6.141 CONDIVISIONI
Covid 19
16 Novembre 2020
13:18

L’annuncio di Moderna: “Nostro vaccino anti Covid efficace al 94.5%”

L’azienda statunitense Moderna ha reso noto che il vaccino contro il Coronavirus che sta realizzando è “efficace al 94,5 per cento” sulla base dell’analisi dei primi risultati in arrivo dalla sperimentazione in corso. Si tratta del secondo annuncio del genere dopo quello di Pfizer-BioNtech. Tuttavia, non sarà disponibile su larga scala prima della primavera prossima. Potrà essere trasportato a temperature comprese tra 2 e 8 gradi e conservato in frigo fino a 30 giorni.
A cura di Ida Artiaco
6.141 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Buone notizie in arrivo sul fronte del vaccino anti Coronavirus. Dopo l'annuncio di Pfizer-BioNtech, anche Moderna, azienda statunitense di biotecnologie fondata nel 2010 con sede a Cambridge nel Massachusetts, ha reso noto che il vaccino che sta realizzando è "efficace al 94,5 per cento" sulla base dell'analisi dei primi risultati in arrivo dalla sperimentazione in corso. Lo ha riportato il New York Times. I ricercatori hanno affermato che i dati ottenuti sono migliori di quanto mai avessero osato immaginare. Tuttavia, l'antidoto non sarà ancora disponibile su larga scala per mesi, probabilmente non prima della prossima primavera. Si tratta comunque di una concreta speranza per fermare la pandemia di Covid-19, che ha colpito più di 53 milioni di persone in tutto il mondo e ucciso più di 1,2 milioni.

I primi risultati della sperimentazione

L'analisi di Moderna si è basata sui risultati ottenuti su 95 pazienti con infezioni da Sars-CoV-2 confermate, di cui 11 in gravi condizioni, in cui è stata valutata una efficacia vicina al 95%. La società a stelle e strisce ha aggiunto che ora prevede di presentare domanda alla Food and Drug Administration per l'autorizzazione all'uso di emergenza e poi alla messa in commercio nelle prossime settimane. Nello studio, 90 dei pazienti hanno ricevuto il placebo mentre i restanti cinque il vaccino, che si basa su una tecnologia a mRNA simile a quella messa a punto dalla tedesca BioNTech da iniettare due volte a distanza di quattro settimane. In questo modo verrebbe stimolata la produzione di anticorpi contro la proteina spike di cui il virus si serve per agganciare le cellule umane e penetrarle. Nessuno dei pazienti ha sviluppato grossi effetti collaterali, al massimo qualche grado di febbre, un po' di stanchezza e l'indolenzimento nel punto dell'iniezione. Pfizer e Moderna sono state le prime ad annunciare i primi risultati su studi di grandi dimensioni dopo aver entrambe superato il 90 per cento di efficacia dell'antidoto, ma altre dieci società stanno conducendo sperimentazioni di Fase 3 in una corsa globale per produrre un vaccino.

Come funziona il vaccino di Moderna

Tuttavia, il vaccino Moderna potrebbe potenzialmente fornire un grande vantaggio rispetto a quello Pfizer. Mentre quest'ultimo necessita di essere conservato ad una temperatura compresa tra i meno 70 e i meno 80 gradi centigradi, Moderna ha affermato di aver migliorato la durata di conservazione e la stabilità del proprio vaccino, il che significa che può essere conservato a temperature di refrigerazione standard dai 2 agli 8 gradi centigradi per 30 giorni (quindi anche nei più comuni frigoriferi di casa) e fino a sei mesi a meno 20 per la spedizione e lo stoccaggio a lungo termine. Moderna ha sviluppato il suo vaccino in collaborazione con i ricercatori del Vaccine Research Center, parte dell'Istituto nazionale di malattie infettive. Il dottor Anthony Fauci, direttore dell'istituto, aveva dichiarato in un'intervista: "Avevo detto che sarei stato soddisfatto di un vaccino efficace al 75%. Ma mi aspettavo questi numeri. Pensavo che saremmo stati bravi, ma il 94,5 percento è davvero un dato impressionante". I primi 20 milioni di dosi prodotte entro il 2020 saranno destinati al mercato americano. Nel 2021 sono attese altre dosi, comprese fra 500 milioni e un miliardo, per il mercato globale.

6.141 CONDIVISIONI
28333 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni