Sono trascorsi 25 anni dall'omicidio della giornalista Ilaria Alpi e del cineoperatore Miran Hrovatin: era il 20 marzo 1994 quando i due vennero ucciso in Somalia, sulle strade di Mogadiscio, dove stavano realizzando un reportage per il Tg3. Una drammatico fatto di cronaca che all'epoca sconvolse molto l'opinione pubblica italiana, trattandosi di una esecuzione in piena regola. Da allora, non c’è stato modo di mettere un punto definitivo alla ricerca di verità e giustizia sulla vicenda. Per questo, proprio in occasione del 25esimo anniversario della loro morte sono previsti una serie di appuntamenti per mantenere ancora alta l'attenzione sul caso e chiedere che venga fatta luce sull'uccisione di Ilaria e di Miran, così come avrebbe voluto anche la madre, Luciana, morta nell'estate del 2018, la quale ha intrapreso, fin dal primo processo, una battaglia per cercare di far cadere ogni sorta di depistaggio sull'omicidio della figlia.

A Roma, in particolare, sono in programma le giornate del premio Morrione dedicate a Ilaria Alpi e a Miran Hrovatin: si comincia martedì 19 marzo con la conferenza stampa di presentazione dei finalisti dell’ottava edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo. L'appuntamento è alle ore 11 nella Sala A della Rai, in viale Mazzini a Roma. Mercoledì 20 marzo alla Camera dei Deputati alle ore 10:30 si terrà l’incontro "Noi non archiviamo. Il giornalismo d’inchiesta per la verità e la giustizia", che sarà trasmesso in diretta streaming. Le giornate dedicate a Ilaria e a Miran si concluderanno venerdì 22, con la serata "La verità non muore a 25 anni dall’omicidio di Ilaria e Miran" al WeGil, Largo Aschianghi 5 a Trastevere, Roma, dalle ore 18: con musica, parole e immagini verranno ripercorsi questi 25 anni e ricordati anche Luciana e Giorgio Alpi. L’ingresso è libero. Tra i presenti, ci saranno, fra gli altri, Raffaele Lorusso, segretario Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Mariangela Gritta Grainer, Federica Sciarelli, Maurizio Torrealta, Luciano Scalettari, Chiara Cazzaniga, Bianca Berlinguer e Giuseppe Giulietti. Per ulteriori informazioni, si può visitare il sito ufficiale del premio Morriore.