13 CONDIVISIONI
Amazon

Anche Amazon licenzia: secondo un report sono previsti tagli per 10.000 posti di lavoro

Dal luglio del 2021 la società fondata da Jeff Bezos è in mano a un nuovo Ceo: Andy Jassy.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valerio Berra
13 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amazon

Twitter, Meta e ora Amazon. In mezzo ci sono tutte le aziende più piccole che hanno licenziato senza fare troppa notizia e quelle che hanno congelato i piani di assunzioni. Le Big Tech sono licenziando, e con tagli sempre più grossi. Il New York Times ha anticipato che l’azienda fondata da Jeff Bezos ha deciso di licenziare circa 10.000 persone: al momento non è ancora arrivata una conferma definitiva da Amazon.

I tagli investiranno diversi team. Si comincia da quello che si occupa dei dispostivi prodotti direttamente da Amazon, come Alexa, si prosegue con quello che lavora alla vendita al dettaglio e si arriva ai team che si occupano di risorse umane. Fino all’anno scorso l’azienda poteva contare su 1,6 milioni di dipendenti. I licenziamenti dovrebbero cominciare già a partire da questa settimana. Amazon dal luglio 2021 è guidata dal nuovo Ceo Andy Jassy.

Le ragioni dei licenziamenti di Amazon

Questo giro di licenziamenti è il più corposo nella storia di Amazon, anche se a livello percentuale si tratta di meno dell’1% della forza lavoro. Secondo il New York Times le ragioni sono le stesse già citate per gli altri licenziamenti registrati in aziende Big Tech. Gli ultimi trimestrali sono stati abbastanza deludenti per Amazon, tanto da portare a un crollo delle azioni del 13%. In tutto questo il board della società punta a sfruttare il momento per alleggerire la struttura dell’azienda dai team che si sono rivelati un cattivo investimento.

Nei mesi scorsi la paura della recessione e qualche investimento un po’ troppo ottimista ha portato a sovrastimare le possibilità di crescita di alcuni filoni, a partire dalla telemedicina. Non solo. Dopo l’esplosione dovuta alla pandemia, il valore delle azioni è andato in costante discesa, tanto che adesso Amazon vale in Borsa come alla fine del 2019, quando il Coronavirus era ancora materia di studio per pochi esperti.

13 CONDIVISIONI
34 contenuti su questa storia
Prime Video cambia gli abbonamenti in Italia: dal 9 aprile aumenta il prezzo o arriva la pubblicità
Prime Video cambia gli abbonamenti in Italia: dal 9 aprile aumenta il prezzo o arriva la pubblicità
Non è vero che comincerete a pagare per fare un reso con Amazon
Non è vero che comincerete a pagare per fare un reso con Amazon
Perché il Black Friday è diventato un problema per i lavoratori di Amazon
Perché il Black Friday è diventato un problema per i lavoratori di Amazon
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views