2.016 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
5 Marzo 2022
09:27

Troupe televisiva attaccata dai soldati russi: il video impressionante dell’attacco

Nel video, pubblicato da Sky News, si vede la troupe viaggiare in macchina in una strada deserta, mostrando la devastazione causata dai bombardamenti russi, quando d’improvviso si sente uno sparo. E poi ne arriva una vera e propria raffica.
A cura di Annalisa Girardi
2.016 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Una troupe di Sky News britannica è stata attaccata da una squadra d'assalto russa mentre, in macchina, si spostava nei pressi di Kiev. Tra loro il corrispondente Stuart Ramsay e il cameraman Richie Mockler, che è riuscito a riprendere tutto nonostante gli spari incessanti. Nel video, pubblicato da Sky News, si vede la troupe viaggiare in macchina in una strada deserta, mostrando la devastazione causata dai bombardamenti russi, quando d'improvviso si sente uno sparo. E poi ne arriva una vera e propria raffica.

Inizialmente i giornalisti non si rendono subito conto di essere loro l'obiettivo dell'attacco, in quanto colpi di arma da fuoco ed esplosioni, in un contesto come quello della guerra in Ucraina, purtroppo non sorprendono più di tanto. Ma presto diventa chiaro che è la macchina su cui viaggia la troupe l'obiettivo dell'attacco. Che d'altronde viene probabilmente di una squadra d'assalto professionista, per cui quasi tutti i colpi vanno a segno. I giornalisti si riparano come possono e gridano per identificarsi: "Siamo giornalisti", urlano.

Ma gli spari non cessano. La troupe riesce a uscire dalla macchina e a mettersi in salvo: il cameramen viene colpito due volte sul giubbotto anti proiettile, rimanendo fortunatamente illeso; il corrispondente viene leggermente ferito. Ora si trovano a sicuro nel Regno Unito.

Quanto accaduto dà un'ulteriore idea della pericolosità di questa fase del conflitto. Anche nella notte, nonostante in mattinata sia partita la tregua per consentire ai civili di lasciare il Paese, sarebbero continuati pesanti bombardamenti, come riferito dai media locali, che parlano di esplosioni, razzi e raid aerei in diverse parti dell'Ucraina, anche a Kiev. Si entra nel decimo giorno del conflitto ma il cessate il fuoco sembra ancora lontano. L'emittente Ukraine-24 segnala bombardamenti nella città di Sumy, nella parte orientale del Paese. Kyiv Independent parla invece di molteplici esplosioni a Kharkiv. Le sirene, secondo la testata, continuerebbero a suonare anche a Chernihiv.

2.016 CONDIVISIONI
2862 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni