11 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Ucraina, massiccio attacco missilistico russo a Kiev e Kharkiv causa almeno 7 morti e 70 feriti

I missili russi hanno preso di mira numerose infrastrutture civili a Kiev ed altre città ucraine, tra le quali Kharkiv. Il bilancio è di almeno sette morti e settanta feriti.
A cura di Davide Falcioni
11 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

È di almeno sette morti e settanta feriti il bilancio di una serie di attacchi missilistici russi che questa mattina hanno colpito Kiev ed altre città ucraine, tra le quali Kharkiv. Lo riferisce il Kiev Independent, secondo cui i raid avrebbero preso di mira numerose infrastrutture civili e causato svariate vittime nel quartiere Solomianskyi della capitale, dove l'attacco ha distrutto l'ingresso di un edificio a più piani ed alcune auto parcheggiate. I missili russi hanno colpito anche un edificio non residenziale nel quartiere Pechersky. Nelle aree prese di mira la fornitura di elettricità e acqua è stata parzialmente interrotta e gli operatori sono al lavoro per riparare i danni.

Nel distretto di Bucha, nell'oblast di Kiev, sono stati distrutti due grattacieli e tre persone sono rimaste ferite dalla caduta di detriti. I russi hanno condotto dei raid anche a Pavlohrad, nella regione di Dnipropetrovsk. Il governatore Serhii Lysak ha riferito che una donna di 43 anni è stata uccisa in una delle piazze della città e un'altra persona è rimasta ferita. A Kharkiv i raid di Mosca hanno raggiunto infrastrutture civili, uccidendo quattro persone e ferendone 42, ha riferito il governatore Oleh Syniehubov.

La Russia: "I raid non hanno preso di mira obiettivi civili"

Le Forze Armate ucraine hanno confermato di aver abbattuto 21 dei 41  missili lanciati dai russi, mentre il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalle agenzie russe, ha affermato che i bombardamenti odierni di oggi su Kiev e Kharkiv non erano diretti su obiettivi civili e "non sono stati rappresaglie" per l'attacco ucraino che domenica ha ucciso 27 persone in un mercato di Donetsk.

Mosca: "220 attacchi in Russia dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina"

In una nota, inoltre, il ministero dell'Interno russo ha stimato che dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe del Cremlino si siano registrati in Russia 220 "attacchi", compresi "incendi dolosi", contro centri di arruolamento dell'esercito russo e altre "strutture governative", e 184 "atti di sabotaggio" delle linee ferroviarie: lo riporta l'agenzia di stampa statale russa Tass citando un alto funzionario del dicastero. Secondo le autorità russe, 220 persone sarebbero state identificate in relazione agli "attacchi" contro i commissariati militari e 141 per i presunti "atti di sabotaggio" alle linee ferroviarie. Dall'inizio dell'aggressione militare delle truppe russe contro l'Ucraina, in Russia diverse persone sono state condannate a pesanti pene detentive con l'accusa di aver lanciato delle molotov contro centri di reclutamento dell'esercito.

11 CONDIVISIONI
4276 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views