16 CONDIVISIONI
Intelligenza artificiale (IA)

Riconosci il volto in questa foto? Le illusioni ottiche dell’intelligenza artificiale con i paesaggi

Sui social stanno spuntando illusioni ottiche create con l’IA generativa. L’upgrade dei software ha anche sollevato nuove preoccupazioni: queste immagini potrebbero essere utilizzate per diffondere messaggi subliminali.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Elisabetta Rosso
16 CONDIVISIONI
SUPERAWESOMAI | La Monnalisa nascosta nel paesaggio
SUPERAWESOMAI | La Monnalisa nascosta nel paesaggio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Intelligenza artificiale (IA)

Da quando esistono le gallery abbiamo strizzato gli occhi davanti allo schermo di un pc o di uno smartphone per capire le illusioni ottiche. Alla domanda "cosa vedi?" ci siamo sforzati di cogliere i messaggi nascosti dietro una montagna, un bosco, un'isola e un villaggio. Sembrano solo paesaggi e invece con un po' di attenzione prende forma qualcos'altro. Ora anche l'intelligenza artificiale (IA) ha imparato a creare illusioni ottiche e sui social gli utenti stanno caricando immagini che giocano su somiglianze grafiche per ingannare la percezione dello spettatore, facendolo oscillare tra le due interpretazioni.

La nuova moda sembra proprio quella di voler nascondere volti di personaggi celebri dentro a paesaggi naturalistici. È diventata virale, per esempio, l'immagine di Adolf Hitler che emerge da una montagna innevata, la foto è stata pubblicata sulla pagina Facebook di Francesco Attolini, ex coordinatore cittadino di Busto Arsizio (Varese) per Fratelli d'Italia, sollevando diverse polemiche.

Non è ancora chiaro come sia stata creata, ma, molto probabilmente, appartiene a una delle serie create con l'IA generativa. Realizzarle è abbastanza semplice. Per esempio con Midjourney è necessario usare un primo prompt (il comando da dare all'IA) dove viene chiesto all'intelligenza artificiale di creare un volto. A questo punto si deve selezionare una delle quattro opzioni fornite dal programma, cliccare su versione e cambiare il prompt inserendo la descrizione di un paesaggio. Postilla di un utente su Reddit: "Devi però avere l'opzione remix abilitata".

Il caso Obey

Il 17 luglio, in una sezione della community di Reddit dedicata al modello di deep learning Stable Diffusion, un utente ha pubblicato un tutorial per “immagini con testo ‘nascosto’ usando Stable Diffusion e ControlNet”. Da quel momento gli utenti hanno iniziato a generare contenuti con all'interno illusioni ottiche. Un esempio è l'immagine Obey, che a fine settembre è stata ripostata su X dall'utente @DiffusionPics. La foto mostra sette ragazzi vestiti di nero che passeggiano lungo la strada di una metropoli illuminata con luci a neon. Basta mettere lo schermo più distante per cogliere il messaggio nascosto, emerge infatti la scritta "Obey", secondo alcuni utenti è un riferimento al marchio d'abbigliamento.

Il pericolo dei messaggi subliminali

L'illusione ottica storicamente è stata utilizzata come escamotage per infilare messaggi subliminali all'interno delle immagini. Soprattutto in ambito pubblicitario, giusto per citarne uno, lo spot della Magnum con i gelati che vanno a comporre i glutei di una donna, un richiamo all sfera sessuale che piaceva tanto al marketing. E per questo l'upgrade dei software alimentati dall'intelligenza artificiale generativa ha anche sollevato nuove preoccupazioni.

16 CONDIVISIONI
316 contenuti su questa storia
L'intelligenza artificiale di Google è impazzita: ora crea immagini che negano la Storia
L'intelligenza artificiale di Google è impazzita: ora crea immagini che negano la Storia
In queste ore ChatGPT è impazzito: le risposte assurde generate dal chatbot
In queste ore ChatGPT è impazzito: le risposte assurde generate dal chatbot
Scienziati inorriditi dall’immagine creata dall’IA: un topo con i genitali enormi finisce in un articolo revisionato
Scienziati inorriditi dall’immagine creata dall’IA: un topo con i genitali enormi finisce in un articolo revisionato
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni