1.296 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
30 Maggio 2022
13:40

Guerra Ucraina, l’annuncio di Mosca: “Distrutto sito ucraino con artiglieria inviata dall’Italia”

Il ministero della Difesa russo ha annunciato di aver distrutto un sito con artiglieria inviata dall’Italia: un video mostrerebbe la distruzione di una postazione di obici di fabbricazione nostrana forniti all’Ucraina.
A cura di Ida Artiaco
1.296 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Le forze russe hanno reso noto di aver distrutto una postazione ucraina "dove i nazionalisti avevano posizionato artiglieria (howitzer) inviata dall'Italia". Lo hanno riferito le agenzie russe citando il ministero della Difesa di Mosca. I militari hanno pubblicato anche un video in cui si mostra una postazione nascosta tra gli alberi.

"Il Ministero della Difesa della Russia ha pubblicato un video che mostra la distruzione di una postazione di obici di fabbricazione italiana forniti all'Ucraina", ha fatto sapere il Ministero in un commento alle immagini, come riporta l'agenzia Tass. La posizione di tiro ucraina è stata scoperta dai sistemi di ricognizione dell'artiglieria e un'ulteriore ricognizione è stata condotta da un veicolo aereo senza pilota. Il registratore di dati del drone ha confermato che l'attacco di artiglieria ha eliminato "un plotone di artiglieri nazionalisti ucraini insieme agli obici italiani", ha dichiarato il ministero.

L'Italia ha donato nei giorni scorsi una serie di obici FH70 da 155 millimetri in grado di sparare tre colpi al minuto a una distanza che può superare i 25 chilometri. Tra i Paesi che hanno dichiarato l'impegno a fornire nuovi aiuti militari a Kiev c'è infatti anche l'Italia, che il capo del Pentagono Lloyd Austin ha ringraziato pubblicamente. "Circa venti Paesi hanno annunciato nuovi pacchetti di assistenza all'Ucraina per combattere l'invasione delle forze russe nel vertice con gli alleati", ha detto in conferenza stampa il 27 maggio.

"L'Italia sostiene con la massima determinazione la resistenza eroica del popolo ucraino a tutela della sua sovranità e indipendenza. Ogni sforzo possibile deve essere compiuto per giungere alle condizioni di un serio e concreto negoziato di pace", aveva dichiarato il ministro della Difesa Lorenzo Guerini in videoconferenza con i colleghi di altri 46 Paesi, tra i quali quello ucraino, Oleksii Reznikov, in collegamento da Kiev. "L'Italia sta facendo la sua parte, in base alle indicazioni assunte dal Parlamento italiano per il sostegno alla legittima difesa ucraina", aveva aggiunto.

1.296 CONDIVISIONI
2691 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni