636 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
24 Giugno 2022
08:14

La Russia avanza in Donbass ma potrebbe aver commesso un grave errore

Le truppe russe avanzano in Donbass secondo l’Intelligence americana, dopo aver migliorato il coordinamento degli attacchi aerei e perfezionato la logistica. Ma secondo il Centro di studi statunitense “Institute for the study of war” hanno anche commesso un errore strategico importante.
A cura di Ida Artiaco
636 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Continua l'avanzata russa in Donbass, la regione dell'Ucraina orientale dove da settimane ormai si stanno concentrando gli sforzi dell'esercito di Mosca. Secondo l'Intelligence americana, stando a quanto riporta la CNN, le forze russe pare abbiano imparato dagli errori commessi durante le prime fasi dell'invasione, incluso un migliore coordinamento degli attacchi aerei e il perfezionamento della logistica e delle linee di rifornimento.

È vero che Kiev sta ricevendo nuovi sistemi d'arma, forniti in primis proprio dagli Usa, ma Washington non si aspetta che ciò cambi immediatamente la situazione sul campo di battaglia. Le valutazioni degli Stati Uniti, che prefigurano sempre più una battaglia lunga nell'Ucraina orientale, arrivano quando la guerra è arrivata ad un punto cruciale. Secondo l'Intelligence a stelle e strisce, prima che si vada verso la fine delle ostilità, ci saranno ancora numerose perdite, di uomini e di attrezzature, da entrambe le parti.

Funzionari americani ritengono che le forze russe abbiano in programma di mantenere intensi attacchi sul fronte orientale, caratterizzati da artiglieria pesante e attacchi missilistici, con l'intenzione di indebolire le forze ucraine e la determinazione della NATO nel tempo.

I progressi della Russia sono risultati più evidenti negli ultimi giorni dopo che la difesa ucraina di Lysychansk – l'ultima città nella regione di Luhansk ancora sotto il controllo di Kiev – è diventata molto più tenue. Negli ultimi due giorni, i russi sono avanzati in diversi villaggi a Sud, anche se non senza subire perdite.

Tuttavia, nonostante questi progressi, proprio l'esercito russo potrebbe aver commesso l'ennesimo errore strategico che rischia di fargli perdere il vantaggio guadagnato. È quanto si sostiene in un report del Centro di studi statunitense "Institute for the study of war" (Isw), secondo cui "le forze russe hanno ottenuto guadagni sostanziali nell'area di Severodonetsk-Lysychansk negli ultimi giorni e le truppe ucraine continuano a subire pesanti perdite, ma queste ultime hanno fondamentalmente raggiunto il loro obiettivo nella battaglia rallentando e degradando le forze russe".

"Le truppe ucraine – viene spiegato nel documento – sono riuscite per settimane ad attirare quantità sostanziali di personale, armi ed equipaggiamento russi nell'area e hanno probabilmente peggiorato le capacità complessive delle forze russe impedendo loro di concentrarsi su assi di avanzamento più vantaggiosi. Le operazioni offensive russe probabilmente si bloccheranno nelle prossime settimane, indipendentemente dal fatto che le forze russe catturino o meno l'area di Severodonetsk-Lysychansk, garantendo alle forze ucraine l'opportunità di lanciare prudenti controffensive. La fissazione ideologica del Cremlino sulla cattura di Severodonetsk, proprio come il precedente assedio di Azovstal a Mariupol, sarà probabilmente a scapito finale delle capacità russe nei futuri progressi in Ucraina".

636 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni