279 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina
23 Gennaio 2023
18:56

Medvedev: “Il mondo si avvicina alla Terza Guerra Mondiale, l’Occidente vuole sbranare la Russia”

Il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev: “Il mondo si avvicina al rischio della Terza Guerra Mondiale di fronte ai preparativi di aggressione contro la Russia”.
A cura di Davide Falcioni
279 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

"Il mondo si avvicina al rischio della Terza Guerra Mondiale di fronte ai preparativi di aggressione contro la Russia". A dirlo il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev citato dall'agenzia Tass. Parlando della guerra in Ucraina, il politico ha aggiunto che "l'operazione speciale che si sta compiendo è stata una misura forzata ed estrema, una risposta alla preparazione dell'aggressione da parte degli Stati Uniti d'America e dei suoi satelliti".

Già nella giornata di ieri, all'indomani del vertice Nato di Ramstein, Medvedev aveva dichiarato che "l'incontro in Germania e le forniture di armi pesanti a Kiev non lasciano dubbi sul fatto che i nostri nemici cercheranno di sbranarci o addirittura di distruggerci all'infinito. E hanno armi a sufficienza per farlo.    Potrebbero anche iniziare a produrne di nuove, se necessario".

Il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo è quindi giunto a tre conclusioni: in primo luogo, "sarebbe molto difficile". In secondo luogo, "nell'eventualità di un conflitto prolungato, a un certo punto potrebbe comparire una nuova alleanza militare, composta da quei Paesi che saranno infastiditi dagli americani" e dai loro alleati. Secondo Medvedev – infine – il mondo tornerà ad essere un luogo stabile quando gli Stati Uniti abbandoneranno l'Europa e "ciò che resterà dei poveri ucraini, a meno che non sia troppo tardi".

Lavrov: "In Ucraina in corso una guerra tra Occidente e Russia"

Anche il Ministro degli Esteri Sergey Lavrov ha affermato che "quella in corso in Ucraina non è più una guerra ibrida, ma una vera guerra tra Occidente e Russia". Secondo il capo della diplomazia russa "quando parliamo di quello che sta succedendo in Ucraina, stiamo parlando del fatto che questa non è più una guerra ibrida, ma reale, l'Occidente si è preparato da tempo contro la Russia, cercando di distruggere tutto ciò che è russo: dalla lingua alla cultura, che è presente in Ucraina da secoli, e che vieta alle persone di parlare la propria lingua madre".

Intervenendo nel corso di una conferenza stampa congiunta  con il ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor, Lavrov ha ribadito che in Ucraina "è vietato qualsiasi contatto culturale legato alla lingua russa. E tutto questo è sostenuto dall'Occidente. Così come l'Occidente sostiene le regolari marce dei neonazisti con le svastiche".

279 CONDIVISIONI
3303 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni