Covid 19
15 Novembre 2021
07:26
AGGIORNATO15 Novembre

Le notizie del 15 novembre sul Coronavirus

Le ultime notizie in tempo reale sul Covid in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti di lunedì 15 novembre.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
15 Novembre
22:53

In Ucraina i vaccinati covid riceveranno un premio in denaro

In Ucraina i vaccinati covid riceveranno un premio in denaro. lo ha annunciato il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelenskiy, spiegando che ogni cittadino che si è vaccinato, o che si vaccinerà, riceverà 1.000 grivnie ucraine (poco più di 33 euro). L’Ucraina ha un tasso di vaccinazione molto basso, tra i più bassi d’Europa, ed è alle prese con la peggior fase della pandemia con record di contagi e morti. A Kiev le cremazioni sono raddoppiate

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
22:42

Nel Regno Unito buttate via 600.000 dosi di vaccino AstraZeneca perché scadute

Il Regno Unito ha buttato via più di 600.000 dosi del vaccino anti covid AstraZeneca dopo che le fiale in magazzino hanno superato la data di scadenza, lo ha rivelato il quotidiano The Independent. In quello che è stato descritto come uno "scandalo assoluto", il governo britannico non è riuscito a donare le dosi ai paesi più poveri nonostante le precedenti promesse di ridistribuire le forniture ritenute in eccesso rispetto al fabbisogno nel Regno Unito

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
22:23

Covid, epidemiologo La Vecchia: “Sei mesi per la terza dose sono troppi”

Carlo La Vecchia, epidemiologo dell’Università Statale di Milano, in un’intervista a Fanpage.it ha dichiarato che bisogna accelerare sulla terza dose, aspettare sei mesi dalla seconda è troppo. "La terza dose è indispensabile e bisogna farla il prima possibile perché il problema per cui se ne fanno poche oggi è che bisogna aspettare sei mesi dalla seconda ma questo vuol dire che non saranno mai sei mesi esatti ed è un po' troppo, bisognerebbe scendere a cinque addirittura a quattro" ha spregiato l'epidemiologo

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
22:06

Covid: positivo leader ultradestra no vax in Austria

Il leader dell'ultradestra Fpoe e del movimento no vax austriaco Herbert Kickl è positivo al Covid. Nel fine settimana lui e altri membri della sua famiglia hanno avuto dei sintomi e il tampone effettuato in seguito è risultato positivo. lo ha spiegato lo stesso Kickl sui social spiegando di avere solo sintomi lievi, ma che ora dovrà stare 14 giorni in quarantena e per questo motivo non potrà partecipare alla grande manifestazione no vax in programma sabato a Vienna.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
21:50

Bassetti: "In certe farmacie tamponi fatti male, potrebbero esserci migliaia di Green pass falsi"

"Alcuni colleghi mi hanno riferito che ci sono sempre più persone e pazienti che parlano di mappe delle farmacie conniventi, dove fanno tamponi non invasivi, ovvero dove con il tampone entrano a malapena nella narice o addirittura lo appoggiano sul naso e durano meno di un secondo. Tamponi praticamente non eseguiti e inutili che risultano sempre negativi. È scandaloso. Potrebbero esserci migliaia e migliaia di persone con Green pass che attesta il falso. Spero che i NAS vorranno rapidamente procedere con controlli a campione. Lo dico da tempo che questo è oggi il vero business. Tamponificio Italia SPA. Ho troppa stima dei farmacisti, che hanno fatto tantissimo in questa pandemia per sapere che la stragrande maggioranza lavora scrupolosamente e saranno i primi che vorranno che, se c’è qualcuno che ha sbagliato, venga rapidamente segnalato e vengano presi provvedimenti. Medici e farmacisti stanno dalla stessa parte per sconfiggere questo maledetto virus". Lo ha scritto sulla propria pagina Facebook il professor Matteo Bassetti.

A cura di Ida Artiaco
15 Novembre
20:55

Austria, Premier: "Il lockdown dei non vaccinati funziona"

Il lockdown dei non vaccinati, entrato in vigore in Austria, sta dando i suoi risultati con un aumento delle vaccinazioni. Lo ha detto il premier austriaco Alexander Schallenberg. "Dopo gli sviluppi degli ultimi giorni, l'aumento delle persone nei centri di vaccinazione dimostra che la nostra minaccia, associata alle restrizioni, ha funzionato", ha spiegato il premier.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
20:44

In Belgio verso stop a palestre e discoteche al chiuso

Il Gruppo di esperti sul coronavirus del governo belga ha raccomandato un irrigidimento delle misure contro la diffusione del virus, mentre i rappresentanti del governo federale belga e i governatori degli enti federati s'incontreranno mercoledì, anziché venerdì, per discutere eventuali nuove misure contro il Covid-19. L'anticipazione della riunione è stata annunciata da un portavoce del premier Alexander De Croo, secondo Rtbf. Tra le misure raccomandate dal Gems ci sono l'uso di mascherine nei luoghi chiusi e per chiunque abbia più di 9 anni d'età; l'obbligo del telelavoro quando possibile; la chiusura delle discoteche; limitazioni sugli sport di contatto. La situazione epidemiologica nel Paese non migliora: tra 3 e 9 novembre ogni giorno sono state rilevate in media 10.081 nuove infezioni da coronavirus, un aumento del 39% rispetto alla settimana precedente.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
20:33

Dopo quanto tempo fare la terza dose di vaccino Covid con Pfizer o Moderna: quanto dura l’efficacia

L'Italia si prepara ad affrontare la quarta ondata della pandemia di Covid-19 accelerando con la somministrazione della terza dose di vaccino. La conferma è arrivata anche dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha sottolineato nei giorni scorsi come sia fondamentale che coloro che fanno parte delle categorie individuate dal governo ricevano la dose di richiamo a sei mesi dalla seconda. Dopo fragili, immunodepressi, ospiti delle Rsa, personale sanitario e over 60, dall'1 dicembre toccherà ai cittadini di età compresa tra i 40 e i 60 ricevere il booster e per i quali alcune Regioni hanno già aperto le prenotazioni.Quali sono le categorie di cittadini che possono prenotare la terza dose di vaccino Pfizer o Moderna anti Covid in Italia, dopo quanto farla e quanto dura la protezione anticorpale con il booster.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
20:17

In Francia incidenza del contagio oltre 100 casi su 100mila abitanti

Cresce l'incidenza dei casi di covid in Francia, superando i 100 casi ogni centomila abitanti per la prima volta dopo due mesi. Il bollettino di oggi, registra 70 morti nelle ultime 24 ore e 7.361 pazienti covid attualmente  ricoverati, di cui 1.257 in terapia intensiva. Il tasso d'incidenza nell'ultima settimana, scrive ‘Le Parisien', è cresciuto del 40% rispetto ai sette giorni precedenti. Oggi l'incidenza su 100mila abitanti ha superato i 100 casi. Una stima del suo valore reale, tenendo conto del ribasso fisiologico di casi registrati dopo il weekend, arriva a 117,2 casi su 100mila abitanti.  Più di un terzo dei dipartimenti ha un tasso d'incidenza superiore a 100, mentre la quasi totalità supera i 50.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
20:01

In Italia somministrate oltre tre milioni di terze dosi di vaccino anti covid

In Italia somministrate oltre tre milioni di terze dosi di vaccino anti covid. Sono 3.071.045, secondo la rilevazione della struttura del Commissario all'emergenza Francesco Figliuolo aggiornata con i dati di oggi lunedì 15 novembre alle ore 19. Del totale 2.573.933 sono richiami (booster), mentre 497.112 sono dosi aggiuntive. Complessivamente gli italiani ad aver completato il ciclo vaccinale sono 45.466.253, l'84,2% degli over 12, pari al 76,73% della popolazione

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:56

La lettera dell’infermiere di Trieste ai no vax: “Qui è l’inferno, venite a vedere”

"Venite a vedere, qui è il nuovo inferno". Comincia così la lettera inviata  da un infermiere che coordina il reparto di pneumologia dell'ospedale di Trieste, tra le città più colpite dalla quarta ondata di Covid-19 con un boom di nuovi casi e d'incidenza. Nella missiva si rivolge al popolo dei no vax e a coloro che a metà ottobre sono scesi in piazza proprio nella città del Friuli Venezia Giulia per protestare contro il Green pass, dando vita ad un maxi focolaio. Ostinarsi a non usare il vaccino, si legge nel testo, "è da scellerati", ma nonostante la rabbia, anche se "esausti", nel suo reparto continueranno a curare tutti, non conta quello che il paziente pensi del vaccino.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:47

In Spagna 9.798 casi covid in 24 ore, sale l'incidenza

Il ministero della Salute spagnolo ha confermato 9.798 nuovi contagi e 43 morti per complicanze legate al coronavirus nelle ultime 24 ore. Inoltre sale a 82 casi ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni l'incidenza del Covid-19 in Spagna. La comunità con il più alto tasso di casi è quella di Navarra, seguita dai Paesi Baschi e dalla Aragona. A essere maggiormente contagiati sono ora i bambini che hanno meno di 11 anni e per i quali non sono ancora stati autorizzati i vaccini. In ospedale sono ricoverati per Covid 2.180 pazienti, 234 in più rispetto a venerdì.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:30

Bertolaso: “Terza dose inevitabile, dopo i quarantenni la dovranno fare tutti gli altri”

“Ora si parte dai quarantenni, poi tutti gli altri dovranno fare la terza dose. È l’unica arma contro il Covid”. A ribadire l’importanza della vaccinazione è Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale anti covid in Lombardia.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:16

Covid in Slovenia, tasso di positività record al 53%: a Lubiana mobilitato l’esercito

In Slovenia, al confine con l’Italia, i contagi Covid sono in aumento: ieri il tasso di positività ha raggiunto il 53% mentre solo un cittadino su 2 è completamente vaccinato. Solo nella giornata di ieri, domenica 14 novembre, sono stati confermati 1.815 nuovi casi di positività su 3.415 test eseguiti, con un tasso di positività al 53%. Secondo l'Istituto nazionale per la salute pubblica (NIJZ), le persone attualmente positive al Coronavirus sono 42.807, con un'incidenza di casi confermati per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni pari a 2.030, tra le più alte del Vecchio Continente.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:07

Nelle Marche assessore positivo al coronavirus, intera Giunta in isolamento

Un assessore della Regione Marche è risultato positivo al Covid: aveva partecipato alla giunta di questa mattina ad Ancona, al termine della quale è emersa la positività. Il presidente Francesco Acquaroli, tutti gli assessori, il capo di gabinetto e il segretario generale hanno ritenuto opportuno, a partire da oggi, porsi in isolamento volontario in un regime di sorveglianza sanitaria. Il consiglio regionale in programma domani mattina è stato annullato.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
19:00

In Russia incidenza dei contagi covid in calo per la prima volta in 2 mesi

Hub vaccinale in Russia
Hub vaccinale in Russia

L'incidenza dei contagi di Covid in Russia registrata la scorsa settimana ha per la prima volta in 2 mesi segnalato una inversione dell'epidemia e un calo rispetto alla settimana precedente, ha reso noto la direttrice dell'Agenzia per il controllo della protezione dei diritti dei consumatori e della salute, Anna Popova, citata dall'agenzia Tass.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
18:50

Ricoveri e terapie intensive Covid in aumento in Italia, la situazione regione per regione

Quali sono le regioni in cui la percentuale di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e area medica si avvicina alla soglia di allerta per il passaggio in zona gialla? Dal Friuli alle Marche, dalla Calabria a Bolzano, ecco tutti i numeri.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
18:32

Covid: record di nuovi casi in Olanda, quasi 19.200 in 24 ore

Boom di casi di coronavirus in Olanda che nelle ultime 24 ore ha registrato 19.274 nuovi contagi, superando di gran lunga il record di giovedì scorso di quasi 3.000. Lo riporta la stampa locale. Nella settimana dal 7 al 13 novembre nel Paese dove da sabato vige un lopckdown parziale, la media dei contagiati è salita del 19,2% superando il 18,5% dell'ottobre di un anno fa. Amsterdam è la città con più casi (925), seguita da Rotterdam (468), L'Aia (428), Tilburg (305) e Utrecht (304). Un totale di 39 comuni ha segnalato 100 o più nuove infezioni. Aumentano anche i pazienti ricoverati in ospedale a causa del Covid, +122, per un totale di 1.985, il numero più alto dal 19 maggio.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
18:16

Mascherine all’aperto ad Aprilia: scatta la stretta per il boom di casi

Torna l’obbligo di mascherina all’aperto ad Aprilia, dopo l’aumento di nuovi casi di Covid-19 registrati. Ad introdurre la misura il sindaco con un’ordinanza. Il primo cittadino del Comune pontino corre ai ripari, ricevuto l'alert da parte della Asl di Latina, che ha chiesto particolare attenzione per l'aumento di nuovi contagi di Covid-19 registrati nei giorni scorsi all'interno del territorio comunale.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
18:11

In Gran Bretagna oggi 39.705 contagiati e 47 morti covid, Johnson: "Terza dose fondamentale"

I contagi di Covid-19 sono aumentati negli ultimi giorni, “dobbiamo restare vigili” e ricordare che le dosi di rinforzo sono “assolutamente cruciali perché la protezione dei vaccini s’indebolisce con il tempo, invece con i booster aumenta a oltre il 90% contro le infezioni sintomatiche. Lo ha dichiarato il premier britannico, Boris Johnson, in conferenza stampa, sottolineando che le terze dosi sono un “fatto importante” che “rende la vita più semplice in ogni modo”. Ha anche sottolineato che sarà valutato come inserire le dosi di rinforzo nel pass vaccinale. Intanto oggi sono 39.705 le persone contagiate dal coronavirus in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore e 47 quelle che hanno perso la vita per covid.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
18:05

Covid Piemonte, oggi 240 nuovi casi e 2 morti

Sono 240 i nuovi casi di coronavirus in Piemonte e due i decessi covid nelle ultime 24 ore. Lo riporta il bollettino dell'Unità di crisi della Regione. si tratta dello 0,6% dei 43,441 tamponi diagnostici processati, di cui 40.507 antigenici. Tra i casi positivi gli asintomatici oggi sono pari al 70,8%. Due i decessi, relativi a giorni precedenti. e persone in isolamento domiciliare sono 5.786, i nuovi guariti 190. Fermo a 24 il numero dei ricoverati Covid in terapia intensiva negli ospedali del Piemonte, mentre cresce in modo costante il dato dei pazienti negli altri reparti, oggi +15, con totale a 279.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:50

Covid Sicilia, oggi 442 nuovi casi e 3 morti

Contagi in calo e ricoveri sostanzialmente stabili in Sicilia ma pochi tamponi e tasso di positività in crescita. Sono questi i numeri che emergono dal bollettino covid del 15 novembre diffuso dal ministero della Salute. I nuovi casi sono stati 442 ma con 13.272 tamponi processati e tasso di positività che così sale dal 2,3% di ieri al 3,3% di oggi. I morti sono stati tre e il numero della vittime siciliane del virus sale a 7.093.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:43

Allerta Epidemiologi, tra 14 giorni 5 regioni con incidenza a 250

La situazione dell'epidemia di Covid in Italia è in rapido peggioramento, e tra 14 giorni, se il trend rimane questo, 5 regioni avranno un'incidenza superiore a 250 casi settimanali per centomila abitanti, ben oltre la quota da zona rossa: si tratta di Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Valle d'Aosta, Liguria e provincia autonoma di Bolzano. E' quanto sottolinea l'Associazione italiana di Epidemiologia in un report pubblicato ieri. L'indice RDt a livello nazionale è "superiore all'uno in tutte le regioni. A parità di condizioni, questo potrebbe portare tra due settimane 5 Regioni a superare la soglia del tasso di incidenza settimanale di 250 casi per 100.000 e altre 8 sopra 150 casi per 100.000" sono le le stime del Gruppo di Lavoro MADE dell'Associazione Italiana di Epidemiologia.  "L'ultimo report di monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità, relativo alla settimana 1-7 novembre 2021 – riporta l'associazione – registra un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione da SARS-CoV-2, che si accompagna anche ad un incremento dei ricoveri ospedalieri. Tra le raccomandazioni, "la promozione della vaccinazione con chiamata attiva tra chi ancora non ha aderito alla campagna e l'accelerazione dei richiami".

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:31

Salgono terapie intensive e ricoveri: oltre 170 pazienti covid in più in 24 ore

Salgono terapie intensive e ricoveri covid in Italia. Secondo il bollettino di oggi lunedì 15 novembre, gli ingressi in terapia intensiva salgono di 17 unità a quota 475 mentre i ricoveri nei reparti non critici aumentano di 161 unità a quota 3.808

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:25

Covid Lombardia, oggi 506 contagi e 3 morti

Sono 506 i nuovi casi giornalieri di Coronavirus in Lombardia, a fronte di 36.806 tamponi effettuati. Lo riporta il bollettino di lunedì 15 novembre 2021 diramato dal ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati altri tre decessi. Sul fronte dei ricoveri, aumentano i pazienti nei reparti ordinari, arrivati a 460. Resta stabile invece il numero dei pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:18

Covid Campania, oggi 525 contagi e 9 morti

Sono 525 i nuovi casi di Covid-19 che si sono registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 11.692 tamponi analizzati in totale, tra antigenici e molecolari. In Campania si registrano inoltre anche 9 decessi per covid. Questi i dati relativi all'andamento della pandemia di Coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore, diramati dall'Unità di Crisi della Protezione Civile regionale e relativi a oggi, lunedì 15 novembre 2021.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:12

Covid Italia, oggi 5.144 contagi e 44 morti

Sono 5.144 i nuovi contagiati in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 248.825 tamponi per un Tasso di positività in crescita al 2,1% (+0,4%). Sono i numeri del bollettino covid di oggi lunedì 15 novembre. Si registrano acne ulteriori 44 morti per covid mentre i guariti nell'ultima giornata sono  3.510

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:10

Covid Emilia Romagna: oggi 650 casi e sei morti

Oggi altri 650 casi e sei morti Covid in Emilia Romagna mentre continuano a crescere i ricoveri. Il bollettino covid della pandemia diffuso dalla Regione segnala oggi 651 positivi in più, rilevati con 17.048 tamponi nelle ultime 24 ore. Bologna è prima provincia con 119 casi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 42 (+2 rispetto a ieri), 418 quelli negli altri reparti Covid (+21)

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
17:00

Covid: in 2 mesi +192% casi tra operatori sanitari ma decessi crollati grazie a vaccino

In due mesi i contagi tra gli operati sanitari sono aumentati del 192,3%, passando dai 936 casi registrati il 14 settembre ai 2.736 del 14 novembre. Di questi, l'82% circa sono infermieri. A fare il punto sui contagi tra gli operatori e gli infermieri, elaborando i dati dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) sono la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) e il sindacato degli infermieri Nursing Up. "Dopo un calo registrato nella prima metà di settembre, legato alla minore circolazione del virus nel periodo estivo, i casi sono tornati a crescere in modo significativo", dichiara all'ANSA la Fnopi, spiegando che tuttavia, grazie alle vaccinazioni, il numero di decessi e di casi gravi è crollato". "Questo conferma ancora una volta l'efficacia dei vaccini e l'importanza di procedere urgentemente con le terze dosi in considerazione del calo della forza protettiva contro il virus nel tempo". La Federazione degli infermieri riferisce di circa 90 infermieri impegnati in corsia deceduti dall'inizio della pandemia ad oggi ed evidenzia come questo dato si sia pressoché  fermato all'inizio del 2021, proprio con l'avvio della campagna vaccinale anti-Covid tra gli operatori sanitari e con la successiva sospensione degli infermieri non vaccinati. Gli infermieri non vaccinati, fa sapere la Fnopi, sono circa 3.800, pari allo0,85% degli infermieri totali.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
16:54

Covid Lazio, oggi 595 contagi e 10 morti

Nel Lazio su oltre 8mila tamponi molecolari e oltre 13mila tamponi antigenici, per un totale di 22mila test si registrano 595 nuovi casi positivi, Gli attuali casi positivi al Covid-19 nel Lazio sono 12630. I pazienti ricoverati sono 579, dei quali 75 sono in terapia intensiva. Il bollettino covid della Regione Lazio di oggi, lunedì 15 novembre

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
16:46

Il sindaco e medico No-vax Riccardo Szumski radiato dall'ordine dei medici di Treviso

Il sindaco e medico No-vax Riccardo Szumski è stato radiato dall'ordine dei medici di Treviso. Il medico di famiglia di Santa Lucia di Piave è stato  Interdetto dalla professione medica dopo il procedimento a suo carico per cure domiciliari contro il Covid e certificati di esenzione al vaccino per i suoi pazienti. Per l'ordine il suo comportamento è in palese violazione delle norme deontologiche. Il dottore ora può presentare ricorso.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
16:32

Nuova Ordinanza sui trasporti: in taxi massimo in 2, a meno che non siano familiari

Sui taxi solo 2 passeggeri alla volta, a meno che non siano familiari: lo prevede la nuova ordinanza del ministero della Salute e del Ministero dei trasporti per il contenimento del Covid nei trasporti e nella logistica. Sui taxi e sui mezzi di trasporto non di linea come il noleggio con conducente, “Al fine di rispettare le distanze di sicurezza, non potranno essere trasportati, distanziati il più possibile, più di due passeggeri, se non componenti dello stesso nucleo familiare” spiega la nuova ordinanza. Inoltre è "opportuno evitare che il passeggero occupi il posto disponibile vicino al conducente". Il conducente ha l'obbligo di indossare una mascherina chirurgica o di livello superiore e deve avere il Green Pass.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
16:15

Covid Friuli Venezia Giulia, oggi 379 i nuovi contagi e 2 morti

In Friuli Venezia Giulia sono 379 i nuovi contagi e 2 i morti covid nelle ultime 24 ore. Sono i dati del bollettino Covid-19 di oggi 15 novembre 2021 della Regione Friuli Venezia Giulia. Nel dettaglio, oggi in Friuli Venezia Giulia, comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi, su 3.158 tamponi molecolari sono stati rilevati 355 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'11,24%. Sono inoltre 6.466 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 24 casi (0,37%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 23, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 158.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
16:00

Pregliasco: "In inverno possibili nuove zone rosse"

Il virologo Fabrizio Pregliasco
Il virologo Fabrizio Pregliasco

"Non voglio essere un menagramo, però dobbiamo preoccuparci e attuare una serie di interventi per evitare un peggioramento e fare in modo che questo colpo di coda del virus non sia eccessivo. Potrebbero esserci delle soluzioni chirurgiche su territori particolarmente colpiti, tornando purtroppo a zone rosse, ma io spero limitate ai focolai". E' quanto ha affermato il direttore sanitario dell'IRCCS Galeazzi di Milano Fabrizio Pregliasco intervenendo alla trasmissione "Rotocalco 264" su Cusano Italia Tv. Il virologo, tuttavia, ha mostrato cauto ottimismo: "Non ci libereremo di questo virus a breve, ma io spero che quella di quest'inverno sarà l'ultima battaglia importante", ha detto. "Nel futuro, con la stragrande maggioranza di persone vaccinata o immune dalla possibilità di infezione, il virus ci romperà le scatole molto meno". Infine, per quel che concerne il Green Pass, secondo Pregliasco si potrebbe arrivare a un ritocco "accorciandone la validità nel tempo e magari lasciando solo il tampone molecolare come valido per ottenere il certificato verde. Sapevamo già che i tamponi antigenici hanno purtroppo una quota rilevante di falsi negativi".

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
15:46

Covid Puglia, oggi 132 nuovi casi e un decesso

Oggi in Puglia sono stati registrati  16.160 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 132 casi positivi: 53 in provincia di Bari, 2 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e uno in quella di Brindisi, 39 in provincia di Foggia, 23 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto e 8 di provincia in via di definizione. Inoltre è stato registrato un decesso. Attualmente sono 3.821 le persone positive, 162 sono ricoverate in area non critica e 21 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono stati 275.948 a fronte di 4.472.917 test eseguiti, 265.265 sono le persone guarite e 6.862 quelle decedute.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
15:32

Quali sono i Paesi europei che hanno introdotto lockdown e restrizioni contro la quarta ondata Covid

Dall’Austria all’Olanda, dalla Germania alla Norvegia, ecco dove la quarta ondata Covid sta costringendo i governi a tornare a lockdown, coprifuoco e altre restrizioni per salvare il Natale.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
15:15

Vaccini covid, Costa: "Ragionevole estensione terza dose a tutti"

"Stante ai dati, è ragionevole pensare che ci possa essere un'estensione graduale della platea della terza dose". Lo dice Andrea Costa, sottosegretario alla Salute a Tagadà su La7.  “Non dobbiamo veicolare messaggi di allarme o di troppa preoccupazione: gli italiani si sono in gran parte vaccinati, negli ospedali la situazione è sotto controllo. Dobbiamo guardare alle prossime settimane con fiducia, tenendo però a mente che non siamo ancora usciti dalla pandemia. Abbiamo bisogno di una grande unità istituzionale e politica” ha dichiarato il sottosegretario spiegando che ."Prolungare lo stato d'emergenza è una decisione che prenderemo a ridosso della scadenza. E' chiaro che io ritengo che lo stato d'emergenza sia uno strumento utile che ci permette di gestire la situazione in modo più agile".

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
15:00

Bassetti: "Natale non si tocca, lockdown solo per i non vaccinati"

"Per fare previsioni per il Natale dobbiamo vedere come andranno le prossime 3-4 settimane, ma, ribadisco, giù le mani dal Natale: nessuno osi minimamente mettere limitazioni per le feste. Sarà un Natale come quelli pre-Covid, ma non possiamo pensare lontanamente che non sarà un Natale sereno perché qualcuno ha deciso di non vaccinarsi. Il Governo e le istituzioni devono trovare una soluzione perché in qualche modo il Natale va tutelato e se ci sarà un ulteriore incremento dei casi tra i non vaccinati, eventuali limitazioni, come il lockdown, dovranno essere solo per i non vaccinati". Così all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
14:46

Su vaccini anti covid per bimbi di 5 anni l'Ema decide il 29 novembre

"L’Ema prenderà una decisione il 29 novembre sulla vaccinazione ai bambini. Noi seguiremo quanto deciderà l’Ema" Lo ha spiegato  Giorgio Palù presidente dell’Aifa, intervenendo con il governatore Luca Zaia al punto stampa sulla situazione del virus in Veneto. Palù ha sottolineato che non si deve parlare "di terza dose come di uno spauracchio, è un normale passaggio del percorso vaccinale e vale per tutti i virus. Le prime due dosi sono ’prime’, la terza è detta ’booster, ed è determinante anche nei confronti delle mutazioni".

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
14:29

Covid Veneto, oggi 712 casi e un decesso. Zaia: "Andremo anche in zona rossa se non si ferma il contagio"

“Zona gialla? Io dico che passeremo anche in arancione o in rosso se il contagio non si ferma”. Lo ha detto Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, nel punto stampa sull’andamento della pandemia in regione . «Noi pensiamo che nel giro di due settimane, stando alle proiezioni, avremo un centinaio di persone in terapia intensiva e c’è preoccupazione perché questo significherebbe 450 letti occupati» tra pazienti Covid e non-Covid. Intanto resta sempre alto il numero di contagi nella Regione: nelle ultime 24 ore sono stati intercettati 712 nuovi positivi. Si registra anche un decesso.

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
14:14

Fedriga: "Il Friuli Venezia giulia andrà in zona gialla. Non possiamo far pagare il prezzo ai vaccinati covid"

"Non possiamo fare pagare il prezzo di eventuali nuove chiusure ai vaccinati, che hanno difeso se stessi e gli altri, partecipando alla campagna vaccinale". Così oggi a Udine il presidente del Friuli Venezia-Giulia, Massimiliano Fedriga, commentando la situazione della pandemia in regione. "Siamo a un passo dalla zona gialla e questo è dato dal numero dei ricoveri anche in area medica, molto vicino al 15%. Il Fvg andrà in zona gialla, ma per fortuna questo prevede misure ancora molto contenute. Tuttavia, il passaggio alla zona arancione sarebbe drammatico per l’economia, non possiamo e non dobbiamo permetterlo»"

A cura di Antonio Palma
15 Novembre
14:01

Alto Adige, 233 nuovi casi di Covid in 24 ore

Altri 233 casi in Alto Adige nelle ultime 24 ore. Non sono stati segnalati nuovi decessi invece secondo il bollettino locale. Il 40% dei casi riguarda persone con meno di 29 anni. Aumentano anche i ricoveri: 10 casi in più rispetto a ieri. Nove sono in terapia intensiva, altri 74 nei normali reparti ospedalieri.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
13:46

Morta la giovane mamma Antonietta Delli Santi contagiata durante la gravidanza

Dopo due mesi di ricovero è deceduta Antonietta Delli Santi, la mamma di Montano Antilia e residente ad Ascea in provincia di Salerno. La donna era stata contagiata dal Covid-19 durante la gravidanza. Era stata ricoverata al Policlinico Federico II di Napoli e la sua bambina era stata fatta nascere con parto prematuro. La bimba è morta però dopo 20 giorni, all'inizio di ottobre. Anche per la mamma non c'è stato nulla da fare: si sperava in un miglioramento quando, alla fine di ottobre, si era finalmente negativizzata.Le sue condizioni di salute erano rimaste molto gravi. Lascia il marito e un altro figlio piccolo.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
13:14

Basilicata, un solo contagio e 24 guariti nelle ultime 24 ore

Un solo contagio e 24 guarigioni registrati nella giornata di ieri in Basilicata. Sono stati processati 191 tamponi molecolari e uno solo è risultato positivo. Sempre nella giornata di ieri sono state effettuate 528 vaccinazioni. Sono 434.800 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino mentre sono 398.674 le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose. In 17.386  hanno ricevuto la terza.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
12:59

Quarta ondata, il Presidente della Repubblica Mattarella: "Occorre fidarsi della scienza"

"Stiamo affrontando un periodo di ripresa dei contagi in Europa con una nuova ondata che sta mettendo in difficoltà i grandi Paesi. In Italia, grazie alla serietà dei nostri concittadini, la situazione è meno allarmante ma in costante aumento, anche se limitato. Occorre quindi considerare l'importanza della fiducia nella scienza" ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo all'inaugurazione del nuovo anno accademico dell'Università di Siena

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
12:42

In Germania è record di contagi: si valuta reintroduzione smart working

La Germania ha registrato un nuovo record negativo nella lotta al Covid-19. Il rapporto dei nuovi casi su 100mila persone negli ultimi 7 giorni è pari a 303, per la prima volta sopra i 300 dall'inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato 43 decessi ma al momento resta sotto controllo l'occupazione dei posti letto negli ospedali. La Germania, quindi, sta varando misure per ridurre i contagi: si pensa in particolare al ritorno del telelavoro da imporre in maniera più estesa. Questa e altre possibili restrizioni saranno discusse giovedì in occasione della riunione tra governo e laender. La reintroduzione del telelavoro arriverebbe dopo soli cinque mesi dalla sua revoca. In Germania solo il 67,5% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino anti-Covid.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
12:22

Le regioni che rischiano la zona gialla dalla prossima settimana

Con l'aumento dei contagi e l'incidenza che schizza verso l'alto, torna il rischio di zona gialla. Il monitoraggio dell'istituto superiore di sanità di venerdì ha deciso che anche oggi, come nei lunedì precedenti, tutte le regioni d'Italia restano in zona bianca. Per passare in zona gialla bisogna superare le soglie critiche nei tre indicatori decisionali: incidenza superiore a 50 casi ogni 100mila abitanti, occupazione delle terapie intensive superiore al 10% e delle aree mediche superiore al 15%. Tutti e tre i valori devono essere superati contemporaneamente. L'incidenza sopra i 50 è già ovunque, a livello nazionale il dato si attesta a 78. La situazione negli ospedali per ora è sotto controllo ma sono diverse le Regioni vicine alle soglie della zona gialla.Gli occhi sono puntati sul Friuli Venezia Giulia, la Provincia di Bolzano, le Marche e la Calabria.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
11:52

Ingressi contingentati per le strade dello shopping e cene tra conviventi: le ipotesi sul tavolo per Natale

Se la curva dei contagi dovesse continuare a crescere, il governo potrebbe varare delle strette in prossimità del Natale. Palazzo Chigi ha dichiarato che al momento non sono allo studio nuove restrizioni, ma le ipotesi sulle strette straordinarie in prossimità delle feste sono diverse. Una, per esempio, potrebbe riguardare i centri storici delle città e le strade dello shopping. Si pensa a un accesso a numero chiuso o transennato per regolare gli accessi. Per quanto riguarda i mercatini di natale, gli ingressi potrebbero essere contingentati e scanditi dal controllo del Green pass. per quanto riguarda le feste in famiglia, potrebbero essere consentiti in zona gialla cenoni e pranzi con un numero limitato di invitati. Ristoranti chiusi e cene solo tra conviventi in zona arancione e rossa

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
11:30

No Green Pass, 17 perquisizioni in tutta Italia. In chat: "Armiamoci contro politici, medici e giornalisti"

Diciassette decreti di perquisizione in sedici città italiane. Questa mattina è scattata un'importante operazione di Polizia nei confronti di molti attivisti estremisti del movimento No vax e No Green pass. L'ipotesi è quella di istigazione a delinquere. Al centro dell'inchiesta c'è il canale Telegram "Basta dittatura", già sequestrato e chiuso mesi fa alla luce dei contenuti violenti diffusi in chat. Gli indagati incitavano all'uso delle armi e a commettere reati contro le cariche dello Stato. Tra i bersagli preferiti il presidente del Consiglio Mario Draghi ma anche forze dell'ordine, medici, scienziati e giornalisti.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
11:08

Austria, come funziona il lockdown per le persone non vaccinate

In Austria è iniziato il lockdown per i non vaccinati. Per almeno dieci giorni coloro che non hanno conseguito neppure una dose di vaccino anti-Covid potranno uscire di casa solo per andare a lavorare, per emergenze concernenti la salute o per i servizi essenziali. "Si tratta di un passo necessario. Non lo stiamo facendo alla leggera". L'incidenza nel Paese sfiora gli 850 casi settimanali ogni 200mila abitanti. Lo scopo principale di questa operazione è convincere più persone a vaccinarsi contro il Covid.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
10:44

Toscana, nelle ultime 24 ore 291 nuovi casi di Covid

Toscana, nelle ultime 24 ore sono stati 291 su 12.888 test eseguiti di cui 5.909 tamponi molecolari e 6.779 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,29%. Lo riporta il presidente della Regione Eugenio Giani. In calo i nuovi positivi rispetto alle 24 ore precedenti su una base però di tamponi e test rapidi nettamente inferiore.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
10:25

Russia, 38.420 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 38.420 casi di Covid-19 e 1.211 decessi. Lo riporta il centro operativo nazionale anti Covid. Nel Paese dall'inizio della pandemia sono stati rilevati 9.109.094 casi su 146 milioni di abitanti.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
10:14

Cina, bimbi nella fascia d'età dai 3 agli 11 anni vaccinati entro la fine dell'anno

Pechino accelera sulle vaccinazioni e punta a immunizzare tutti i bambini tra i 3 e gli 11 anni entro la fine dell'anno. Oltre la metà (84,39 milioni) ha già ricevuto la prima dose. Ad aver completato il ciclo sono stati 49,44 milioni. Il Paese ha già inoculato il siero anti-Covid a oltre il 75% della popolazione che conta 1,4 miliardi di persone.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
10:06

Aumento dei casi, Cartabellotta (Gimbe): "Numeri di Trieste iniziano a preoccupare"

"In aumento i nuovi casi, ma non in maniera omogenea. A Trieste i numeri iniziano a preoccupare e aumentano anche gli ingressi in terapia intensiva. Il numero di nuovi vaccinati però è aumentato e sulle terze dosi si procede in ordine sparso. Con queste ultime molte regioni sono ancora indietro". Lo ha detto Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'é desta". "Il dato oggettivo è che siamo in ascesa nel numero dei casi. va detto però che la circolazione del virus non è omogenea in tutto il Paese. Se avessimo i criteri di un anno fa per l'assegnazione dei colori per le regioni, molte sarebbero attualmente in arancione o in gialla"

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
09:50

Vaccini, somministrate il 92,2% delle dosi consegnate in Italia

Sono 92.137.033 le dosi di vaccino somministrate in Italia, il 92,2% del totale di quelle consegnate (99.902.283). Questo è quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 6.12. Le persone che hanno avuto almeno una dose sono 46.854.507, l'86,75% della popolazione over 12 mentre quelle che hanno completato il ciclo vaccinale sono 45.436.416, ossia l'84,13% della popolazione over 12.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
09:41

Recanati, medico di famiglia annuncia: "Curerò i no vax, ma poi li ricuserò"

Terapia intensiva, Covid
Terapia intensiva, Covid

"Il Covid ha devastato la vita umana e professionale, il vaccino è l'unica arma per difendersi. Se hai timore o dubbi sono a disposizione, se invece credi che il vaccino sia un'arma delle multinazionali del farmaco sei pregato di cambiare ambulatorio". Questa è la nota che un medico di Recanati ha attaccato alla porta del suo ambulatorio. L'autore del cartello, il dottor Amedeo Giorgetti, ha dichiarato al Corriere della Sera di aver deciso di ricusare i pazienti no vax. "Prima li guarirò perché sono un medico – spiega -. Poi andrò alla Asl e spiegherò le mie ragioni".

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
09:25

Nuova Zelanda, tribù maori vieta ai no-vax l'uso dell'haka "Ka Mate"

La tribù maori che possiede i diritti sull'haka "Ka Mate", danza tipica del popolo Maori e resa celebre dalla nazionale di rugby a 15 neozelandese All Blacks, ha vietato ai manifestanti no-vax di eseguire il rituale durante i cortei . La tibù Ngati Toa è riconosciuta dalla legge neozelandese come la custode culturale della Ka Mate. Ha condannato l'uso del rito propiziatorio per promuovere messaggi contrari alla vaccinazione anti-Covid-19. "Insistiamo affinché smettano di usare il nostro taonga (tesoro culturale)"

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
09:04

Germania, si torna allo smart working per ridurre i contagi

La Germania segna un nuovo record di contagi. Nel Paese solo il 67,5% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino e da sabato scorso, dopo appena un mese, i test sono di nuovo gratuiti. Il governo programma di reintrodurre misure restrittive per controllare la curva dei contagi. Si torna al telelavoro per ridurre gli spostamenti. Altre restrizioni saranno discusse giovedì

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
08:32

Nuovo focolaio nel campus universitario di Dalian in Cina: 1.500 studenti in quarantena

Un nuovo focolaio ha spinto la Cina a chiudere il campus universitario. Quasi 1.500 studenti sono stati confinati tra dormitori e hotel dopo aver registrato un focolaio di Covid a Dalian. Gli studenti frequentano le lezioni a distanza e si fanno consegnare i pasti nelle loro stanze. L'approccio di tolleranza zero della Cina nei confronti dell'epidemia ha portato notevoli disagi alla vita delle persone.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
08:12

Veneto, Zaia su aumento dei contagi: "Manifestazioni No Green Pass preoccupano"

"Se manifesti contro il Green Pass senza la mascherina è evidente che neghi il virus. Il problema è molto più grave della sola certificazione verde". Lo ha detto il governatore della Regione Veneto Luca Zaia che si è dichiarato preoccupato per le manifestazioni delle ultime ore. "Le 5mila persone che sabato hanno manifestato a Padova mi impensieriscono, così come l'aumento del virus tra coloro che praticano sport di squadra e la crescita generale dei contagi. La pandemia non è ancora superata". Poi aggiunge: "Un lockdown per i non vaccinati? Siamo una comunità, dal punto di vista costituzionale non è applicabile. Ognuno dovrebbe pensare anche al prossimo"

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
07:56

Il nuovo Green Pass: Palazzo Chigi rivede le regole per salvare il Natale

Il governo vuole salvare il Natale e con esso l'economia già martoriata dalla pandemia. La curva epidemiologica preoccupa gli esperti poiché la protezione del vaccino contro il Covid diminuisce per via del tempo che passa. Il governo vuole insistere sulle terze dosi, che da dicembre partiranno per gli over 40. Palazzo Chigi smentisce nuove misure restrittive, ma dall'altro lato valuta cambiamenti per la certificazione verde.Il governo vorrebbe cambiarne la durata, riportandola a 9 mesi prima della terza dose, e le modalità per ottenerla. Coloro che otterranno il Green Pass tramite tampone, infatti, potrebbero subìre strette sulla durata: da 72 ore a 48 per chi lo ottiene tramite tamponi molecolari, da 48 a 24 per chi invece lo ottiene tramite antigenici

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
07:37

No Green Pass, 17 perquisizioni in tutta Italia nei confronti di estremisti

Gli investigatori della Polizia di Stato di Torino stanno eseguendo in queste ore 17 decreti di perquisizione in diverse città d'Italia nei confronti di attivisti "No Vax/ No Green Pass" affiliati al canale Telegram "Basta Dittatura". L'operazione è stata realizzata dopo le indagini svolte sotto il coordinamento dei magistrati della Procura della Repubblica di Torino del gruppo terrorismo ed eversione. I reati ipotizzati sono quelli di istigazione a delinquere con l'aggravante del ricorso a strumenti telematici e di istigazione a disobbedire alle leggi

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Novembre
07:33

Le notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi lunedì 15 novembre

Terapia intensiva, Covid
Terapia intensiva, Covid

Nella giornata di ieri 14 novembre sono stati registrati 7.569 nuovi casi e 36 morti su 445.593 test anti Covid eseguiti. Continua a crescere la curva epidemiologica nonostante i dati su ricoveri in area medica e terapia intensiva restino sotto controllo. Il governo valuta possibili restrizioni per Natale se la situazione dei contagi dovesse ulteriormente peggiorare. Il ministro della Salute Speranza: "Insistere sulle terze dosi e comportamenti corretti per un Natale libero". Nel frattempo si considera una riduzione di validità del Green Pass a 6 mesi.

I dati del bollettino di ieri 14 novembre sono così suddivisi Regione per Regione.

  • Lombardia: +1.020
  • Veneto: +878
  • Campania: +875
  • Emilia Romagna: +676
  • Lazio: +867
  • Piemonte: +367
  • Sicilia:+501
  • Toscana: +433
  • Puglia: +124
  • Friuli-Venezia Giulia: +396
  • Marche: +285
  • Liguria: +193
  • Calabria: +139
  • Abruzzo: +232
  • P.A Bolzano: +256
  • Sardegna: +77
  • Umbria: +71
  • P.A Trento: +52
  • Basilicata: +60
  • Molise: +38
  • Valle d'Aosta: +29

Nel mondo è allarme quarta ondata: la Germania ricorre allo smart working e l'Austria istituisce il lockdown per i non vaccinati a partire da oggi 15 novembre.

A cura di Gabriella Mazzeo
29590 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni