Quale compro
31 Marzo 2022
11:16

Migliori deumidificatori portatili: classifica e recensioni a confronto

Dal De Longhi DDSX225 all’Olimpia Splendid Aquaria, ecco la classifica dei migliori modelli di deumidificatori in vendita in questo momento. Per ciascuno vi abbiamo fornito una recensioni, soffermandoci sui più importanti dati tecnici e sulle caratteristiche strutturali che fanno la differenza.
A cura di Quale Compro Team

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Il deumidificatore è un dispositivo utile a ridurre il grado di umidità in una stanza. L'aria troppo umida, infatti, potrebbe causare la formazione di muffe e funghi sulle pareti ed essere causa di problemi di respirazione e di dolori muscolari e alle articolazioni.

Ma non è tutto. Nei mesi invernali, un deumidificatore potrebbe tornare utile anche per asciugare i vestiti tirati fuori dalla lavatrice più velocemente, senza lasciare che stazionino ancora bagnati dentro casa nei giorni di pioggia; nei mesi estivi, invece, potrebbe rivelarsi un ottimo alleato per soffrire meno la calura estiva abbassando la temperatura interna della casa.

Tra tutti, quelli ritenuti migliori al momento sono i deumidificatori portali. Le motivazioni sono molto semplici: per prima cosa, non devono essere fissati al muro e, di conseguenza, non presuppongono lavori e buchi nel muro; in secondo luogo, possono essere spostati da una stanza all'altra senza difficoltà, in modo da non costringervi ad installarne uno in ogni stanza.

Cercando i deumidificatori in vendita online è facile rendersi conto che la scelta è molto ampia. E, allora, come riconoscere un buon deumidificatore? Leggere la scheda tecnica, quando si ha a che fare con questo tipo di dispositivi, è molto importante. Assicuratevi che la capienza del serbatoio dell'acqua sia adeguata ai metri quadri della stanza in cui avete intenzione di utilizzarlo. Valutate poi la potenza massima che può raggiungere, i consumi connessi e le funzioni di cui dispone.

Di seguito, trovate un approfondimento sui migliori modelli di deumidificatori in circolazione e su quali sono i parametri da seguire per fare la scelta migliore.

I 18 migliori deumidificatori portatili del 2022

Di seguito, trovate i migliori deumidificatori portatili dell'ultimo periodo. Abbiamo selezionato per voi quelli con il miglior rapporto qualità-prezzo, quelli più silenziosi, quelli più prestanti e i più richiesti e recensiti del momento.

Deumidificatore Niunion, il più richiesto

Apriamo il nostro listato con il deumidificatore proposto da Niunion , il modello più richiesto tra quelli disponibili al momento. Piccolo e leggero, si sistema comodamente anche sulla scrivania o su uno dei mobili. Ha un serbatoio per l'acqua da 300 millilitri e sistema di raffreddamento a semiconduttore, che lo rende più sicuro.

I suoi consumi sono irrisori, il dispositivo non grava sulla bolletta. Realizzato in plastica resistente, inoltre, non teme urti e cadute accidentali.

La sua semplicità e il suo prezzo alla portata di tutti lo rendono il più richiesto del momento.

Capacità: 3 litri

Dimensioni: 13,6 x 12 x 18 centimetri

Pro: si tratta di un dispositivo semplice e facile da utilizzare, anche per chi non è avvezzo alla tecnologia.

Contro: non dispone di numerose funzioni, ma garantisce il massimo risultato per la riduzione dell'umidità.

Pro Breeze ‎PB, il deumidificatore portatile più efficace contro la muffa

Il deumidificatore Pro Breeze ‎PB è tra i più prestanti del momento, perfetto per chi deve risolvere il problema della muffa e vuole velocizzare l'asciugatura dei vestiti. Misura 66 x 39 x 26 centimetri e ha un raggio d'azione di 30 metri quadri.

Il display consente di monitorare le impostazioni attive. Potete decidere autonomamente il livello di umidità che deve raggiungere: una volta raggiunto, il dispositivo smetterà di funzionare.

Inoltre, vi consente di scegliere la modalità di funzionamento: normale, bassa potenza, alta potenza o asciugatura bucato. Lavora ad un massimo di 450 watt.

Capacità: 20 litri

Dimensioni: 66 x 39 x 26 centimetri

Pro: scegliendo la modalità di funzionamento, vi assicurate di ottenere il massimo del risultato possibile.

Contro: questo deumidificatore si sviluppa in altezza, quindi non è possibile posizionarlo su un mobile, ma si inserisce tranquillamente su superfici strette.

Ughey, il deumidificatore a risparmio energetico

Se siete preoccupati per la bolletta, potrebbe fare al caso vostro il deumidificatore di Ughey, un modello a risparmio energetico. Ha un serbatoio da 750 ml e misura ‎13 x 13 x 21,3 centimetri: queste caratteristiche strutturali e tecniche lo rendono ideale per ridurre la percentuale di umidità e muffa in ambienti di massimo 25 metri quadri e da posizionare ovunque.

Essendo ultra silenzioso, potete lasciarlo in funzione anche durante la notte. Inoltre, i led luminosi vi indicheranno quando il serbatoio è quasi vuoto ed è necessario riempirlo.

Molto comoda è anche la possibilità di attivare il timer per impostare lo spegnimento automatico, in modo che possiate tenere sotto controllo i consumi.

Capacità: 7,5 litri

Dimensioni: 13 x 13 x 21,3 centimetri

Pro: tra i suoi punti di forza c'è certamente la silenziosità, che permette di utilizzarlo in qualsiasi momento della giornata.

Contro: tutti coloro che lo hanno acquistato si dicono soddisfatti e lo consigliano ad altri utenti.

Omasi, il deumidificatore per stanze piccole

Il deumidificatore di Omasi è ideale per stanze piccole, che non superano i 15 metri quadri. Grazie al serbatoio da 600 ml, riesce a rimuovere fino a 300 ml di umidità alla volta. Una volta raggiunto il massimo livello, si spegnerà automaticamente e vi avviserà tramite una spia gialla.

I suoi consumi sono molto ridotti – non supera i 22,5 watt -, così come le sue dimensioni: misura, infatti, 15,5 x 12,9 x 22,2 centimetri. Trattandosi di un modello mini, potrete sceglierlo di posizionarlo davvero in qualsiasi punto della stanza e su qualsiasi superficie disponibile.

Grazie al doppio sistema di sicurezza, questo deumidificatore è ideale anche per chi ha in casa dei bambini, perché previene qualsiasi tipo di incidente.

Capacità: 3 litri

Dimensioni: 15,5 x 12,9 x 22,2 centimetri

Pro: è strutturato in modo da essere estremamente sicuro ed evitare che si creino situazioni spiacevoli e pericolose.

Contro: per essere certi di sfruttarlo al massimo e che faccia davvero il suo dovere, non utilizzatelo in stanze molto grandi, poiché rischiereste di non ottenere i risultati desiderati.

Suntec Dryfix, deumidificatore portatile per grandi ambienti

Più adatto per stanze grandi, di circa 65 metri quadri, è invece il deumidificatore di Dryfix di Suntec. Misura 23,7 x 34,3 x 57 centimetri e pesa circa 14 chili, ma si sposta facilmente, grazie alle rotelle poste sotto la base di cui dispone; è realizzato con un design semplice ed essenziale, che si integra facilmente con qualsiasi tipo di arredamento.

Essendo potente – raggiunge fino a 378 watt -, può essere sfruttato anche per velocizzare l'asciugatura dei panni quando fuori piove e si è costretti a stenderli in casa. Inoltre, è possibile utilizzarlo anche come depuratore d'aria, per evitare di respirare polvere e/o allergeni.

Tra le funzioni più innovative e utili ci sono il timer per ritardare la partenza e la modalità standby, per interrompere momentaneamente il funzionamento. Tutte le impostazioni possono essere gestite tramite il pannello di controllo led.

Capacità: 20 litri

Dimensioni: 34,3 x 57 x 23,7 centimetri

Pro: Dryfix è completo di tutte le funzioni che possono rivelarsi utili per gestire il problema della muffa e dell'umidità in casa, soprattutto durante i mesi invernali, ma non solo.

Contro: il suo prezzo lo inserisce tra i modelli di fascia alta, ma è giustificato dalle prestazioni che garantisce.

Olimpia Splendid Aquaria, il deumidificatore più potente

Più potente ancora è il modello Aquaria Slim di Olimpia Splendid, che in fase di deumidificazione raggiunge i 515 watt. Molto innovativo, dispone di un display led che, tramite spie di diversi colori, vi indicherà le percentuali di umidità raggiunte, in modo che possiate decidere voi quando spegnerlo.

A rendere più efficace la deumidificazione dell'aria contribuisce anche il triplo sistema di filtraggio di cui dispone.  Inoltre, quando la tanica è piena (sopporta un massimo di 14 litri), Aquaria smette di funzionare automaticamente, in modo da evitare l'accidentale fuoriuscita di acqua.

Seppur si sviluppa in altezza e non può essere posizionato su un mobile, è facile da trasportare poiché di dimensioni compatte e provvisto di maniglia e ruote piroettanti.

Capacità: 14 litri

Dimensioni: 27,6 x 18,5 x 50 centimetri

Pro: si tratta di un deumidificatore completo, che permette di personalizzare al massimo l'esperienza di utilizzo.

Contro: coloro che lo hanno acquistato su internet si sono lamentati dell'imballaggio poco sicuro, ma non del prodotto in sé. Se il problema riguarda il corriere, l'azienda si dice disponibile ad effettuare l'immediata sostituzione dell'elettrodomestico.

Ariston Deos, il deumidificatore con connessione WiFi

I più tecnologici apprezzeranno certamente il modello Deos di Ariston, dotato di connessione WiFi e, di conseguenza, controllabile anche attraverso l'applicazione Ariston Clima, scaricabile sullo smartphone attraverso qualsiasi sistema operativo. Raggiunge una potenza massima di 430 watt e raccoglie fino a 16 litri di umidità al giorno.

Misura 35 x 24,5 x 51 centimetri e può essere spostato facilmente da un ambiente all'altro grazie alle maniglie poste sui lati. Grazie alla sua elevata silenziosità, può essere utilizzato in qualsiasi momento della giornata; il timer, invece, consente di programmarne l'accensione e lo spegnimento, in modo da sfruttarlo solamente quando è strettamente necessario.

Grazie al filtro Hepa integrato, oltre a ridurre il tasso di umidità nell'aria, la libera dalle impurità e dalle polveri che rimangono in circolo, permettendovi di respirare aria più pulita.

Capacità: 16 litri

Dimensioni: 35 x 24,5 x 51 centimetri

Pro: la connessione WiFi consente di gestire il dispositivo anche da remoto, avendone sempre il controllo.

Contro: anche questo modello non è particolarmente economico, ma è un investimento che tutti hanno apprezzato.

Argo Dry Digit Evo, il deumidificatore a lunga durata

Dry Digit Evo di Argo è apprezzato soprattutto per la sua lunga durata: riesce, infatti, a rimanere in funzione per 24 ore, eliminando fino a 13-14 litri di umidità dall'ambiente e riducendola circa dell'80%. Raffinato ed elegante nel design, potete scegliere di lasciarlo in bella vista in salotto o in camera da letto.

Grazie al display led posto sulla parte superiore, tutti i parametri e tutte le funzioni attive sono individuabili e monitorabili facilmente. Il serbatoio di raccolta della condensa, invece, si trova in basso ed è facilmente estraibile: si potrà svuotare, pulire e riagganciare in pochi minuti.

Il sistema di funzionamento di questo dispositivo è tale che è efficace con le alte e con le basse temperature: si muove, infatti, in un range tra 5 e 35 gradi.

Capacità: 13 litri

Dimensioni: 35,3 x 22,5 x 49,6 centimetri

Pro: molto versatile, Dry Digit può tornare utile sia in estate che in inverno, sfruttabile sia per rendere l'aria degli ambienti più salubre che per far asciugare più velocemente i vestiti.

Contro: molto lamentano l'impossibilità di accedere ad un punto assistenza fisico, qualora sia necessario. Potete però segnalare le vostre problematiche al centro assistenza telefonico ed essere raggiunti da un tecnico a domicilio.

Argo Dry Pury 25, il deumificatore più silenzioso

Se cercate un deumidificatore utilizzabile in qualsiasi momento, potrebbe fare al caso vostro il Dry Pury di Argo, tra i più silenziosi in circolazione. Si tratta di una evoluzione del modello precedente, al quale sono state apportate delle migliorie, per renderlo ancora più funzionale e funzionante.

Per esempio, il Dry Pury è provvisto di ruote che, poste sotto la base, ne facilitano lo spostamento. Inoltre, dispone di un serbatoio più capiente, che riesce a raccogliere più di 25 litri in una volta sola, dimostrandosi prestante anche se collocato in ambienti molto grandi.

La presenza di un filtro a tripla azione assicura che, oltre ad essere meno umida, l'aria che respirate sia anche libera da allergeni e impurità di altro genere. Inoltre, il ventilatore centrifugo migliorato fa sì che il deumidificatore sia più silenzioso.

Capacità: 25 litri

Dimensioni: 36 x 24,4 x 48,2 centimetri

Pro: ancora più prestante del modello precedente, permette di ottenere ottimi risultati in poco tempo, migliorando la qualità della vostra vita.

Contro: i filtri devono essere puliti e controllati, ma la manutenzione non richiede una grossa perdita di tempo e non deve essere fatta dopo ogni utilizzo.

Klarstein DryFy 20, il miglior deumidificatore con timer

Se il vostro obiettivo è quello di trovare l'ambiente purificato e dall'aria salubre quando tornate a casa, una buona idea potrebbe essere quella di acquistare un deumidificatore con timer, in modo da poter ritardare e programmare accensione e spegnimento: è il caso, ad esempio, di Klarstein DryFy 20.

Il marchio a cui appartiene è certamente garanzia di qualità e garantisce un'assistenza precisa e puntuale, qualora ce ne fosse necessità. In particolare, questo modello è tra i più consigliati del momento; con il suo serbatoio da 20 litri, è compatibile con stanze da 50 metri quadri.

Tra le sue funzioni più utili, oltre al timer, c'è la modalità silenziosa, che consente di ridurre al minimo i rumori delle ventole in azione, per evitare che disturbi voi e chi è intorno. Sotto la base sono poste delle rotelle che, muovendosi a 360°, ne facilitano il trasporto.

Capacità: 20 litri

Dimensioni: 34 x 51 x 24 centimetri

Pro: Klarstein è uno dei migliori marchi in fatto di elettrodomestici e dispositivi utili per la casa e questo modello di deumidificatore è apprezzato da tutti coloro che ne fanno uso.

Contro: gli utenti sostengono che non sempre segnali quando il serbatoio è pieno, ma certamente evita la fuoriuscita dell'acqua.

De'Longhi DDSX225, ideale per chi soffre di allergie

Se soffrite di allergie, quello che vi serve è un dispositivo che purifichi l'aria e trattenga le impurità; è il caso, ad esempio, del deumidificatore De'Longhi DDSX225, dotato di doppio filtro. Il trattamento Biosilver agli ioni d'argento e la certificazione “Asthma Allergy Friendly" di cui dispone assicurano che l'aria in circolo sia effettivamente purificata.

Questo deumidificatore è funzionale soprattutto d'inverno, poiché la funzione Laundry riduce i tempi di asciugatura degli indumenti del 50%. Per scaricare la condensa che rimane intrappolata nel serbatoio, potete procedere con la pulizia manuale della tanica o attivare la modalità continua, collegando all'elettrodomestico un tubicino da posizionare fuori dalla finestra o da far convogliare sul balcone.

Per spostarlo da una stanza all'altra potete farlo scivolare sulle rotelle di cui è dotato, piccole, ma resistenti, oppure sollevarlo avvalendovi delle maniglie ergonomiche poste lungo i lati.

Capacità: 25 litri

Dimensioni: ‎38,3 x 25,5 x 60 centimetri

Pro: oltre ad essere il migliore per chi soffre di allergie, questo deumidificatore si adatta a tutte le esigenze di spazio casalingo a disposizione.

Contro: qualcuno non si aspettava che il rivestimento esterno fosse in plastica, ma conferma che è comunque lavorata in modo da essere resistente.

Inventor Eva Ion, il migliore deumidificatore per rapporto qualità-prezzo

Il migliore deumidificatore per rapporto qualità-prezzo, invece, è certamente Eva Ion di Inventor, un modello di ultima generazione che lavora bene ed è accessibile a tutti dal punto di vista economico. Per la raccolta della condensa si avvale di un contenitore da 12 litri facile da rimuovere e da pulire; in alternativa, potete eliminare la condensa collegando un tubo da posizionare fuori dalla finestra.

Una volta impostata la percentuale di umidità che volete l'ambiente raggiunga, sarà visualizzabile sul display posto accanto al pannello di controllo. Inoltre, potete usufruire della funzione silent, dell'accensione automatica, del timer e dello sbrinamento automatico.

Il serbatoio è provvisto di protezioni che evitano fuoriuscite occidentali dell'acqua e garantire il massimo della sicurezza mentre è in funzione.

Capacità: 12 litri

Dimensioni: ‎32 x 22,2 x 42 centimetri

Pro: questo deumidificatore è pluriaccessoriato e in vendita ad un prezzo accessibile a tutti senza difficoltà.

Contro: la versione con WiFi ha un prezzo maggiore, ma anche questo modello è prestante e facile da gestire.

Trotec TTK 72, il deumidificatore con indicatore led

Coloro che non sono avvezzi alla tecnologia troveranno intuitivo il deumidificatore led Trotec TTK 72, dotato di segnalatore luminoso che indica quando il livello dell'umidità si è abbassato in maniera adeguata. Riesce ad eliminare 24 litri di umidità, funzionando continuativamente per 24 ore.

In particolare, il display indica la temperatura interna, l'umidità, la data, il giorno della settimana, l'ora e una previsione dell'andamento del tempo.

Misura ‎18,5 x 33 x 55 centimetri e pesa circa 14 chili, quindi si può inserire anche negli ambienti stretti e si sposta facilmente tramite le rotelle poste sotto la base. Inoltre, è molto silenzioso, quindi può essere azionato anche di notte.

Capacità: 24 litri

Dimensioni: 18,5 x 33 x 55 centimetri

Pro: il display e i segnali luminosi offrono tutte le informazioni necessarie per valutare le prestazioni del dispositivo ed essere certi che funzioni sempre nella maniera più adeguata.

Contro: si tratta di un prodotto nella media, non conforme alle aspettative di chi ricerca il top della gamma, ma in grado di svolgere le funzioni basilari che ci si aspetta da un deumidificatore.

Vavsea, il deumidificatore mini

Chi ha problemi di spazio, ha bisogno di un dispositivo di piccole dimensioni. A tal proposito, vi segnaliamo il deumidificatore mini di Vavsea, che misura 18,5 x 33 x 55 centimetri. Oltre ad essere compatto, è anche molto leggero, quindi si può spostare facilmente, senza troppo sforzo.

Con un serbatoio da 500 millilitri, è in grado di rimuovere fino a 200-300 millilitri di umidità alla volta. Grazie alla sua azione, previene la formazione delle muffe e, di conseguenza, il rilascio di tossine nocive nell'aria. Una volta che il serbatoio è pieno, il dispositivo si spegne automaticamente.

La tecnologia Peltier fa sì che la ventola sia ultra silenziosa. Potete posizionarlo in cucina, in garage, in camera da letto e in qualsiasi altro ambiente sia utile. Inoltre, la potenza a cui lavora non incide sui costi della bolletta.

Capacità: 5 litri

Dimensioni: ‎15,4 x 13 x 21,8 centimetri

Pro: leggero e compatto, si può posizionare veramente ovunque senza che occupi troppo spazio e ingombri.

Contro: fino a questo momento, nessuno ha espresso perplessità sul funzionamento su questo mini deumidificatore.

iLH mini, il deumidificatore touch

Il design ben studiato e il pannello touch fanno del deumidificatore iLH mini anche un particolare elemento d'arredo. Si compone di un serbatoio da 800 millilitri e un filtro facile da rimuovere e pulire. Sullo schermo saranno rimandati valori circa la percentuale di umidità raggiunta e la temperatura interna della casa.

La tecnologia ad ultrasuoni con cui è realizzato fa sì che il motore sia silenzioso e non disturbi il sonno, lo studio o qualsiasi altra attività si stia svolgendo in casa.

In base alle sue specifiche tecniche, è stimato che questo deumidificatore sia ideale per gli ambienti dai 10 ai 20 metri quadri.

Capacità: 8 litri

Dimensioni: le sue misure non sono specificate, ma questo modello è effettivamente compatto.

Pro: tramite il display sarà facile sapere tutto ciò che si vuole sul suo funzionamento.

Contro: si tratta di un deumidificatore dalle prestazioni basiche, ideale per chi non ha grosse pretese.

Comfeè, il deumidificatore con le ruote

Il deumidificatore di Comfeè è perfetto per chi ha bisogno di un elettrodomestico da spostare agilmente da un ambiente all'altro. Grazie alle ruote poste sotto la base, infatti, scivolerà sul pavimento senza che ci si debba sforzare. Lavora ad una potenza massima di 340 watt, ma garantisce un grande risparmio sulla bolletta perché appartiene alla classe energetica A.

La funzione di scongelamento automatico verrà attivata quando la temperatura dell'acqua raccolta è inferiore a 0 ℃, prevenendo danni alla macchina. Invece, la funzione di riavvio automatico consente, in caso di interruzione di corrente, la riattivazione delle impostazioni scelte non appena viene ripristinata l'alimentazione.

Il serbatoio, con una capienza di 2 litri, si estrae molto facilmente lateralmente.

Capacità: 2 litri

Dimensioni: 32 x 21,5 x 42 centimetri

Pro: questo modello è di grande qualità tecnica, al pare degli altri appartenenti allo stesso marchio.

Contro: tutte le recensioni lasciate da chi lo ha già acquistato sono positive, nessuno ha esposto lamentele.

Shinco, il deumidificatore più economico

L'ultimo modello che vi proponiamo è il deumidificatore di Shinco, ideale per chi ha un budget limitato, ma non vuole rinunciare alla qualità. Riesce a rimuovere 10 litri di umidità funzionando continuativamente per circa 24 ore. Potete posizionarlo in qualsiasi ambiente, anche cieco, poiché la raccolta della condensa non presuppone la presenza di alcun tubo.

Attivando la modalità di asciugatura, vi aiuterà a far asciugare più velocemente i vestiti senza doverli stendere all'aria aperta: questa soluzione è ideale nei giorni di pioggia o nelle città con alto tasso di umidità o di inquinamento.

Per monitorare l'andamento della percentuale di umidità, è sufficiente leggere i valori indicati sul display posto sulla parte anteriore. Per maggiore sicurezza, potete impostare lo spegnimento automatico.

Capacità: 10 litri

Dimensioni: ‎29 x 19 x 50 centimetri

Pro: nonostante il prezzo non elevato, le funzioni di cui dispone fanno sì che la sua qualità tecnica sia comunque elevata.

Contro: rispetto agli altri modelli presentati, impiega più tempo ad abbassare il livello di umidità, ma riesce comunque a garantire un ottimo risultato. ‎

Come scegliere il miglior deumidificatore

Qual è il migliore deumidificatore in assoluto? Rispondere a questa domanda non è semplice, poiché sono tante le variabili che entrano in gioco. Come tutti gli elettrodomestici, un deumidificatore deve essere potente e pratico. In questo caso, però, molto importanti sono anche le dimensioni e la portata. Un valore aggiunto, inoltre, sono certamente le eventuali funzioni aggiuntive.

Potenza e consumi

In base alla qualità tecnica del deumidificatore, la sua potenza può variare da 100 a 600 watt. Ricordatevi, però, che, maggiore è la potenza, maggiori sono i consumi. Una buona soluzione può essere quella di scegliere un modello a risparmio energetico, in modo che il suo utilizzo continuo non gravi sulla bolletta.

Portata e grandezza della stanza

La portata indica la quantità di umidità che il deumidificatore è in grado di rimuovere in 24 ore. I modelli più tecnologici sono in grado di rimuovere fino a 14 litri di umidità in un giorno.

Ovviamente, però, la prestanza del deumidificatore deve essere in linea con la grandezza della stanza: nel caso di un ambiente piccolo, sarà sufficiente anche un elettrodomestico con una portata di 8-10 litri/24h.

Capacità del serbatoio

La capacità del serbatoio, invece, fa riferimento a quanta condensa è in grado di contenere prima di dover essere svuotato. Generalmente, un buon deumidificatore può contenere fino a 8 litri d'acqua. Questo significa che, nel caso di una stanza medio-grande, pur utilizzando il deumidificatore tutto il giorno, non dovrete svuotare il serbatoio prima di aver raggiunto il grado di umidità desiderato.

Dimensioni e design

Molto importante è tenere conto delle dimensioni e del design del deumidificatore, poiché non deve essere un ingombro.

In questo caso, non ci sono delle linee guida tecniche specifiche, è una valutazione che dovete fare in base alle dimensioni dell'ambiente o degli ambienti in cui pensate di collocarlo.

Se avete poco spazio a disposizione, dovreste optare per un deumidificatore portatile mini da sistemare in cima al mobile o su una mensola, in modo da lasciare libero il pavimento.

Se, invece, gli ambienti sono ampi e liberi, potete scegliere un modello più grande (che vi sarà anche più utile) e giocare con il design, rendendolo un elemento da inserire in maniera armoniosa nell'arredo della vostra casa.

Praticità

Un deumidificatore, soprattutto se del tipo portatile, deve essere pratico. Non può essere troppo pesante o difficile da manovrare, perché deve essere possibile spostarlo da una stanza all'altra.

Accertatevi, quindi, che il modello da voi scelto sia dotato di ruote resistenti e/o di maniglie. In questo modo, anche acquistare un modello pesante e molto grande non sarà un problema.

Silenziosità

Questi apparecchi devono rimanere in funzione molte ore, per dare dei risultati ottimali; è bene, quindi, che scegliate un modello non rumoroso, che non disturbi il vostro riposo e le vostre attività. Assicuratevi che il livello sonoro non superi i 46-50 decibel: in caso contrario, è necessario che sia disponibile la funzione silenzio – o funzione sleep – da attivare in caso di necessità.

Funzioni

Di più funzioni dispone un deumidificatore, maggiore sarà il livello di personalizzazione che si potrà raggiungere. Vediamo quali sono quelle più utili, che non dovrebbero mai mancare:

  • Timer: si tratta della funzione più comune, che consente di programmare lo spegnimento automatico del dispositivo e, in alcuni casi, anche di ritardarne la partenza.
  • Asciugabiancheria: molto utile soprattutto d'inverno e nei giorni di pioggia, velocizza l'asciugatura degli indumenti, evitandovi di doverli tenere umidi in casa.
  • Settaggio umidità: permette di scegliere il grado di umidità che volete abbia la vostra casa; una volta raggiunto il livello da voi stabilito, il deumidificatore si spegnerà automaticamente.
  • Regolazione potenza: utile per regolare la potenza da sfruttare in base alla grandezza della stanza, per evitare uno spreco di energia elettrica.
  • Modalità notte: nel caso in cui il motore non sia ultra silenzioso, questa funzione riduce il rumore prodotto dal motore, abbassandolo di qualche decibel.

Quanto costa un buon deumidificatore?

Le fasce di prezzo a cui appartengono i deumidificatori sono varie. Se ne trovano di davvero economici e di molto costosi. Tutto dipende da qual è il budget che avete a disposizione e qual è il livello di tecnologia del dispositivo di cui avete necessità.

Se i prezzi dei modelli che rispondono alle vostre esigenze sono troppo alti, potete sempre scegliere di acquistare il deumidificatore a rate o di aspettare che compaiano sconti e offerte interessanti.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Migliori kit professionali per laminazione ciglia: 10 prodotti efficaci per farla in casa
Migliori kit professionali per laminazione ciglia: 10 prodotti efficaci per farla in casa
eDays Week di eBay: le offerte da non perdere su Smartphone e iPhone scontati fino all'80%
eDays Week di eBay: le offerte da non perdere su Smartphone e iPhone scontati fino all'80%
Offerte della settimana: fino al 50% di sconto su piccoli e grandi elettrodomestici
Offerte della settimana: fino al 50% di sconto su piccoli e grandi elettrodomestici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni