934 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
15 Luglio 2022
11:03

Le persone che passeggiano, poi le esplosioni: le immagini del momento dell’attacco russo a Vinnytsia

Le immagini di alcuni video delle telecamere di sorveglianza della zona che hanno ripreso il momento del bombardamento missilistico russo su Vinnytsia che ha devastato la cittadina dell’Ucraina centrale.
A cura di Antonio Palma
934 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Almeno 23 persone uccise, tra cui tre bambini, 71 ricoverati tra cui diversi minori e molti in gravissime condizioni e 29 dispersi. È il drammatico bilancio del bombardamento missilistico russo su Vinnytsia che mercoledì ha sconvolto la normale routine quotidiana della cittadina dell’Ucraina centrale portando morte e distruzione.

Secondo il capo dell'amministrazione locale di Vinnytsia, Sergei Borzov, a seguito dei missili russi, 117 persone hanno riportato ferite di varia natura e si sono rivolte a strutture mediche ma solo 71 di loro sono state ricoverate in ospedale mentre gli altri sono stati medicati e dimessi. Tra i ricoverati in ospedale 34 sono in gravi condizioni, tra cui tre bambini, e cinque persone sono in condizioni critiche con ustioni su oltre il settanta per cento del corpo.

Secondo il ​​ministro dell'Interno ucraino Denys Monastyrsky sarebbero stati sparati missili navali Kalibr da navi nel Mar Nero tra cui tre che hanno colpito il centro cittadino in quel momento affollato di persone. Il comando dell'Aeronautica Militare delle Forze Armate dell'Ucraina sostiene di avere abbattuti altri due durante l'avvicinamento a Vinnytsia.

Terribili le immagini di alcuni video delle telecamere di sorveglianza della zona. Si vedono le persone che passeggiano tranquillamente nel centro città dove sorgono uffici, negozi e tante attività. Poi l’improvvisa esplosione, il fumo nero e i detriti scagliati a centinaia di metri di distanza.

 

I missili russi hanno colpito la zona attorno all'edificio degli uffici comunali poco prima delle 11 ora locale, quando, in una giornata di sole, brulicava di persone. Le finestre dei palazzi sono volate per oltre 500 metri mentre uno spaventoso incendio ha distrutto un parcheggio con decine di veicoli.

"Siamo rimasti tutti inorriditi, nelle foto si vede una carrozzina rovesciata e ho saputo che tra le vittime c’è anche una bimba che conoscevo” ha rivelato a first lady ucraina, Olena Zelenska, aggiungendo: “Non scriverò tutte le parole che vorrei a coloro che l'hanno uccisa. Scriverò di Lisa. Ci siamo conosciuti durante la registrazione di un video per il Natale. In 30 minuti, la bimba è riuscita a dipingere con la pittura non solo se stessa, il suo vestito, ma anche tutti gli altri bambini, me, i cameraman e il regista". Secondo le notizie di Ukrinform, la mamma di Lisa – che aveva quattro anni – è in terapia intensiva.

Condanna unanime per l’attacco russo è arrivata da parte dell’Ue ma anche dal segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, che si dice "sconvolto dall'attacco missilistico contro la città di Vinnytsia.

Gli attacchi missilistici russi su Vinnytsia sono passati praticamente inosservati invece sui principali media russi. In Russia hanno affermato di aver attaccato la sede degli ufficiali militari a Vinnytsia perché, secondo la loro versione, le truppe delle forze armate ucraine si stavano radunando nel palazzo. Kiev ha annunciato una serie di arresti di presunte spie che avrebbero segnalato le coordinate esatte ai russi.

934 CONDIVISIONI
2835 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni