il coprifuoco di 5 ore. Gli Stati Uniti hanno affermato di voler fornire altri 100 milioni di dollari all'Ucraina.

A cura di Redazione
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni