2.056 CONDIVISIONI
8 Luglio 2022
19:58

Il 99% dell’umanità è stato contemporaneamente esposto alla luce del Sole: com’è possibile

Alle 13:15 di venerdì 8 luglio, il 99 percento della popolazione mondiale è stata contemporaneamente esposta alla luce del Sole.
A cura di Andrea Centini
2.056 CONDIVISIONI

Venerdì 8 luglio 2022, alle 13:15 ora italiana il 99 percento della popolazione mondiale è stato esposto alla luce solare contemporaneamente. Potrebbe sembrare un'assurdità per chi non è “terrapiattista”, dato che la Terra è sferica (o meglio, è un geoide) e il Sole ne illumina la metà, mentre l'altra metà resta avvolta dall'oscurità. Tuttavia la distribuzione delle masse continentali e delle isole non è uniforme sul globo terracqueo, e con essa non lo è nemmeno quella delle terre abitate dall'essere umano. Proprio alla luce di questa discrepanza e grazie alla favorevole combinazione astronomica, l'8 luglio si è davvero verificata questa curiosissima situazione, spesso tacciata di essere una fake news sui social network. Eppure la stragrande maggioranza dell'umanità è stata realmente “baciata da Sole”, anche se una parte sicuramente non se n'è accorta.

Credit: timeanddate
Credit: timeanddate

Come specificato dal sito specializzato timeanddate, nella mappa soprastante fissata alle 13:15 di venerdì 8 luglio, risulta evidente come l'Europa, l'America del Nord, il Sud America, l'Asia e l'Africa – tutti densamente popolati – si trovano nella fascia di luce che va dall'alba al tramonto, mentre risultano nel cuore della notte la Nuova Zelanda (scarsamente popolata), l'Australia (popolata solo lungo le coste), il Sud-Est asiatico (popolato) e l'Antartide (disabitato, se non per coraggiosi ricercatori e avventurieri). Questa situazione ha fatto sì che alle 13:15 circa 7,7 miliardi di persone (99 percento del totale) sono state esposte alla luce del Sole nello stesso momento, mentre 80 milioni erano sotto l'oscurità.

In realtà dei 7,7 miliardi di persone in 6,4 miliardi (83 percento) sono stati esposti alla luce del giorno vero e proprio, la luce solare diretta, mentre 1,2 miliardi (16 percento) hanno vissuto il crepuscolo, caratterizzato dalla luce solare indiretta. Come spiegato da Passione Astronomia, il crepuscolo astronomico – ovvero la fase crepuscolare più buia che si verifica quando il Sole si trova tra i 12 e i 18 gradi sotto l'orizzonte – determina una luce talmente debole che molto difficilmente potremmo accorgercene, a meno che non si viva in un luogo privo di inquinamento luminoso. Questa situazione ha coinvolto circa 260 milioni di persone.

Al netto delle considerazioni tecniche, alle 13:15 dell'8 luglio il 99 percento della popolazione mondiale umana si è trovata realmente sotto la luce del Sole, diretta o indiretta che fosse. Per questioni di illuminazione dei raggi solari e distribuzione geografica questa data risulta migliore del 21 giugno, ovvero il giorno del solstizio d'estate, quello con più luce dell'intero anno.

2.056 CONDIVISIONI
La luce verde può ridurre il dolore cronico e il mal di testa: com'è possibile
La luce verde può ridurre il dolore cronico e il mal di testa: com'è possibile
Come è possibile che un uomo abbia il Covid, il vaiolo delle scimmie e l’HIV contemporaneamente
Come è possibile che un uomo abbia il Covid, il vaiolo delle scimmie e l’HIV contemporaneamente
Due spettacolari lampi di luce blu sulla Terra fotografati dallo spazio: ecco di cosa si tratta
Due spettacolari lampi di luce blu sulla Terra fotografati dallo spazio: ecco di cosa si tratta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni