62 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina

Odessa, bombe russe a 200 metri dalle auto di Zelensky e del premier greco Mitsotakis

Il leader ucraino e quello greco sono scampati a un attacco russo che ha causato morti e feriti a Odessa. Zelensky: “Vedete con chi abbiamo a che fare. A loro non importa dove colpire”.
A cura di Davide Falcioni
62 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Una forte esplosione è stata segnalata oggi a Odessa, città ucraina che affaccia sul Mar Nero in cui si è tenuto un incontro tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il premier greco Kyriakos Mitsotakis: il raid, rivendicato dai russi, è avvenuto vicino al porto della città ed è stato preceduta da un allarme aereo. "Abbiamo sentito e visto questo attacco oggi. Vedete con chi abbiamo a che fare. A loro non importa dove colpire. So che ci sono state delle vittime. Non conosco i dettagli, ma so che ci sono morti e feriti", ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Il bilancio dell'attacco è stato di cinque morti. "Alla fine della visita, abbiamo sentito il suono delle sirene dei raid aerei e delle esplosioni molto vicino a noi. Non abbiamo avuto il tempo di andare nei rifugi", ha confermato Mitsotakis nel corso della conferenza stampa congiunta, parlando di "un'esperienza impressionante".

Secondo il quotidiano ateniese Kathimerini, l'incontro tra il premier greco Kyriakos Mitsotakis e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è svolto come previsto a Odessa nonostante l'esplosione avvenuta vicino al corteo di automobili del presidente ucraino. La delegazione ellenica si trovava a circa circa 200 metri dal luogo della deflagrazione, ma tutti i suoi membri sono rimasti illesi, ha riportato Kathimerini.

Nataliya Humenyuk, capo del centro stampa congiunto delle Forze di difesa del sud dell'Ucraina, ha negato che l'attacco a Odessa sia collegato alla visita di Zelensky in città, in occasione del viaggio del premier greco Mitsotakis. "Quello che accade è che la Russia è terrorista e continua ad attaccare le infrastrutture portuali. A Odessa è stato effettuato un attacco missilistico, probabilmente con un'arma balistica, che ha colpito uno degli edifici del porto, ma ciò non ha nulla a che fare con una visita specifica, bensì con il terrore che Mosca esercita in modo abbastanza metodico", ha detto Humenyuk citata da Ukrainska Pravda.

La Russia rivendica il bombardamento a Odessa

La Russia, ad ogni modo, ha rivendicato l'attacco ad Odessa: il ministero della Difesa ha affermato che il bombardamento missilistico di stamane sulla città ucraina era diretto contro un hangar portuale militare dove si costruiscono droni marini, che è stato colpito.

Missile russo nella regione di Kharkiv causa un morto e 7 feriti

Nel frattempo un attacco missilistico russo contro un villaggio nella regione settentrionale ucraina di Kharkiv ha ucciso un uomo di 70 anni e ferito altre sette persone, tra cui quattro adolescenti, hanno riferito le autorità locali. Il raid pomeridiano al villaggio di Borova, a circa 20 chilometri dalla linea del fronte nel nord-est dell'Ucraina, ha incendiato una casa privata, edifici vicini e due auto, ha dichiarato la polizia regionale sull'applicazione di messaggistica Telegram. "Un civile locale di 70 anni è stato ucciso", ha dichiarato su Telegram Oleh Synehubov, governatore della regione di Kharkiv. Le forze russe avrebbero utilizzato un missile balistico Iskander-M, secondo le informazioni preliminari della polizia.

62 CONDIVISIONI
4271 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views