05 luglio 21:14 Boccia: “Nuovi focolai? Il meccanismo è rodato e funziona”

"Le reti sanitarie rafforzate con il lavoro congiunto di Governo e Regioni oggi sono in grado di contenere il contagio anche di nuovi focolai. Il meccanismo è rodato e funziona. Le leggi ci sono, vanno solo applicate. Quando c'è un focolaio, le Regioni in totale autonomia possono intervenire per attuare tutte le restrizioni possibili".  Lo ha detto il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, intervenendo al Tg3.

05 luglio 20:38 Coronavirus Liguria, Toti: “Da 7 giorni non registriamo decessi legati al virus”

"Continua il trend positivo sul Covid in Liguria. Dalla fine del lockdown i dati del contagio in Liguria sono quotidianamente migliorati e, per la prima volta da inizio emergenza, sono 7 giorni consecutivi che non abbiamo decessi legati al virus". Lo dice il governatore Giovanni Toti. "Nei nostri ospedali non ci sono pazienti gravi e i reparti covid, creati durante la fase più acuta, sono gradualmente tornati alla normalità ma restano pronti a riattivarsi in qualsiasi momento, sperando non ce ne sia bisogno. I nostri uffici di prevenzione continuano costantemente a monitorare la situazione e la Liguria – scrive Toti su Facebook – mantenendo sempre alta l'attenzione e le buone norme di auto protezione, è ripartita in sicurezza e i dati, giorno dopo giorno, ci confermano che stiamo facendo bene. Siamo sulla strada giusta e non ci lasceremo fermare dalle paure e dal pessimismo di chi deve sempre remare contro".

05 luglio 19:46 Aumento di casi in Israele, Netanyahu: “Siamo in stato di emergenza, fermare il contagio”

Israele si trova "in stato di emergenza". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu a fronte dell'attuale seconda ondata di infezioni da coronavirus. "Siamo in stato di emergenza – ha sottolineato – e non possiamo ritardare la legislazione sulle misure da adottare. Dobbiamo andare avanti e fermare la diffusione". La pandemia si estende in questi giorni con un ritmo molto simile sia in Israele sia fra i palestinesi in Cisgiordania. In Israele i casi positivi sono saliti oggi a 29.366: sono seimila in più rispetto ad una settimana fa e 1.800 in più rispetto a due giorni fa. I malati sono 11.189: fra i casi più gravi se ne sono aggiunti 40 dall'inizio di luglio. I decessi sono adesso 330 mentre le guarigioni assommano a 17.847. Nei test condotti fra ieri e oggi è stato rilevato un tasso di contagio di circa il 5 per cento. Due settimane fa era del 2 per cento.

05 luglio 19:01 Gravi ma stabili le condizioni dell’imprenditore vicentino ricoverato in terapia intensiva

Sono gravi ma stabili le condizioni di salute dell'imprenditore vicentino ricoverato all'ospedale di Vicenza in terapia intensiva dopo aver contratto il Coronavirus nel corso di due viaggi effettuati in Serbia e Bosnia insieme a tre colleghi, due vicentini e un veronese. L'uomo – segnalato alla Procura perché si è recato a vari eventi dopo che gli era imposta la quarantena a seguito del tampone positivo – risponderebbe bene alle cure. Il cittadino serbo, considerato il paziente zero nella trasmissione del contagio, è morto mercoledì scorso nel suo Paese. L'Ulss berica ha refertato cinque tamponi positivi legati al caso. Oltre ai quattro colleghi dell'imprenditore, a risultare positiva è una donna con la quale l'imprenditore è entrato in rapporto diretto dopo i viaggi. Nelle ultime ore una trentina di persone ha contattato il numero verde dell'Ulss per ricevere informazioni sul focolaio di Covid, nel sospetto di un contatto con uno dei contagiati.

05 luglio 18:25 Coronavirus Lombardia, 98 nuovi positivi e 6 decessi

Il bollettino di oggi in Lombardia: sono 98 i nuovi positivi (di cui 43 a seguito di test sierologico e 20 debolmente positivi). I decessi registrati in 24 ore sono stati 6. Stabile il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva e quello dei pazienti ricoverati in ospedale. Sette i nuovi casi a Milano città.

05 luglio 17:55 Ministero della Salute valuta possibile estensione del Tso per postivi che rifiutano ricovero

Il Ministero della Salute sta valutando la possibilità di estendere il Tso anche per le persone risultare positive che rifiutano il ricovero come accaduto nel  caso del nuovo focolaio in Veneto. Come preannunciato, infatti, il ministro della Salute Roberto Speranza ha dato mandato all'ufficio legislativo del suo dicastero per verificare il quadro normativo sui trattamenti sanitari obbligatori.  L'obiettivo è quello di avere un quadro più preciso che riguarda la tutela contro il Covid in modo che possa servire anche di supporto alle eventuali scelte in questo senso delle autorità locali.

05 luglio 17:13 Bollettino 5 luglio, aumentano ricoveri e persone in terapia intensiva: 7 decessi in 24 ore

Sono 7 i decessi per coronavirus e 164 i guariti in Italia nelle ultime 24 ore. Sono questi i dati dell'ultimo bollettino di oggi, domenica 5 luglio, dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese. In totale sono 241.611 i casi accertati di Coronavirus in Italia (+192 rispetto a ieri), di cui 192.108 guariti  e 34.861 morti. Attualmente i casi attivi in Italia sono 14.642 e rispetto a ieri aumentano sia i ricoveri che le persone in terapia intensiva. Son rispettivamente 945 e 74 rispetto ai 940 e 71 di ieri

05 luglio 17:04 Record di casi giornalieri in Marocco, 698 contagi in 24 ore

Record di casi giornalieri di contagio in Marocco dove sono 698 i nuovi casi positivi registrati nelle ultime in 24 ore. Si tratta infatti del numero più alto mai registrato in un solo giorno dall'inizio dell'epidemia all'inizio di marzo. Il picco è legato ad un nuovo focolaio scoperto in una fabbrica di pesce in scatola a Safi, nel sud del Paese. La stessa città di città di Safi, con i suoi 300mila abitanti, è stata posta in quarantena durante la notte tra sabato a domenica a causa del focolaio. Al momento il bilancio complessivo dell'emergenza nel Paese  nordafricano è di 14.132 infezioni e 234 morti, secondo i dati del ministero della salute. Diversi focolai hanno interessato le coltivazioni di fragole nell'ovest del Paese per questo lo stato di emergenza è stato esteso fino al 10 luglio, l'uso della maschera è obbligatorio e i confini rimarranno chiusi fino a nuovo avviso.

05 luglio 16:45 Nuovo focolaio di contagio in Spagna, 70mila persone in lockdown in Galizia

A causa di un nuovo focolaio di contagio, la Spagna ha deciso di imporre un nuovo lockdown per oltre 70mila persone residenti in Galizia, lungo le coste della punta nord occidentale del Paese iberico. Il blocco, partito dalla mezzanotte di sabato, coinvolge tutta la zona settentrionale della provincia di Lugo.

05 luglio 16:02 In Italia crollano le vendite di mascherine, l’allarme di Federfarma

Nonostante inItalia i contagi siano tornati a salire a causa di alcuni focolai, sono crollate le vendita di mascherine, a lanciare l'allarme è il Presidente di Federfarma Marco Cossolo che a Repubblica ha spiegato: "Rispetto al periodo di maggior circolazione del virus abbiamo un calo di vendite enorme. I clienti ne comprano un terzo. Siamo preoccupati per la salute pubblica, non certo per i nostri affari". "Su ogni mascherina abbiamo un margine di guadagno bassissimo, circa 10 centesimi, quindi la riduzione delle vendite non pesa sui bilanci. Piuttosto è pericoloso che le persone le usino sempre meno” ha aggiunto il Presidente di Federfarma.

05 luglio 15:43 Coronavirus Russia, 134 morti e oltre 6700 casi nelle ultime 24 ore

Sono 134 decessi per coronavirus registrati in Russia nelle ultime 24 ore. Lo comunica la task force di mosca per la risposta all'emergenza coronavirus spiegando che ora i morti dall'inizio dell'emergenza nel Paese sono 10.161. Da ieri il numero dei contagi invece è aumentato di 6.736 che portano il totale a 681.215. La Russia è dunque il terzo Paese più colpito come numero di contagi dopo Usa e Brasile.

05 luglio 15:21 Presidente del Ghana in isolamento, terzo presidente africano in 10 giorni

Il presidente del Ghana, Nana Akufo-Addo, è in isolamento precauzionale dopo che alcuni membri del suo staff sono risultati contagiati dal coronavirus. Lo ha annunciato il ministero dell'Informazione. Sei tratta del terzo capo di stato africano ad autoisolarsi per l'emergenza covid nel giro di dieci giorni. Alla fine del mese scorso era toccato al presidente del Senegal, Macky Sall, poi giovedì scorso il governo del Botswana aveva riferito che anche il presidente Mokgweetsi Masisi era nella stessa situazione.

05 luglio 14:37 Bonus vacanze: già 306mila richieste, usato da 5mila famiglie

Ad oggi, attraverso la app IO, "sono stati erogati più di 306.523 Bonus Vacanze, per un controvalore economico di oltre 140 milioni", ad annunciano oggi il ministro dell'Innovazione Paola Pisano, aggiungendo che Il buono è stato già speso da 5.432 famiglie italiane. Il bonus vacanze varato dla governo per lanciare il turismo interno e dare un nano anche alle famiglie dopo l'emergenza coronavirus, potrà essere richiesto fino al 31 Dicembre 2020. Il bonus si può utilizzare per i soggiorni in Italia a partire dal 1 luglio.

05 luglio 14:00 Picco di contagi in Palestina, Abu Mazen dichiara lo stato di emergenza nei Territori

È allarme ora nei territori Palestinesi dopo un nuovo picco di contagi registrato dalle autorità locali. Lo stesso Presidente palestinese Abu Mazen ha deciso di decretare lo stato di emergenza per un mese a partire da oggi.  Lo stato di emergenza durerà fino al 5 agosto, ma potrebbe essere prolungato più a lungo se le autorità lo ritengano opportuno, come hanno già fatto in precedenza. Del resto è già la terza volta che quest'anno Abu Mazen mette in atto una tale misura.

05 luglio 13:53 A Melbourne 500 poliziotti a presidiare le case popolari finite in lockdown

Allerta massima a Melbourne dove le autorità locale hanno inviato oltre 500 agenti a presidiare un complesso di case popolari in cui abitano oltre 3mila persone e al centro di una ordinanza di lockdown dopo la scoperta di diversi focolai. Si tratta di nove grattacieli di edilizia popolare ai cui residenti è fatto divieto di uscire. Le maggiori restrizioni per gli edifici sono state annunciate sabato scorso, quando le autorità hanno registrato 108 nuovi casi di Covid-19 in città mentre domenica, sono stati diagnosticati altri 74 casi a Melbourne. "Nn sarà un'esperienza piacevole per quei residenti ma è necessario per evitare il blocco di tutta la città di Melbourne" ha spiegato il sindaco .

05 luglio 13:26 Zingaretti: “Nuovi casi colpa di atteggiamenti spavaldi e irresponsabili”

I nuovi casi di contagio da coronavirus sono frutto di "Atteggiamenti spavaldi e irresponsabili mettono a rischio la sicurezza degli altri”, lo ha dichiarato il governatore del Lazio Nicola Zingaretti alla luce dei 31 positivi registrati nella giornata di ieri nella regione. Come diciamo da tempo , il virus è ancora in circolazione e abbassare la guardia ora è davvero sbagliato. Bisogna continuare a usare la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza e igienizzare mani e ambiente. Regole che non sono complicate, ma sono fondamentali per tutelarci e per questo vanno osservate, altrimenti rischiamo di tornare indietro e bruciare tutti i sacrifici che abbiamo fatto in questi mesi" ha aggiunto Zingaretti.

05 luglio 13:09 Focolai in cinque macelli nel Mantovano, ultimo caso un salumificio di Viadana

Sono saliti a cinque i focolai da coronavirus  individuati negli ultimi giorni in alcune aziende di carne e macellazione della provincia di Mantova. L’ultimo allarme dell’Ats Valpadana ha riguardato il salumificio Fratelli Montagnini di Viadana, dove i tamponi hanno permesso di accertare 5 casi. In totale nei macelli mantovani scoperti 68 lavoratori positivi, quasi tutti asintomatici o con sintomi lievi.

05 luglio 12:49 Il virologo Crisanti: “I focolai continueranno a scoppiare, più numerosi a ottobre”

"L'Italia non è in una bolla. Con gli italiani bisogna essere chiari. Altri focolai scoppieranno e saranno anche più numerosi probabilmente ad ottobre e novembre". Ad affermarlo a SkyTg24 è Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di microbiologia e virologia e dell'università di Padova, il quale ha aggiunto che "ogni giorno nel mondo si registrano 200mila nuovi casi di Covid-19 nel mondo e l'Italia di certo non si torva in una bolla".

05 luglio 12:47 Nuovi focolai di Coronavirus nei macelli in Austria: contagi anche nella città d’origine di Hitler

Dopo il caso dei focolai in alcuni grandi macelli in Germania, anche in diversi impianti della lavorazione della carne dell'Austria sono stati registrati nuovi contagi di Coronavirus. Come riferisce la Kronen Zeitung, le nuove infezioni sono state intercettate in un'azienda del distretto di Ried im Innkreis, non lontano dal confine tedesco,, nella zona di Wels-Land e nei pressi di Braunau am Inn, cittadina famosa per aver dato i natali ad Adolf Hitler. Le autorità hanno avviato le procedure per sottoporre i dipendenti ai tamponi.

05 luglio 12:43 Nuovi focolai Covid nel Mantovano tra macelli e salumifici: 68 positivi

Alcuni focolai di Covid-19 sono scoppiati negli ultimi giorni in un'area del Mantovano in ben cinque le attività produttive in cui si è sviluppato il contagio, tra macelli e salumifici, che contano un totale di 68 dipendenti positivi. L'ultima segnalazione dell'Ats Valpadana arriva dal salumificio Fratelli Montagnini di Viadana, dove ieri le squadre Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) sono intervenute per sottoporre a tampone 26 dipendenti, dopo che uno di loro era stato ricoverato in ospedale con febbre alta. L'esito dello screening ha consentito di scoprire 5 positivi, tra cui 3 dipendenti di una cooperativa che lavorano nel salumificio. L'Ats ha predisposto ieri la chiusura del macello e oggi è attesa la sanificazione.

05 luglio 12:40 A Nuova Delhi apre il centro Covid più grande del mondo: “Quanto 20 campi da calcio”

Le autorità di Nuova Delhi, in India, hanno inaugurato oggi, domenica 5 luglio, un centro Covid da 10mila posti letto che la stampa locale non ha esitato a definire "il più grande del mondo". In questo centro, secondo quanto riferito, saranno trattate le persone con sintomi lievi e gli asintomatici. Le dimensioni del centro equivalgono a circa 20 campi da calcio, riferisce la Bbc. Nelle ultime 24 ore, l'India ha registrato 24.800 infezioni, segnando un nuovo record giornaliero dei contagi nel Paese. Più di 19.000 persone sono morte dall'inizio della pandemia.

05 luglio 12:35 Triste record per l’Iran: mai così tanti decessi per Coronavirus come nelle ultime 24 ore

La Repubblica Islamica dell'Iran conferma 163 decessi nelle ultime 24 ore a causa della pandemia di Coronavirus, il bilancio più grave dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Nel Paese il bollettino ufficiale parla di 11.571 morti. La portavoce del ministero della Sanità, Sima Sadat Lari, ha anche confermato 2.560 nuovi contagi, con ben 3.168 persone in condizione critiche. I dati ufficiali parlano di un totale di 240.438 casi. Sono invece oltre 201mila le persone dichiarate guarite dopo aver contratto l'infezione.

05 luglio 12:32 Papa Francesco: “Bene risoluzione Onu su cessate il fuoco globale e immediato”

"Cari fratelli e sorelle, questa settimana il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che predispone alcune misure per affrontare le devastanti conseguenze del virus Covid-19, particolarmente per le zone già teatro di conflitti. È lodevole la richiesta di un cessate il fuoco globale e immediato, che permetterebbe la pace e la sicurezza indispensabili per fornire l’assistenza umanitaria così urgentemente necessaria. Auspico che tale decisione venga attuata effettivamente e tempestivamente per il bene di tante persone che stanno soffrendo. Possa questa Risoluzione del Consiglio di Sicurezza diventare un primo passo coraggioso per un futuro di pace". Lo ha detto Papa Francesco dopo la pronuncia dell'Angelus in piazza San Pietro.

05 luglio 12:21 Zaia: “Parlo come un virologo? Ho fatto due anni di veterinaria, un po’ me ne intendo”

"Se parlo come virologo? Non sono un super esperto ma la materia la conosco. Sono laureato in Scienza della produzione animale, ho fatto due anni di Veterinaria, un po’ me ne intendo". Così ha risposto il presidente del Veneto Luca Zaia a La Stampa che gli chiedeva se ormai parlasse "come un virologo".

05 luglio 12:10 Il virologo Lopalco: “Il virus non si è indebolito ma circola di meno. Il Tso non serve”

"Se abbiamo meno pazienti gravi, è perché c’è stato un cambiamento nella circolazione del virus: letteralmente, è diminuita la quantità di virus in giro in Italia. Mentre, però, l’epidemia si stava spegnendo nella popolazione residente, abbiamo iniziato a importarla dall’estero". Lo ha detto il virologo Pierluigi Lopalco in una intervista a Open, sottolineando che il virus non si è indebolito ma semplicemente circola di meno. Attenzione ai nuovi focolai: "Gli interventi efficaci sono due: evitare la partenza dall’estero di persone che abbiano la febbre e mantenere la guardia alta qui in Italia. Tutte le persone con temperatura superiore ai 37,5°C devono essere identificate e isolate: se riusciamo a mettere su un buon sistema di test e tracciamento, questi focolai si spengono. E non c'è bisogno di ricorrere al Tso per il Coronaviurs, esistono già le leggi in Italia: nel momento in cui i dipartimenti di prevenzione emanano una disposizione di isolamento domiciliare, è obbligatorio rispettarla. Se non restano in casa, incorrono in pesanti sanzioni. Per non parlare del fatto che, nel nostro Paese, esiste ancora il reato di epidemia. Se si dimostrasse che per dolo o colpa un individuo va a infettare altre persone, incorre in un reato molto grave con conseguenze penali serissime".

Sulla app Immuni ha dichiarato: "Non sta funzionando perché siamo un popolo strano: è evidente che in Italia, quando si parla di prevenzione, malattie infettive o vaccinazioni, non basta affidarsi al senso civico dei cittadini. Bisogna insistere sull’informazione e investire nella comunicazione". Mentre sulla seconda ondata in autunno Lopalco ha pochi dubbi: "Fare una previsione è la via migliore per sbagliarla. Quello che dobbiamo fare è ipotizzare gli scenari e prepararci per questi scenari. Il più probabile, in questo momento, è che ci sia una continua circolazione a bassa intensità del virus per tutta l’estate. Dobbiamo investire molto in prevenzione per evitare che l’intensità aumenti".

05 luglio 11:33 Nuova ondata di Coronavirus in Israele: 803 casi nelle ultime 24 ore

Rimane alto il numero di nuovi contagi in Israele, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 803 casi di Covid-19, ma nessun decesso. Secondo i dati forniti dalle autorità sanitarie, che hanno già parlato di seconda ondata, i morti restano in tutto 330, mentre le persone contagiate dall'inizio della pandemia sono 29.835. Al momento vi sono 11.189 casi attivi di cui 86 in condizioni gravi.

05 luglio 11:29 Medico si dimette dall’ospedale di Alzano: “Il 15 febbraio un collega disse: questo è Coronavirus”

Nadeem Abu Siam, medico palestinese di 29 anni e padre di tre figli, attualmente residente a Nembro, in provincia di Bergamo, tra le aree più colpite dall'emergenza Coronavirus, era in servizio sabato 15 febbraio, quindi 5 giorni prima che l'Italia scoprisse il primo paziente positivo a Codogno. Oggi in un’intervista al Corriere della Sera Bergamo ha raccontato che si è scontrato negli ultimi giorni con la direzione dell’Emergenza dell’Asst e ha deciso di dimettersi per un mancato accordo con  l'azienda, spiegando però che proprio dal 15 febbraio tra i colleghi si sospettava che i pazienti con polmoniti interstiziali potevano essere affetti da Sars-CoV-2: "Non si facevano i tamponi, secondo la direzione dell’Asst, perché le circolari del ministero dicevano di non farli in assenza di contatti o rapporti del paziente con la Cina. Ora voglio andare in Israele a trovare mia madre, contagiata".

05 luglio 11:14 L’Oms: “Nuovo record di casi di Coronavirus nel mondo: 212.326 contagi in 24 ore”

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha confermato oggi un aumento record dei casi di contagio giornalieri del Coronavirus nel mondo. Nelle ultime 24 ore, le infezioni a livello globale sono state 212.326, con picchi negli Stati Uniti, in Brasile e in India. Secondo l'Oms, poco meno di 130mila di questi nuovi casi hanno avuto luogo nelle Americhe, in particolare negli Stati Uniti, in Brasile e in Messico. Ma l'Organizzazione ha affermato che il Covid è in grande ascesa anche nel Sud-Est asiatico, specialmente in India, dove i casi oggi sono stati poco meno di 28mila.

05 luglio 10:58 Il virologo Silvestri: “Puntare su anticorpi monoclonali, troppo presto per il vaccino”

Il virologo di origine italiana, Guido Silvestri, a capo del dipartimento di Patologia all'Università Emory di Atlanta, ha spiegato sulla sua pagina Facebook "Pillole di ottimismo" perché la situazione Coronavirus in Italia è sotto controllo nonostante le riaperture e perché, più che sul vaccino, bisognerà puntare su anticorpi monoclonali e plasma dei convalescenti in vista di una seconda possibile ondata: "Non credo che, nonostante questa tempistica accelerata, potremo contare su questi vaccini nel dicembre/gennaio 2020-2021. Forse però potremo per questa ondata contare su un’altro game changer, proprio come gli anticorpi monoclonali".

05 luglio 10:29 Zaia (Veneto) attacca il governo: “Si dia una mossa, necessaria stretta per chi viola quarantena”

Anche il governo centrale ha colpe rispetto all'aumento dei casi di Coronavirus che si stanno registrando in Italia, ed anche in veneto, dopo lo scoppio del focolaio di Vicenza. Lo ha detto il governatore Luca Zaia, intervistato da La Stampa. "Dopo l'ultimo decreto chi scappa dalla quarantena non commette più un reato. Visto che non siamo tutti disciplinati come giapponesi e che aleggia sul Covid una certa aria complottista e negazionista, chiedo che il Governo si dia una mossa. Delle due, l'una: o l'isolamento fiduciario è una passeggiata o siamo seri e allora bisogna fare delle scelte forti. Il Governo dovrebbe risolvere pure un altro problema: l'imprenditore di Vicenza rientrava da un viaggio di lavoro in Serbia. Bisogna chiarire le regole per chi rientra dall'estero. Chi si sposta per lavoro non può restare nell'incertezza – ha aggiunto -. Un decreto si può fare alla velocità della luce. Visto però che stiamo ancora aspettando quello che fissa la data delle elezioni regionali, direi che la luce del Governo viaggia molto lentamente". Sulla situazione regionale del Covid-19, "in Veneto non è ripartita l'onda dei contagi e la situazione è sotto controllo. Attualmente ci sono 24 focolai: a inizio giugno erano 135. E gli ultimi casi, come quello nel Vicentino, sono d'importazione".

05 luglio 10:22 Coronavirus Lazio, triplicati i nuovi casi: “Boom tra i più giovani, calata l’attenzione”

Sono triplicati i casi di Coronavirus nel Lazio, dove si è passati dai 9/11 contagi al giorno ai 31 di ieri, e si è abbassata l’età media dei contagi: sono sempre più i giovani ad ammalarsi rispetto al periodo iniziale dell’emergenza sanitaria. Il motivo di questa situazione sarebbe da ricercare nel calo dell’attenzione da parte di persone che a volte non prendono le dovute precauzioni.  "Lo dico da giorni vi è un calo di tensione e questo produce inevitabilmente un aumento dei casi e registriamo un abbassamento anche dell’età dei contagi – ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato –. C’è bisogno per chi arriva da zone ad alta incidenza di circolazione del virus che sia posto in isolamento per evitare che le regole extra Schengen vengano aggirate con gli scali intermedi".

05 luglio 09:55 Nuovi focolai di Coronavirus in Italia: la mappa aggiornata

Dal Veneto alla Toscana, dall'Emilia Romagna al Lazio, passando per Piemonte e Friuli Venezia Giulia: sono in totale sette le regioni un cui sono scoppiati nuovi focolai di Coronavirus, spesso legati a pazienti in arrivo dall'estero, come nel caso del cluster di Vicenza o di quello registrato Firenze, Arezzo e altre località costiere. Il virologo Fabrizio Pregliasco: "Il fatto è che il virus, seppur in modo limitato, continua a circolare ed è fondamentale intercettare e spegnere subito i focolai, mantenendo alta la guardia sui casi importati dall'estero".

05 luglio 09:06 Impennata di contagi in India: 24.850 nelle ultime 24 ore, mai così numerosi dall’inizio dell’epidemia

Aumento record dei casi di Covid-19 in India. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati registrati 24.850 casi in più, l'aumento più forte finora dall'inizio dell'emergenza. Nelle ultime 24 ore si sono registrati anche 613 morti in più. Complessivamente il bilancio delle vittime dall'inizio dell'epidemia in India si attesta a 19.268 mentre il numero dei casi ammonta a 673.165, piazzando il Paese al quarto posto tra quelli più colpiti, dopo Stati Uniti, Brasile e Russia. Secondo i funzionari del ministero della Sanità "il numero di casi attivi nel paese in questo momento è pari a 244.814".

05 luglio 09:03 Continua l’emergenza Covid in Brasile: più di mille morti per il quinto giorno consevutivo

Non accenna a rallentare la pandemia di Coronavirus in Brasile. Il Paese sudamericano, nuovo epicentro dell'emergenza e secondo al mondo più colpito dall'infezione, per il quinto giorno consecutivo ha registrato più di mille decessi legati a Covid-19. Sono 1.091 le vittime segnalate sole nelle ultime 24 ore, per un totale di 64.265 morti. I casi di contagio confermati sono 1.577.004, compresi i 37.923 registrati nelle ultime 24 ore.

05 luglio 08:59 In Sudafrica nuovo record di casi: 10.853 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Nuovo record di casi di Coronavirus in Sudafrica, che registra il suo più alto aumento giornaliero di contagi. Nelle ultime 24 ore ne sono stati 10.853, che portano il totale a 187.977 infezioni. Il numero delle vittime sale a 3.026, dopo i 74 decessi registrati nelle ultime 24 ore.

05 luglio 08:54 Focolaio Vicenza, il figlio del manager della Laserjet: “Papà ha sbagliato”

"Ha ragione Zaia, non si può rischiare di contagiare altre persone", ha commentato al Corriere della Sera il figlio 40enne del manager della Laserjet di Pojana Maggiore, considerato il paziente uno del nuovo focolaio di Coronavirus scoppiato in Veneto. "Al suo comportamento non trovo alcuna giustificazione logica", ha aggiunto, ipotizzando "una leggerezza o una sottovalutazione del pericolo al quale stava andando incontro. E pensare che papà all’inizio era molto attento a ogni forma di prevenzione. Ad ogni modo ha sbagliato, e questo non si discute". L'imprenditore, infatti, dopo essere tornato dalla Serbia lo scorso 25 giugno con febbre alta e tosse, avrebbe partecipato ad un funerale e ad una festa di compleanno, stabilendo contatti con decine di amici e collaboratori. Avrebbe anche rifiutato il ricovero, prima di finire in terapia intensiva. Risultato: 5 persone positive e 89 in quarantena.

05 luglio 08:31 Nel mondo 11.2 milioni di casi e oltre 530mila morti di Coronavirus

Sono 11.267.309 i casi di Coronavirus nel mondo, mentre 530.754 sono le vittime totali registrate fino ad ora. È quanto emerge dai dati della John Hopkins University. Negli Stati Uniti il numero dei casi di Covid-19 ha raggiunto i 2.839.436 milioni, restando al primo posto tra i Paesi più colpiti dalla pandemia. Seguono il Brasile con 1.577.004 milioni, la Russia con 673.564 e l'India con 673.165.

05 luglio 08:19 Il ministro Speranza: “Il virus circola ancora, stretta su chi rifiuta le cure”

"Il messaggio che arriva dalla lettura dei dati è che il virus circola ancora. Finché sarà così, non potremo considerare il pericolo alle spalle. Lavoriamo ogni giorno perché non si torni mai più al livello di sofferenza di marzo. Per questo, su ogni atto, seguo il principio della massima prudenza". A parlare è il ministro della Salute Roberto Speranza in un'intervista a Repubblica. Rispondendo ad una domanda sulla proposta del presidente del Veneto Luca Zaia di rendere obbligatorio il ricovero di chi ha sintomi di Covid. ha specificato: "Oggi se una persona è positiva e non resta in isolamento ha una sanzione penale da 3 a 18 mesi di carcere. E c’è una multa fino a 5mila euro". In Veneto un imprenditore è andato in giro malato e, prima di aggravarsi, ha rifiutato le cure. "È un comportamento inaccettabile. Su questo è giusto essere durissimi.Sto valutando con il mio ufficio legislativo l’ipotesi di trattamenti sanitari obbligatori nei casi in cui una persona deve curarsi e non lo fa. Ma attenzione, il mio giudizio su come si sono comportati gli italiani in questa crisi è positivo: senza questa sintonia di fondo tra le misure adottate e i comportamenti individuali noi non avremmo piegato la curva".

Per quanto riguarda il rientro a scuola, ha aggiunto Speranza, "penso che ci siano le condizioni a settembre per ripartire in sicurezza. La mia proposta è di ricostruire un rapporto organico tra scuola e sanità – aggiunge -. Recuperiamo il senso di una norma del 1961 che introduceva la medicina scolastica, superata negli anni ‘90. Una relazione organica costante della prevenzione sanitaria con le scuole. Ho proposto alle Regioni che questo modello venga ripristinato. Ci saranno test sierologici sui lavoratori, molecolari sulla popolazione scolastica. Un monitoraggio costante".

05 luglio 08:05 Negli Usa 43mila nuovi casi nelle ultime 24 ore. Trump: “Vaccino entro l’anno”

Gli Stati Uniti hanno registrato nelle ultime 24 ore altri 43.091 casi di Coronavirus, un dato in ribasso rispetto ai 60.383 del giorno precedente e rispetto agli ultimi tre giorni in cui gli aumenti giornalieri sono stati sempre superiori a 50mila. Secondo il bilancio della Johns Hopkins University, il totale dei contagi sale così a 2.836.113, mentre quello dei decessi è a 129.654. Intanto, il presidente Donald Trump, nel giorno dei festeggiamenti per la festa dell'Indipendenza, ha nuovamente accusato la Cina di aver tentato di nascondere l'epidemia, permettendo alla malattia di diffondersi in tutto il mondo, e allo stesso tempo ha celebrato lo "splendore scientifico" americano. "bbiamo effettuato 40 milioni di test. La segretezza e l'insabbiamento della Cina hanno permesso al virus di espandersi in tutto il mondo. Probabilmente avremo una terapia o un vaccino molto prima della fine dell'anno", ha annunciato l'ex tycoon.

05 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di domenica 5 luglio

235 nuovi casi di contagio da Coronavirus in Italia e 21 nuovi decessi nell'ultimo bollettino diramato dal Ministero della Salute. Il dettaglio regione per regione:

Lombardia: 94.318

Piemonte: 31.405

Emilia Romagna: 28.613

Veneto: 19.318

Toscana: 10.058

Liguria: 9.991

Lazio: 8.172

Marche: 6.789

Campania: 4.714

Puglia: 4.536

Trento: 4.873

Friuli VG: 3.326

Abruzzo: 3.305

Sicilia: 3.094

Bolzano: 2.645

Umbria: 1.447

Sardegna: 1.369

Valle D'Aosta: 1.196

Calabria: 1.183

Molise: 445

Basilicata: 404

Un emendamento al decreto Rilancio ha stabilito che da settembre, per le scuole primarie, sarà possibile avere classi anche con meno di 15 alunni. Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri ha dichiarato che i focolai sviluppatisi negli ultimi giorni in Italia "erano attesi: l'evidenza è che i focolai sono sparsi e ognuno è una battaglia". Sui nuovi focolai si è espresso anche Walter Ricciardi, consigliere del Ministro della Salute: saranno la "nuova normalità" fino all'arrivo del vaccino. Il governatore del Veneto Luca Zaia ha annunciato la morte del cittadino serbo che ha contagiato i 4 veneti rientrati nel vicentino

Oltre 10 milioni di contagi nel mondo, con l'America Latina che si conferma il nuovo epicentro della pandemia. In Catalogna torna il lockdown per più di 200mila persone nella provincia di Segrià. Nuova impennata di contagi in USA, oltre 57.683 in 24 ore, di cui oltre 7000 in Texas.