2 CONDIVISIONI
Conflitto Israelo-Palestinese

Le notizie del 10 novembre 2023 sulla guerra tra Israele e Hamas

2 CONDIVISIONI

Il premier israeliano Netanyahu dice no al cessate il fuoco: "Esercito israeliano manterrà controllo di Gaza a fine guerra". Ministero Sanità di Hamas: "A Gaza almeno 11.078 morti". Continuano i combattimenti a Nord della Striscia, si sono registrati anche attacchi contro obiettivi in Siria e infrastrutture di Hezbollah in Libano. Intanto, il ministro degli Esteri dell'Iran ha affermato: "Allargamento della guerra inevitabile".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto Israelo-Palestinese
10 Novembre
22:50

Israele: "L'ONU è complice di Hamas"

"Per anni l'Onu si è rifiutata di istituire meccanismi di verifica che possano fornirci un quadro veritiero della realtà". Nuovo attacco alle Nazioni Unite dall'ambasciatore israeliano al Palazzo di Vetro, Gilad Erdan,durante la riunione del Consiglio di Sicurezza. Parlando della situazione a Gaza, Erdan ha affermato che "l'Onu è un altro complice". "L'Oms, Unrwa, e tristemente anche il segretario generale Guterres, non riportano la situazione sul terreno". "Molti operatori Unwra a Gaza sono essi stessi membri di Hamas – ha aggiunto – è giunto il momento di sfatare il mito dei fatti forniti dall'Onu".

A cura di Davide Falcioni
10 Novembre
22:38

Macron: "Israele deve smettere di uccidere bambini e donne a Gaza"

"Israele deve smettere di uccidere bambini e donne a Gaza", ha detto alla BBC il presidente francese Emmanuel Macron. In un'intervista esclusiva al Palazzo dell'Eliseo, il leader francese ha affermato che "non c'era alcuna giustificazione" per l'attentato del 7 ottobre in Israele, affermando che un cessate il fuoco andrebbe a vantaggio di Tel Aviv. Pur riconoscendo il diritto dello stato ebraico a difendersi, "lo esortiamo a fermare questi bombardamenti" a Gaza.

A cura di Davide Falcioni
10 Novembre
21:55

OMS: "A Gaza ucciso un bambino ogni dieci minuti"

"In media a Gaza viene ucciso un bambino ogni 10 minuti". Lo ha detto il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità,  Tedros Adhanom Ghebreyesus, intervenendo alle Nazioni Unite. "La situazione" a Gaza "è impossibile da descrivere", ha spiegato, parlando di ospedali pieni di "feriti, malati e morenti" e di persone che si rifugiano negli ospedali e "nelle scuole" alla "disperata ricerca di cibo e acqua". Ma a Gaza, ha proseguito, "nessun luogo e nessuna persona è al sicuro".

A cura di Davide Falcioni
10 Novembre
21:22

Trump: "Israele deve finire il lavoro una volta per tutte"

Israele deve avere carta bianca per  "finire il lavoro una volta per tutte". È' l'inquietante dichiarazione dell"ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, secondo cui Israele "deve fare un lavoro migliore nelle pubbliche relazioni, francamente, perché l'altra parte lo sta battendo sul fronte delle pubbliche relazioni". Durante  un'intervista con Univision, Trump ha inoltre sostenuto che "c'è una guerra in corso e probabilmente dovrete lasciare che questa situazione finisca. Probabilmente dovrete lasciare che le cose vadano avanti perché molte persone stanno morendo". Trump ha ripetuto che l'attacco non sarebbe avvenuto se fosse stato  lui il presidente degli Stati Uniti per il suo approccio nei confronti dell'Iran. "Avremmo avuto un accordo con l'Iran", ha detto Trump,  aggiungendo che "in realtà andavamo d'accordo con l'Iran".

A cura di Davide Falcioni
10 Novembre
20:58

Israele rivede al ribasso il bilancio dei morti a 1.200

Israele ha rivisto al ribasso il bilancio delle vittime degli attacchi di Hamas del mese scorso nel sud di Israele da 1.400 a 1.200, secondo un portavoce del ministero degli Esteri. "Questo è il numero aggiornato. Dovuto al fatto che c'erano molti cadaveri che non sono stati identificati e ora pensiamo che appartengano a terroristi, non a vittime israeliane", ha precisato il portavoce del ministero Lior Haiat.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
20:38

Soldati israeliani feriti gravemente da missili provenienti dal Libano

Tre soldati sono rimasti gravemente feriti da un missile anticarro che ha colpito vicino a Manara, nel nord di Israele. In un altro incidente, un soldato è rimasto gravemente ferito e un altro moderatamente ferito da un velivolo entrato in Israele dal Libano. I tre soldati feriti dai missili anticarro sono stati evacuati in un ospedale di Haifa, mentre i due soldati feriti dall'impatto dell'aereo sono stati evacuati in un ospedale di Safed.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
20:16

Medico Msf: "All'ospedale di Al Shifa ho visto cadaveri di donne e bambini"

"Stamattina mi stavo recando all'ospedale di Al Shifa per lavorare quando la struttura è stata colpita. Tutti noi eravamo inorriditi, alcuni si sono buttati a terra. Ho visto cadaveri, anche di donne e bambini. Una scena orribile che ci ha fatto piangere tutti". Lo racconta Maher Sharif, infermiere di Medici Senza Frontiere che opera nell'ospedale. "Il personale medico era terrorizzato, cercava di salvarsi e mettere al sicuro la propria famiglia. Alcuni sono rimasti all'interno dell'ospedale, mentre altri stanno partendo verso il sud di Gaza insieme agli sfollati", continua Sharif.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
19:28

Spari attorno all'ospedale al-Shifa, direttore "Qui nessuna base di Hamas"

È una "bugia assoluta che sotto l’ospedale di al-Shifa sia nascosto il centro di comando di Hamas". Lo ha dichiarato il direttore della struttura sanitaria Muhammad Abu Salmiya parlando con Al Jazeera. "È falso, sono tutte bugie, questo è un ospedale civile, ci occupiamo di più di 1,5 milioni di persone" ha detto Abu Salmiya. Secondo il direttore dell’ospedale, "le forze di occupazione israeliane sono pienamente consapevoli che questa è un’area totalmente sicura» e che "non ci sono centri di comando o tunnel" qui sotto.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
19:11

Israele: "Se Hamas spara da ospedali rispondiamo"

"Se l'esercito israeliano vede i terroristi di Hamas sparare dagli ospedali di Gaza, farà quello che è necessario fare", ha detto il portavoce militare Richard Hech in un briefing con la stampa estera.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
18:31

"Nipote del capo politico di Hamas, Ismail Haniyeh uccisa in un raid israeliano"

Roaa Haniyeh, nipote del capo dell'ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh, sarebbe rimasta uccisa oggi in un raid delle forze di difesa israeliane su Gaza City. A riferirne è stata l'emittente Al Jazeera. Nel citarla, Times of Israel afferma che non vengono forniti ulteriori elementi a conferma della notizia.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
18:03

Croce Rossa: "Il sistema sanitario a Gaza è al punto di non ritorno"

Il sistema sanitario di Gaza ha raggiunto il punto di non ritorno. Lo ha riferito la Croce Rossa. Secondo il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) il sistema sanitario è "sovraccaricato, con rifornimenti ridotti e sempre più insicuro", condizioni che lo portano ad aver raggiunto il punto di non ritorno e che "mettono a rischio la vita di migliaia di feriti, malati e sfollati"

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
17:36

Hamas: tre palestinesi uccisi in un attacco israeliano sulla strada utilizzata dai palestinesi sfollati

Almeno tre palestinesi sono stati uccisi in un attacco israeliano su una strada utilizzata dai palestinesi sfollati diretti a sud dell'enclave, lo hanno detto venerdì i media affiliati ad Hamas citando funzionari sanitari di Gaza.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
17:23

Mezzaluna Rossa: morti e feriti dai colpi di arma da fuoco israeliani all'ospedale Al-Quds di Gaza

La Mezzaluna Rossa palestinese afferma che ci sono morti e molti feriti dopo che colpi di arma da fuoco israeliani so stati sparati contro l'ospedale Al-Quds di Gaza. La Mezzaluna Rossa palestinese ha detto venerdì che una persona è stata uccisa e altre 28 sono rimaste ferite in una sparatoria da parte delle forze israeliane all'ospedale Al-Quds. La maggior parte dei feriti erano bambini e due sono in condizioni critiche a causa del fuoco dei cecchini che ha preso di mira l'ospedale, si legge in una nota della Mezzaluna Rossa.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
17:08

Perché l’anguria è diventata il simbolo della Palestina sui social

Immagine

Da anni per aggirare le censure i palestinesi usano il frutto come dichiarazione politica sfruttando i colori verde, rosso e nero, un chiaro riferimento alla loro bandiera. Perché l’anguria è diventata il simbolo della Palestina sui social

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
16:49

Fonti palestinesi: Pesante scontro a fuoco nell'area dell'ospedale Al-Quds a Gaza City

Fonti palestinesi riferiscono che è in corso un pesante scontro a fuoco nella zona dell'ospedale Al-Quds a Gaza City. La Mezzaluna Rossa ha riferito di un morto e 20 feriti, di cui due gravi, a causa del fuoco dell'IDF. Secondo il rapporto, alcune delle vittime dell'incidente sono profughi fuggiti dalle loro case e che vivono nel complesso dell'ospedale durante la guerra.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
16:36

Tre droni dal Libano infiltrati in Israele, uno intercettato

Tre droni si sono infiltrati dal Libano in territorio israeliano. Lo ha fatto sapere il portavoce militare secondo cui uno dei 3 è stato intercettato dai sistemi di difesa aerei mentre gli altri due sono caduti nel nord.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
16:16

Nessuna intesa per scambio di prigionieri

Secondo fonti israeliane, non ce'è nessuna intesa per uno scambio di prigionieri con Hamas. "Non c'è alcuna definizione di un'intesa relativa ad uno scambio di prigionieri tra Israele e Hamas". Lo ha detto una fonte politica israeliana citata dalla tv pubblica Kan. Secondo la stessa fonte, ci sono sforzi in parallelo ai combattimenti per fare tutto il possibile per recuperare gli ostaggi.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
16:02

Per gli Usa i morti a Gaza sono più di 10mila

Il numero dei palestinesi che hanno perso la vita a Gaza è probabilmente più elevato dei 10.000 citati dal ministero della Sanità di Hamas. Secondo quanto riporta il Washington Post, lo ha ammesso Barbara Leaf, diplomatica americana per il Medio Oriente, ai deputati di una commissione della Camera, ai quali ha riferito che il numero delle vite perse in un mese di combattimenti è probabilmente "più elevato" delle cifre rese note.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
15:46

Al Jazeera: "Bombe sugli sfollati a Gaza"

I palestinesi in fuga verso il sud di Gaza sarebbero stati colpiti da un bombardamento israeliano nei pressi di Wadi Gaza. Lo riferisce al Jazeera, mostrando le immagini di diversi feriti portati nell'ospedale di al-Aqsa. L'agenzia Maan parla di decine di vittime. Non ci sono conferme da parte israeliana.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
15:35

Ministero Sanità di Hamas: "A Gaza almeno 11.078 morti"

Sale a oltre 11.078 morti il bilancio delle vittime a Gaza da quando Israele ha iniziato a colpire la Striscia in rappresaglia agli attacchi del 7 ottobre compiuti dai militanti di Hamas. Il Ministero della Sanità di Gaza, controllato da Hamas, ha dichiarato oggi che dall'inizio della guerra nella Striscia di Gaza sono state uccise 11.078 persone, di cui 4.506 minorenni. Il rapporto afferma inoltre che circa 2.700 persone, la maggior parte dei quali minorenni, risultano disperse.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
15:16

Netanyahu ribadisce: "Esercito israeliano manterrà controllo di Gaza a fine guerra"

"L'esercito continuerà a mantenere il controllo su Gaza anche dopo la guerra. Non ci affideremo a forze internazionali". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu citato dai media al termine di un incontro con i capi delle comunità israeliane a ridosso della Striscia. Poi ha ribadito che Israele "non accetterà un cessate il fuoco"

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
15:01

Liliana Segre: “Mi sembra di aver vissuto invano. Liberare tutti gli ostaggi e proteggere i civili”

"Bisogna fermare la spirale di odio e liberare tutti gli ostaggi, ma anche proteggere i civili e porre fine a tutte le forme di violenza". A dirlo è stata ieri la senatrice a vita Liliana Segre in collegamento video con Commissione Straordinaria intolleranza, razzismo, antisemitismo, istigazione all'odio e alla violenza, di cui è presidente.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
14:40

Allarmi anti aerei in Israele da nord a sud 

Gli allarmi antiaerei sono risuonati nel nord e nel sud di Israele a causa di infiltrazione di veicoli aerei ostili. Le sirene son risuonate nelle comunità di confine con Gaza sia nel nord.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
14:20

Gli ostaggi israeliani apparsi nel video di Hamas: sono un bambino di 12 anni e un’anziana

Immagine

I miliziani di Hamas hanno diffuso in rete un nuovo video in cui mostrano due ostaggi israeliani. Nel filmato, reso pubblico nella serata di giovedì 9 novembre, ci sono la 77enne Hannah Katzir e il 12enne Yagil Yaakov, entrambi rapiti dal Kibbutz Nir Oz. Intanto, una delegazione dell’organizzazione terroristica è al Cairo per partecipare a colloqui sulla liberazione dei prigionieri.

A cura di Antonio Palma
10 Novembre
13:59

Monito Onu a Israele: "Apra valico Kerem Shalom con Gaza, migliore di Rafah per aiuti"

Le Nazioni Unite chiedono a Israele di aprire il valico di Kerem Shalom con la Striscia di Gaza. La struttura di Kerem Shalom è stata costruita per il passaggio di camion, mentre il transito di Rafah era stato pensato per i pedoni, ha rimarcato Jens Laerke, portavoce dell'Ufficio Onu per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha).

Oltre ai timori per la sicurezza, ci sono continui problemi logistici a Rafah per la gestione degli aiuti. E non c'è modo di controllare i carichi al valico, motivo per cui i convogli sono costretti a deviazioni con conseguenti ritardi nella consegna degli aiuti. "La soluzione migliore è il valico di Kerem Shalom", ha insistito, confermando che ieri da Rafah sono passati 65 camion carichi di generi alimentari e forniture sanitarie, oltre a sette ambulanze. Dal 21 ottobre nella Striscia sono arrivati 821 camion di aiuti e prima del terribile attacco del 7 ottobre di Hamas in Israele, che ha provocato il conflitto, ogni giorno entravano a Gaza circa 500 camion carichi di merci

A cura di Ida Artiaco
10 Novembre
13:56

Hezbollah: "7 combattenti uccisi negli attacchi israeliani"

Hezbollah ha riferito in un comunicato che sette suoi combattenti sono stati uccisi dagli attacchi israeliani, senza specificare dove o quando, dopo l'aumento delle tensioni al confine dall'inizio della guerra tra Israele e Hamas. Il movimento islamista non ha rivelato l'identità dei sette combattenti, precisando che si tratta di "martiri sulla strada verso Gerusalemme", espressione usata da Hezbollah per piangere la morte dei suoi membri uccisi, in totale 68 dall'inizio degli scontri il confine israelo-libanese più di un mese fa.

A cura di Ida Artiaco
10 Novembre
13:47

L'esercito israeliano bracca Sinwar: preso l'ufficio del fratello

I soldati israeliani hanno preso il controllo a Gaza dell'ufficio di Muhammad Sinwar, fratello del leader di Hamas Yahya Sinwar. Lo ha reso noto l'esercito israeliano. Preso anche il controllo del complesso della brigata Tzabra di Hamas, dove sono state trovate grandi quantità di munizioni, dispositivi elettronici e rapporti di intelligence.

A cura di Ida Artiaco
10 Novembre
13:42

Allarme razzi da Gaza su Tel Aviv e nel centro di Israele

Le sirene di allarme antirazzi da Gaza sono risuonate a Tel Aviv e nel centro di Israele invitando gli abitanti a correre nei rifugi. Si è trattato di una forte salva di razzi e in aria si è sentita l'eco di diverse esplosioni dovute all'intercettazione dei razzi da parte dell'Iron Dome. Erano due giorni che a Tel Aviv non c'erano allarmi.

A cura di Ida Artiaco
10 Novembre
13:41

Blinken: "Troppi palestinesi sono stati uccisi"

Immagine

"Finora troppi palestinesi sono stati uccisi, troppi hanno sofferto in queste ultime settimane". Lo ha detto il segretario di Stato Usa Antony Blinken in India, secondo quanto riferisce il Guardian, sottolineando che dovrebbe essere fatto tutto il possibile per prevenire danni ai civili e massimizzare l'assistenza di cui hanno bisogno.

A cura di Ida Artiaco
10 Novembre
13:39

Principe ereditario saudita: "Questa guerra va fermata"

"Sottolineiamo la necessità di fermare questa guerra e lo sfollamento forzato dei palestinesi". È quanto ha affermato il principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman (noto in Occidente come Mbs), durante i lavori a Riad del primo summit Arabia Saudita-Africa mentre prosegue il conflitto tra Israele e Hamas. "Condanniamo quello che sta vivendo la Striscia di Gaza in termini di aggressione militare, attacchi contro i civili e violazioni continue del diritto umanitario internazionale da parte delle autorità dell'occupazione israeliana", ha proseguito in dichiarazioni rilanciate dalla Cnn in cui Mbs insiste per la "creazione di condizioni" che consentano il "ritorno alla stabilità" e di "portare la pace".

A cura di Ida Artiaco
2 CONDIVISIONI
631 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views