Instagram
8 Novembre 2022
11:59

Perché Instagram chiederà i documenti (o un video selfie) per verificare l’età

Il servizio per la verifica dell’età tramite video viene fornito dalla società Yoti. Non si tratta di un riconoscimento facciale e i video inviati saranno eliminati dai server entro 30 giorni.
A cura di Valerio Berra
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Instagram

13 anni per iscriversi, 18 anni per essere considerati adulti dalla piattaforma. Sollecitate dai governi, le Big Tech hanno aumentato la soglia di attenzione sull’età dei loro utenti. Questo dato di solito viene comunicato dall’utente stesso al momento dell’iscrizione ma dal 7 novembre Instagram ha introdotto un nuovo metodo di verifica. Chi vuole modificare la data di nascita salvata nel suo account per dimostrare di avere più di 18 anni adesso deve superare due passaggi: caricare un documento di identità e girare un video selfie.

Il nuovo sistema di certificazione è stato introdotto nel Regno Unito e in tutta l’Unione Europea. Nell’annunciarlo Meta ha spiegato anche come funzionerà il sistema di identificazione attraverso il video selfie. La valutazione dell’età è stata affidata a Yoti, azienda con head quarter a Londra che fornisce servizi in questo settore sviluppati con l’intelligenza artificiale. Se l'utente ha meno di 18 anni verranno attivati una serie di sistemi per rendere la sua esperienza più protetta, a partire dalla trasformazione del profilo da pubblico a privato.

Questo sistema di verifica è diverso da quello che viene utilizzato negli Stati Uniti dove invece i metodi per garantire alla piattaforma di essere un adulto sono tre. Oltre all’upload di un video selfie o del documento di identità è possibile anche chiedere a tre account che appartengono a utenti adulti di garantire.

Come funziona l’intelligenza artificiale di Yoti

In un white paper pubblicato nelle scorse settimane, Yoti ha spiegato che il suo sistema è in grado di identificare persone di età compresa tra 13 e 17 anni come utenti minori di 23 anni con una precisione del 99,65%. Yoti ha spiegato anche che il suo programma si limita a verificare l’età e non serve anche per il riconoscimento facciale. In ogni caso i video caricati su Yoti verranno cancellati dai suoi server dopo 30 giorni.

A confermare tutto il processo è Julie Dawson, chief policy di Yoti: “La nostra stima dell'età del viso è una soluzione per preservare la privacy. L'abbiamo costruito per offrire a tutti un modo sicuro per dimostrare la propria età senza condividere il proprio nome o un documento d'identità. La tecnologia può consentire ai minori di accedere a contenuti adatti alla loro età”.

17 contenuti su questa storia
Donald Trump torna su Facebook e Instagram, la nuova posizione di Meta: “Accogliamo tutti i politici”
Donald Trump torna su Facebook e Instagram, la nuova posizione di Meta: “Accogliamo tutti i politici”
Instagram sblocca una nuova funzione (e si avvicina a Facebook): come creare post di solo testo
Instagram sblocca una nuova funzione (e si avvicina a Facebook): come creare post di solo testo
È morto Pumba, il maialino italiano diventato una piccola star dei social
È morto Pumba, il maialino italiano diventato una piccola star dei social
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni