634 CONDIVISIONI
Coronavirus
23 Agosto 2021
11:07

Samantha muore a 35 anni per Covid dopo aver partorito. Il marito: “Vaccinatevi”, dramma in Irlanda

Samantha Willis, 35enne dell’Irlanda del Nord e già mamma di due bambini, è morta per Covid, dopo aver partorito la sua terza figlia, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Altnagelvin. Il marito sui social: “Tutto questo è reale, i numeri sono reali. Vaccinatevi in modo che voi o la vostra famiglia non dobbiate passare quello che ho passato io”.
A cura di Ida Artiaco
634 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Tragedia vicino Belfast, in Irlanda del Nord, dove una mamma di 35 anni, Samantha Willis, di Derry, è morta a causa di complicanze del Covid-19 dopo aver dato alla luce la sua terza figlia. A raccontarlo è stato il marito Josh con un lungo post su Facebook che ha ben presto fatto il giro dei media internazionali. Il decesso è avvenuto il 20 agosto scorso: "Oggi è stato il giorno peggiore della mia vita. Ho perso il mio amore Samantha a causa del Covid-19. Ha combattuto duramente negli ultimi 16 giorni, ma alla fine non è bastato", si legge sul profilo del coniuge, già papà dei suoi due bambini e della terza che è arrivata durante gli ultimi momenti di vita della 35enne. "Ha fatto del suo meglio per tornare a casa dalla sua famiglia e dai suoi bellissimi bambini e poco dopo le 12 di questa mattina è morta pacificamente in terapia intensiva nell'ospedale di Altnagelvin", ha concluso, con un pensiero anche all'ultima arrivata: "Evie Grace saprà tutto sulla madre che non incontrerà mai".

Samantha era incinta quando è risultata positiva al Coronavirus ma non aveva alcuna condizione pregressa. Dopo finita in ospedale a causa del Covid-19, contro cui non era vaccinata, è riuscita a partorire ma poi le sue condizioni sono precipitate e dopo due settimane ne è stato dichiarato il decesso. "I bambini, Holly e Shéa e la nuova arrivata, ora sono la mia priorità principale – ha continuato Josh -. Tutto quello che voglio fare ora è rendere Samantha orgogliosa. Sono sicuro che ci sta già guardando. Era una persona meravigliosa, amorevole e premurosa ed è stata la nostra supereroina nelle ultime settimane. Ora è il nostro angelo custode e rimarrà nei nostri cuori e nei nostri pensieri per sempre. Ti amiamo tantissimo e ci manchi. Avremmo voluto solo aiutarti a tornare a casa per vivere il resto della tua vita con noi". In un post su Twitter, sempre Josh ha poi esortato i suoi follower a vaccinarsi: "Ho trascorso ore in terapia intensiva giovedì e venerdì con mia moglie che poi è morta. È reale, i numeri sono reali. Vaccinatevi in modo che voi o la vostra famiglia non dobbiate passare quello che ho passato io".

634 CONDIVISIONI
27471 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni