117 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Zelensky incassa altri aiuti militari dalla Germania per 2,7 miliardi: “La guerra finirà quest’anno”

“La Germania ha dimostrato di essere il nostro vero amico e alleato affidabile, insieme vinceremo e riporteremo la pace in Europa”, ha dichiarato il presidente ucraino Zelensky da Berlino. “Già quest’anno ci aspettiamo che questa guerra finisca”, ha aggiunto.
A cura di Antonio Palma
117 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

“Meritiamo di far parte dell'alleanza atlantica e dell'Unione Europea” lo ha detto oggi il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso della sua visita in Germania, nuova tappa del tour europeo che lo ha portato ieri anche in Italia dove ha incontrato la Premier Meloni. Un appuntamento molto fruttuoso quello del Presidente ucraino che infatti ha incassato il via libero di Berlino per un nuovo pacchetto di aiuti militari per un valore di ben 2,7 miliardi di euro, il più consistente da quando la Russia ha invaso l'Ucraina nel febbraio dello scorso anno e che fanno della Germania il secondo fornitore di Kiev dopo Usa dall’inizio della guerra.

Zelensky ha descritto la nuova tranche di aiuti tedesca come un "pacchetto potente" spiegando che con Berlino si discute anche di altre forniture di armi, a cominciare dai caccia, difesa aerea e ricostruzione ma anche di candidatura dell'Ucraina a membro dell'Unione europea e della Nato. Nella sua prima visita in Germania dallo scoppio del conflitto, Zelensky è stato ricevuto dal cancelliere Olaf Scholz e dal Presidente Frank-Walter Steinmeier.

Immagine

"Durante il periodo più difficile della storia moderna dell'Ucraina, la Germania ha dimostrato di essere il nostro vero amico e alleato affidabile, schierandosi risolutamente dalla parte del popolo ucraino nella lotta per difendere la libertà e i valori democratici", ha scritto Zelensky sul libro d'oro degli ospiti della cancelleria tedesca, aggiungendo: "Insieme vinceremo e riporteremo la pace in Europa", ha aggiunto.

Con i funzionari tedeschi “abbiamo discusso della situazione attuale e dell'intensa cooperazione tra Germania e Ucraina. La Germania continuerà a sostenere l'Ucraina politicamente, militarmente e finanziariamente finché sarà necessario. Grazie Germania per il grande sostegno militare, economico e finanziario di fronte alla guerra di aggressione della Russia" ha fatto sapere poi sui social lo stesso presidente ucraino.

Olaf Scholz: "Sosterremo l'Ucraina tanto a lungo quanto sarà necessario"

"Vi sosterremo tanto a lungo quanto sarà necessario" ha confermato Olaf Scholz durante la conferenza stampa a Berlino con Zelensky. "Saremo sempre grati alla Germania e con la tua leadership, Olaf, c'è la chance di rendere più sicuro il mondo. Più la Germania assume la leadership, più speranze ci sono per la pace” ha replicato il presidente ucraino, aggiungendo: “Gli aerei da guerra saranno l'argomento della seconda parte dei nostri colloqui. Lavoriamo a formare una coalizione di combattimento con i caccia. Mi rivolgerà ai tedeschi per chiedere alla Germania di farne parte".

"Vogliamo che la guerra finisca, ma con una pace giusta. Già quest'anno ci aspettiamo che questa guerra finisca. Già quest'anno suggelleremo la sconfitta dell'aggressore” ha concluso Zelensky he nel pomeriggio andrà ad Aquisgrana a bordo di un Airbus governativo, dove riceverà il Premio Carlo Magno, per gli sforzi per promuovere l'unità europea.

Zelensky incontra Macron a Parigi lunedì

Dopo Roma e Berlino, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è atteso in serata a Parigi, dove verrà accolto dalla premier francese Elisabeth Borne e dalla ministra degli Esteri Catherine Colonna. Secondo quanto fa sapere Agence France Presse, citando fonti governative francesi, Zelensky dovrebbe poi incontrare domani mattina il presidente Emmanuel Macron al castello di Versailles.

117 CONDIVISIONI
4266 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views