"Joints for jab". È questo il nome di una campagna ideata nello stato di Washington per incentivare i cittadini che hanno più di 21 anni a vaccinarsi: chi lo farà, infatti, dal 14 giugno al 12 luglio potrà ricevere una canna di marijuana gratuita nei negozi autorizzati che vendono cannabis. L'iniziativa è volta a sensibilizzare i più giovani e ne segue altre simili: come spiega il New York Times, infatti, le autorità sanitarie hanno già autorizzato birrerie, enoteche e ristoranti a offrire da bere gratuitamente a chi fornisce la “prova” dell’immunizzazione, mentre altri incentivi includono biglietti per eventi sportivi e lotterie con premi fino a un milione di dollari, come già previsto anche in Ohio. Lo scopo è quello di convincere quanti più ragazzi e ragazze possibile a farsi vaccinare, soprattutto dopo il repentino calo delle inoculazioni avvenuto a metà aprile, e alla luce dell’obiettivo fissato dal governatore democratico dello stato di Washington Jay Inslee, che vuole eliminare tutte le restrizioni introdotte con la pandemia entro fine mese, o ancora prima se si raggiungerà il 70% dei vaccinati over 16.

Negli USA drastico calo delle vaccinazioni nelle ultime settimane

Attualmente, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), nello stato di Washington il 58% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 49% anche la seconda. Per quanto riguarda invece la totalità della popolazione statunitense il 52% ha ricevuto almeno una dose e il 42% anche la seconda, percentuali ben al di sotto degli obiettivi prefissati dal presidente Joe Biden che, entro il 4 luglio, aveva dichiarato di voler garantire almeno una dose al 70% dei cittadini statunitensi. Il numero medio di vaccinazioni somministrate a livello nazionale ogni giorno è sceso precipitosamente nelle ultime settimane, passando da una media di 3,3 milioni di vaccinazioni a metà aprile a una media di meno di un milione della scorsa settimana. Per questa ragione diversi stati stanno incentivando i cittadini a vaccinarsi.