2.073 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
17 Giugno 2022
08:58

Perché la Russia ha già strategicamente perso la guerra, secondo il Capo di Stato Maggiore britannico

Putin ha perso il 25% del potere militare terrestre russo per avere solo “piccoli” guadagni territoriali in Ucraina, sostiene l’ammiraglio Tony Radakin.
A cura di Antonio Palma
2.073 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La Russia ha già "strategicamente perso" la guerra con l'Ucraina, subendo pesanti perdite e rafforzando la Nato, a cui Finlandia e Svezia vogliono ora aderire, lo ha affermato il capo di Stato Maggiore della Difesa britannico, l’ammiraglio Tony Radakin. L’invasione dell’Ucraina “è stato un terribile errore da parte della Russia” perché “Mosca non prenderà mai il controllo dell'Ucraina", e al contempo “la Nato si rafforzerà” ha sostenuto l’alto ufficiale del Regno Unito.

Spiegando i motivi di questo suo giudizio, Sir Tony Radakin ha affermato che la Russia sta subendo pesanti perdite in ucraina per piccole conquiste territoriali, esaurendo le riserve di truppe scelte e missili più avanzati senza riuscire a raggiungere l’obiettivo che si era prefissata inizialmente perché “non sarà mai in grado di conquistare tutta l'Ucraina”.

In una intervista a PA Media, l'ufficiale militare di grado più alto nel Regno Unito ha affermato che nella guerra in Ucraina il presidente russo, Vladimir Putin, ha perso il 25% del potere militare terrestre russo per avere solo "piccoli" guadagni territoriali in Ucraina.

In questo senso l’invasione si sarebbe rivelata un errore e avrebbe condotto Mosca a perdere strategicamente sul lungo periodo in quanto militarmente debilitata con la Nato invece rafforzata.

Radakin ha affermato che mentre Putin potrebbe ottenere "successi tattici" nelle prossime settimane, questo andrà a scapito della potenza dell'esercito del suo paese.

"La macchina da guerra russa guadagna un paio di chilometri ogni giorno ma la Russia ha delle vulnerabilità perché sta finendo le persone, sta finendo i missili hi-tech. Il presidente Putin ha utilizzato circa il 25% del potere del suo esercito, per guadagnare una piccola quantità di territorio ha perso 50.000 persone tra morte o ferite. La Russia sta fallendo” ha dichiarato Radakin.

Secondo la valutazione dell'intelligence britannica sulla situazione sul campo di guerra in Ucraina, rispetto al piano originario della Russia, nessuno degli obiettivi strategici è stato raggiunto. Affinché la Russia ottenga qualsiasi forma di successo, sarà necessario un continuo ingente investimento di uomini e attrezzature sul lungo periodo.

2.073 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni