La Variante inglese del coronavirus ha una contagiosità nettamente più elevata rispetto al ceppo del virus che finora era predominante in Europa, una ulteriore conferma delle prime analisi degli esperti arriva ora dai dati sulla situazione epidemiologica nel Regno Unito. Nel Paese infatti da giorni ormai si registra una nuova impennata di casi nonostante i blocchi covid imposti dalle autorità nella stragrande maggioranza delle regioni e di pari passo stanno crescendo anche i decessi covid. Secondo i numeri forniti da Ourworldindata, non c'è regione britannica che negli ultimi giorni non abbia registrato un picco di nuovi casi di coronavirus.

Londra una delle zone con più contagi

Una delle zone più colpite dalla nuova ondata di casi di coronavirus è proprio Londra. Nella capitale britannica il numero di casi di contagi quotidianamente confermati è addirittura raddoppiato nell'ultima settimana. Di pari passo sono aumentati i ricoveri in ospedale per i sintomi covid e i decessi dovuti ala malattia. Se è l'Inghilterra quella che in assoluto fa segnare i numeri più preoccupanti, il Paese con più casi giornalieri per 100mila abitanti è il Galles seguito da Inghilterra e nord Irlanda , ultima è la Scozia che appare la meno colpita  Le aree più colpite sono quelle più densamente abitante come Londra e Birmingham.

I dubbi su letalità del ceppo covid inglese sul vaccino

Secondo gli esperti l'elevata contagiosità della Variante inglese del coronavirus potrebbe dipendere dal fatto che è attacca più facilmente i bambini che  son quelli più esposti e poi possono contagiar  facilmente gli altri. al momento comunque non c'è alcuna prova che la variante sia più letale anche se le analisi sono ancora in corso. Anche sul fronte vaccini, al momento gli esperti  ritengono che quelli già pronti o in fase finale possano proteggere anche dalla variante ma anche in questo caso ulteriori esami sono necessari per accertarlo.

La nuova variante Sudafricana

L'impennata di casi che si registra ora nel Regno Unito sarebbe però il frutto di una circolazione del nuovo ceppo che risale almeno a due mesi fa. Intanto è già allarme per una nuova variante del virus proveniente dal Sudafrica. Dopo le restrizioni sui viaggi verso il Regno unito, infatti ora anche  il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, ha annunciato "restrizioni immediate" ai viaggi da e per il Sudafrica come misura preventiva per il nuovo ceppo di coronavirus isolato nelle ultime ore e che appare ancora più contagioso.